Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

I premi IgNobel

4 ottobre 2008

Image Hosted by ImageShack.us
I premi Ig Nobel (letti come “Ignobel”) sono delle versioni umoristiche dei premi Nobel, assegnati ogni anno prima dell’annuncio dei vincitori dei Nobel.
Ogni anno, nel corso di una cerimonia di gala che si tiene nel Sanders Theatre dell’Università di Harvard ed è condotta da veri premi Nobel, vengono assegnati 10 premi ad altrettante ricerche scientifiche “che non possono o non devono essere riprodotte”, sponsorizzati dalla rivista scientifica-umoristica statunitense “Annals of Improbable Research”.

Ecco tutti i premi
  • “Swiss Federal Ethics Committee on Non-Human Biotechnology” e cittadini della Svizzera, per aver adottato il principio legale che le piante hanno una loro dignità.
  • Massimiliano Zampini (Università di Trento) e Charles Spence (Università di Oxford, Inghilterra), per aver modificato elettronicamente il suono prodotto da una patatina per far credere che fosse più croccante e fresca alla persona che la stava mangiando.
  • Astolfo G. Mello Araujo e José Carlos Marcelino (Università di San Paolo, Brasile), per aver misurato come il corso della storia, o almeno i reperti contenuti in uno sito archeologico, può essere modificato dall’azione di un armadillo vivo.
  • Geoffrey Miller, Joshua Tybur e Brent Jordan (Università del New Mexico, USA), per aver scoperto che il ciclo ovulatorio di una ballerina professionista di lap dance influisce sulla quantità di mance che la donna riceve.
  • David Sims (Cass Business School, Londra, Inghilterra), per il suo studio “Tu, bastardo: un’esplorazione narrativa dell’esperienza dell’indignazione all’interno delle organizzazioni”.
  • Dan Ariely (Duke University, USA), per aver dimostrato che i medicinali placebo dal prezzo elevato sono più efficaci di quelli che costano poco.
  • Dorian Raymer (Ocean Observatories Initiative, “Scripps Institution of Oceanography”, USA) e Douglas Smith (University of California, San Diego, USA), per aver provato matematicamente che ammassi di fili, di capelli o di quasi qualsiasi altra cosa si aggroviglieranno inevitabilmente formando nodi.
  • Sharee A. Umpierre (Università di Portorico), Joseph A. Hill (Fertility Centers, New England, USA) e Deborah J. Anderson (Boston University School of Medicine and Harvard Medical School, USA), per aver scoperto che la Coca Cola è un efficace spermicida, e Chuang-Ye Hong (Taipei Medical University, Taiwan), C. C. Shieh, P. Wu e B. N. Chiang (Taiwan), per aver scoperto che non lo è.
  • Marie-Christine Cadiergues, Christel Joubert e Michel Franc (Ecole Nationale Veterinaire di Tolosa, Francia), per aver scoperto che le pulci che vivono sui cani possono saltare più in alto di quelle che vivono sui gatti.
  • Toshiyuki Nakagaki (Hokkaido University, Giappone), Hiroyasu Yamada (Nagoya, Giappone), Ryo Kobayashi (Hiroshima University, Giappone), Atsushi Tero (Presto JST, Giappone), Akio Ishiguro (Tohoku University, Giappone), e Ágotá Tóth (Università di Szeged, Ungheria), per aver scoperto che le muffe che vivono nel fango riescono a trovare il percorso più breve tra due punti all’interno di un labirinto.

0 commenti: