Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

CineBobo n°18: La ricerca della felicità

17 gennaio 2007

La ricerca della felicità
Voto: 7--

Regista : Gabriele Muccino
Attori: Will Smith, Thandie Newton, Jaden Smith, Chandler Bolt, Domenic Bove, Ian Baptiste
Genere: Drammantico
Durata: 115 minuti
Produzione: U.S.A. 2006Chris Gardner (Will Smith) è un padre di famiglia che fatica a sbarcare il lunario. Nonostante i lodevoli e coraggiosi tentativi di tenere a galla il matrimonio e la vita famigliare, la madre (Thandie Newton) del piccolo Christopher, che ha solo cinque anni (Jaden Christopher Syre Smith) non riesce più a sopportare le pressioni dovute a tante privazioni e, incapace di gestire la situazione, decide di andarsene. Chris, trasformato in un padre single, continua a cercare ostinatamente un impiego meglio retribuito utilizzando le sue notevoli capacità di venditore. Alla fine riesce ad ottenere un posto da praticante presso una prestigiosa società di consulenza di borsa, e sebbene si tratti di un incarico non retribuito, lo accetta con la speranza che alla fine del praticantato avrà un lavoro e un futuro promettente. Privato dello stipendio, Chris e il figlio, vengono sfrattati dall'appartamento e costretti a dormire nei ricoveri per i senza tetto, nelle stazioni degli autobus, nei bagni pubblici o ovunque trovino un rifugio per la notte. Nonostante i suoi guai, Chris continua ad essere un padre affettuoso e presente, usando l'amore e la fiducia che il figlio nutre per lui come spinta per superare tutti gli ostacoli che incontra sulla sua strada.

Partiamo col dire che Will Smith è l'unica grossa attrattiva del film.
Come qualcuno mi ha consigliato, un mediocre film viene alzato a livelli ottimi da un'interpretazione da Oscar. Anche il figlio meriterebbe per la simpatia un riconoscimento.
Per il resto il film "smiela" una trama a tratti banale e molto prevedibile.
Capitolo Muccino: insiste sulla sofferenza dei personaggi e sulle loro sensazioni ma il risultato è quasi impercettibile. Si poteva dare di più.

Curiosità: A interpretare il figlio del personaggio interpretato da Will Smith è realmente suo figlio Christopher Smith
Curiosità n°2 : Il compositore delle musiche è Andra Guerra, di gran lunga il miglior composer di film italiani. Ha coperto fra l'altro tutti i film di Aldo,Giovanni e Giacomo

Consigliato a quelli dalla lacrima facile.
Sconsigliato ai colpiti da broker e casi Parmalat.

Si ringrazia Puma e Ale per la visione

1 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao bobo...figurati..è stato un piacere...ormai sei della "famiglia" ;) sai ho segnalato il tuo blog sul mio..è molto carino...e ho spudoratamente copiato la recensione di questo film per pubblicarla sul mio..non ti arrabbi vero? baci..a presto