Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

BoboQuiz: Chi stra****o è questa?

5 gennaio 2007

ABBIAMO LA SOLUZIONE AL QUIZ.
Complimenti a Pol e a Google!

Florence Nibarte- Devouard

da Corriere .it
PARIGI — Un occhio al bimbo che dorme, l'altro allo schermo del portatile in un angolo del soggiorno. La mattina tra le verdure dell'orto — porri e barbabietole in questa stagione —; la sera in Rete, a sorvegliare sei milioni di articoli in 250 lingue per 172 milioni di lettori.
La Signora di Wikipedia, la donna che presiede il consiglio di amministrazione dell'enciclopedia più celebre del Web, è una casalinga del Puy-de-Dôme, profonda campagna francese. Florence Nibarte- Devouard di giorno, «Anthere» quando con il buio e i tre bambini a letto accende il computer.
Casalinga permodo di dire. Nata a Versailles 38 anni fa, Florence è agronoma, specializzata in genetica e biotecnologie. Tra gli Ogm e Wikipedia il collegamento c'è. Febbraio 2002. Ricercatrice, ma anche appassionata di giochi di strategia la signora Devouard conosce in rete un giovane «greenpeacer» canadese che le indica un sito a cui inviare il proprio contributo sugli organismi geneticamente modificati. L'enciclopedia online, oggi compilata e corretta dagli internauti di tutto il mondo, allora era solo in inglese e contava non più di 20 mila articoli. «Mi ero convinta che sugli Ogm c'erano solo siti pro o contro — spiega Florence al quotidiano Libération, che ieri le ha dedicato il «Ritratto» in ultima pagina —. Mancava un luogo equilibrato in cui si spiegassero le diverse posizioni».
La passione per Wikipedia nasce così. Dal 2002, con lo pseudonimo di «Anthere» (scelta da agronoma: l'antera è la parte terminale del fiore in cui ha origine il polline), Madame Devouard contribuisce in maniera costante al sito. Un impegno sempre maggiore, finché nel 2004 viene eletta in Internet vicepresidente del consiglio di amministrazione, e a ottobre 2006 succede al presidente e fondatore Jimmy Wales.

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Florence Nibart-Devouard