Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

Calcio Alla Domenica 9

22 gennaio 2007

Giornata calcistica pessima per i nostri team

Le nostre squadre
Due sconfitte per i nostri team.
Come preannunciato il Venezia cade in casa dei cugini padovani con un goal a fine partita che rimanda in seconda posizione e lagunari.
Il Sassuolo è a 1 punto ma a 3 punti c'è il Cittadella, primo fuori dalla zona play-off.
Cade anche il Corva in casa della capolista Polcenigo per 1-0

Il Corva interpreta il match con determinazione e maturità, ma il Polcenigo Budoia dimostra una solidità da categoria superiore e, complice un palo, fa suoi 3 punti. L'inizio di gara è tutto dei padroni di casa, subito al tiro con Carlin. Il Corva dimostra di essere in giornata buona e al 7' D. Brusadin calcia in direzione di Barbon con una traiettoria di poco alta. La pressione degli ospiti aumenta gradualmente. Al 21' G. Simonato ha sui piedi la palla del possibile vantaggio, ma Barbon è più lesto e risolve tutto. Nel momento migliore del Corva si fa vedere il Polcenigo e con Simonato al 35' colpice a freddo dalla lunetta. La replica è immediata, ma Collovini anticipa con la punta S. Brusadin lanciato a rete, permettendo il recupero della sfera da parte di Barbon. Nella ripresa l'impostazione del gioco è semplice: Corva avanti tutta, Polcenigo sornione, attendista e letale in contropiede. E le emozioni non tardano ad arrivare: al 20' S. Brusadin coglie il palo, al 23' Piccinin costringe Barbon a distendersi e mettere in angolo, al 43' ancora Barbon chiude una carambola pericolosa iniziata da Segatto. Il Polcenigo non resta a guardare, affidando le ripartenze a Robles e all'inesauribile Bortolin, vero pistone insieme a Della Valentina. Al 45' Del Ben tenta il colpo del ko, Busetto è bravo a deviare oltre la traversa. Da segnalare in pieno recuperol'espulsione di Collovini per somma di ammonizioni.

Unica nota positiva il nostro Brus che porta a casa un onorevole 6 e 1/2 ma anche un'ammonizione

Ora però a piangere è la classifica. Il Cordenons distacca il Corvia fermo in quinta posizione.

Il pagellone
Voto 11: Stefan Schwoch... SUBLI,W
Voto 10: Totti per la sportività... che ganassa....
Voto 10 bis: Alla 500 + targa regalati a Del Piero. Chic!!!
Voto 8: Rossi che a RadioRai risponde.. Ringrazio my allenatore....
Voto 7: Prandelli.. 3 pere prese bene
Voto 6: Galliani... per la convinzione di portare a casa i due affari
Voto 5: Chelsea.. ricorda l'Inter.. grossi investimenti grossi risultati
Voto 4: Udinese - Messina... per la chiarezza del gioco.. Come gli allenatori .. idee nebbiose
Voto 3: FISI... federazione sport Invernali.. per la capacità di vincere solo quando non c'è la neve
Voto 2: Chievo... per la faccia tosta di Del Neri
Voto 1: A Beherami perchè ancora soffro per l'entrata su Gilardino... mammmmma mi ccche dddolore..
Voto 0: A me per sta decina di cazz***

Le perle di Luca Bottura

Attenti al Cagni
“Volevo fare i complimenti a Cagni perché io pensavo che l’Empoli andasse in B”. “Aspetta…” (Massimo Mauro e Mario Sconcerti, Skycalcioshow)
Zitti Totti Svelato il motivo del nervosismo che ieri ha portato Totti all’espulsione. Da quando ha sentito al telegiornale che Ilary correrà per la Casa Bianca non si dà pace: “E mo’ li pupi chi li tiene?”.
Paganini ripete “Mi sembra che l’ammonizione dell’arbitro fosse troppo eccessiva” (Paolo Paganini, “Sabato sprint”, Raidue)
Confuso e infelice Massimo Oddo ha ribadito ieri sera che non è affatto distratto dal Milan e che non ha capito l’esclusione nel match contro i rossoneri. Poi s’è infilato un annaffiatoio in testa e ha abbandonato la tribuna.
Io c’è Alla notizia che il neonato campionato di calcio del Vaticano non si disputerà la domenica perché quello è “il giorno del Signore”, Silvio Berlusconi ha fatto sapere che se è per lui possono pure giocare.
La vita Agropoli Luciano Moggi sta lavorando alacremente alla lezione sull’educazione allo sport che terrà il prossimo 9 febbraio in un istituto tecnico di Acropoli. Già individuato il tema: “L’importante non è vincere, è la condizionale”.
Ambranati Si dovrebbe a Gianni Boncompagni l’idea degli arbitri con l’auricolare. Già pronto anche uno show su Italia 1: “Non è la Can”.
Longhi manus Dopo l’annunciato rientro in Rai di Carlo Longhi, il moviolista incappato nelle intercettazioni di calciopoli, già pronti altri clamorosi ritorni: Ignazio Scardina a Raisport, Fabio Baldas al Processo di Biscardi e Lamberto Sposini al reparto manichini della Rinascente.
Zio bono “Non mi chiedere mica il migliore in campo di stasera…” (la disperazione di Beppe Bergomi alla fine di Lazio-Milan 0-0, Sky)
Adotta un Ronie Stupore di Carlo Ancelotti dopo l’annuncio dell’imminente arrivo di Ronaldo al Milan: “Quando avevo chiesto uno Grosso, dicevo quello dell’Inter”.
Manica larga “Giuseppe Rossi è nato negli Stati Uniti e quindi ha questa calma inglese” (Ilaria D’Amico, Skycalcioshow)
Tronchetti sul nascere Marco Tronchetti Provera ha diffuso ieri una nota difensiva: “Nego con recisione di aver mai intercettato chicchessia. Vorrei comunque ringraziare Mancini e Moratti per le belle parole su di me che si sono detti l’altra sera al telefono”.
Viva il che “E’ giusto che si parla di lotta per non retrocedere, così hanno gloria le squadre che di solito si parla di meno” (Emiliano Mondonico, “Domenica Stadio”, Italia 1)
luca@bottura.net


Image Hosted by ImageShack.us

0 commenti: