Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

Bobo Mundial 2010 Ep.01: Cipro - Italia

7 settembre 2008

Comincia oggi la rubrica di RaiBobo dedicata alla lunga corsa verso i mondiali che a meno di pazzie del Blatterone dovrebbero tenersi in Sud Africa fra due estati.

Partita di esordio per gli azzurri in quel di Larnaca nell'isola di Ciproe figura di ca*** evitata da san Di Natale.

Abbiamo sofferto l'inverosimile contro sti ciprioti, con Buffon migliore in campo su 6-7 occasioni da goal per i nostri avversari.
C'è da considerare un doppio infortunio in meno di 10 minuti a inizio partita ma dopo il vantaggio di Di Natale al 7°, l'Italia sparisce dal campo. Difesa inesistente, centrocampo debole, solo Di Natale e Camoranesi si salvano. Dormita di Cassetti a metà primo tempo porta i ciprioti al pareggio.
Nel finale una giocata spettacolare a 3 riporta Totò a insaccare alle spalle del portiere avversario.
Risultato finale a Larnaca, Italia batte Cipro 2-1.

L'Italia di Lippi parte malino in un campo in cui le grandi facevano dal 4 agli 8 goal contro sti isolani.
Abbiamo il girone più brocco della storia delle qualificazioni con Montenegro e Bulgaria che hanno pareggiato 2-2 e l'Irlanda di Trapattoni che ha battuto fuori casa la Georgia dell' ex interista Hector Cuper per 2-1.

Tutti dicono che mancano le riserve, mancano i rincalzi per gli ormai vecchi campioni del mondo.
Nubi oscure si profilano all'orizzonte del cielo azzurro di Marcello Lippi.
Prossimo appuntamento mercoledì in casa contro la Georgia.

Negli altri gironi spicca la vittoria per 3-1 dell' Austria sui cugini francesi di quel ganassa di Domenech. Facile la Germania, la Spagna e il Portogallo, un po' meno l'Inghilterra in quel di Andorra(e mercoledì c'è Croazia - Inghilterra per gli uomini di Capello), ferma l'Olanda.

Negli altri continenti siamo ancora alle fasi iniziali dei gironi, ma da notare a metà cammino la difficoltà del Brasile, al momento fuori dal mondiale.

0 commenti: