Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

Era ora...

2 febbraio 2007

Sarò sadico ma ERA ORA CHE CI SCAPPASSE IL MORTO....

Circa 60 min fa un poliziotto catanese, padre di 2 figlie ha perso la vita in servizio morto dall' esplosione di una bomba carta che un tifoso ha lanciato sulla sua macchina......

Ora il calcio si fermerà una settimana.. poi tutto come prima.. altrimenti non saremo l'ITALIA.
IO FERMEREI QUI IL CAMPIONATO... NESSUN VINCITORE... e parlo da interista.. NESSUN PREMIO.. SI RICOMINCIA A SETTEMBRE...
MA E' SOLO UN SOGNO .. SIAMO IN ITALIA.....

Questo è lo sport in Italia.. Per questo ascoltate RaiBobo e andate allo stadio o al palazzetto... ma a vedere tutti gli altri sport che non siano il calcio..... !! Ci si diverte e non si rischia di vedere scene come queste!!!

Ore 23.46 L'ANSA batte queste notizie...:
  • Ci sarebbe un altro poliziotto grave...
  • Annullata l'amichevole della nazionale...
  • Fermati 20 tifosi per la morte del poliziotto..
Prima di raccontarvi qualche storia lancio una sfida...
Il Presidente del Catania Calcio Pulvirenti ha aapena dichiarato che dopo i fatti di oggi vuole lasciare il calcio.. Se vuole dare il segnale forte.. vediamo se ha i coglioni di farlo!!!!!!

Qualche aneddoto..

Agenzie del .... 14 ottobre 1999

INCIDENTI PER PALERMO-CATANIA IL SINDACO ORLANDO: "SE ACCADRANNO ANCORA UNA VOLTA REVOCHERO' LA CONCESSIONE DELLO STADIO PER I DERBY"

Immediata la reazione dell'Amministrazione Comunale dopo gli episodi di violenza accaduti in occasione della partita di Coppa Italia tra Palermo e Catania. "Non è possibile continuare a snaturare il senso di un evento sportivo - ha dichiarato il Sindaco Leoluca Orlando -. Poiché non sì tratta più di episodi ma di fatti che accadono ogni volta che Palermo e Catania si trovano di fronte, bisogna mandare un segnale forte che richiama la responsabilità di ciascuno. Laddove dovesse ripetersi il coinvolgimento di giocatori o tifosi del Palermo - e mi riferisco quindi a comportamenti gravemente scorretti in campo e fuori del campo revocherò la concessione della Favorita per i successivi derby con il Catania. Contestualmente pregherò il collega di Catania, Enzo Bianco, di assumere lo stesso atteggiamento in maniera da non lasciare alibi a nessuno. Una partita di calcio deve restare una partita di calcio, non può rappresentare il pretesto per fare guerriglia". "In questo momento di profonda delusione - ha aggiunto Orlando - il mio primo pensiero è tuttavia per il giovane Danilo Trippodo (il tifoso palermitano colpito ad una coscia da un proiettile esploso da un vigile urbano impegnato a sedare la rissa del dopo partita): ha dichiarato di voler vedere il prossimo derby soltanto con il binocolo. Posso comprendere il suo sconforto e apprezzo la maturità mostrata nel minimizzare l'accaduto. In occasione del prossimo Palermo-Catania vorrei averlo al mio fianco E vorrei anche che Danilo Trippodo divenisse un simbolo e passasse alla storia come l'ultimo involontario sfortunato protagonista di questa assurda e odiosa rivalità tra Palermo e Catania che, è ora di chiedersi, non capisco perché esista soltanto in relazione al mondo del calcio". "Proprio in relazione al tema dei comportamenti negli stadi - ha concluso Orlando - mi piace ricordare che l'amministrazione Comunale, già dallo scorso anno, ha appoggiato e promosso il "Memorial Ferrara", torneo di calcio giovanile che fonda il suo scopo primario nel rifiuto della violenza sui campi di gioco. Più di 10.000 ragazzi degli istituti scolastici palermitani lunedì si ritroveranno alla Favorita per lanciare il messaggio più autentico: il calcio è un gioco e tale deve restare, confinato nella sana competizione e nel rispetto delle regole".


IL 29/09/06 LE AGENZIE BATTEVANO QUESTA NOTIZIA....
Il giudice sportivo non ha fatto sconti: sono due le giornate di squalifica inflitte al campo del Catania, con obbligo di giocare a porte chiuse, dopo gli incidenti che si sono verificati in occasione del derby siciliano Catania-Messina, disputato sabato scorso.

Prima e dopo la partita, sottolinea il giudice, i sostenitori del Catania hanno tenuto "inqualificabili comportamenti" dai quali e' derivato danno grave all'integrita' fisica di piu' persone e un evidente e accentuato pericolo per l'incolumita' pubblica". Il Catania era gia' stato diffidato per il comportamento dei suoi tifosi in occasione dell'altro derby siciliano contro il Palermo.

7 ANNI INTENSI DI LAVORI CONTRO LA VIOLENZA NEGLI STADI!!!!


Image Hosted by ImageShack.us

0 commenti: