Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

BoboHockey: la coppa Italia

31 gennaio 2011

Coppa Italia 2010/2011 al Valpusteria.

Finalmente si apre anche la bacheca del Valpusteria! I lupi di Brunico targati Erlacher/Mair e guidati dall’indiscussa star Bob Sirianni hanno finalmente portato ai piedi del Kronplatz, lungo il Rienza, il primo trofeo della storia della società: la Coppa Italia. I gialloneri riscattano così la delusione dello scorso anno quando al Palaonda di Bolzano, contro Renon persero proprio la coppa nazionale. Un anno dopo, stesso ghiaccio, stessi avversari, ma esito diverso.
Quest’anno la formula della Coppa Italia prevedeva solo una Final Four alla quale accedevano le prime tre classificate del massimo campionato e la prima della seria A2. Il Valpusteria, costantemente in testa al girone affronta nella prima sfida il Gherdeina, alterego della serie cadetta; l’altra semifinale vede di fronte Renon detentore del trofeo e i padroni di casa e pluridecorati del Bolzano. Mentre i lupi trascinati da Sirianni travolgono i poveri gardenesi, i Ritten Buam faticano non poco contro le volpi del capoluogo e solo grazie ad un ultimo drittel veramente perfetto conquistano l’accesso alla finale.
Rispetto all’anno precedente però il Valpusteria scende sul ghiaccio del Palaonda più convinto dei suoi mezzi e più ordinato; Renon invece affronta la delicata sfida priva delle bocche da fuoco più importabti: Tudin e Ansoldi. Cloutier in gabbia fa miracoli ,ma la coppia Sirianni – Cullen è indomabile (una doppietta a testa) e il divario si fa subito pesante; ad evitare uno shot out del golie Stromberg ci pensa Baker (autore del momentaneo 1 a 1). C’è gioia anche per l’idolo di casa Max Oberrauch e per Nate Di Casmirro che ad 1’ dall’ultima sirena non ha pietà e gela Cloutier infilandolo per la sesta volta.
La gioia dei pusteresi è incontenibile ed esplode la festa sia nel palazzetto che nelle strade di Brunico; anche se ora l’obiettivo massimo resta il tricolore. Renon si gode per ora la Supercoppa conquistata a settembre, me resta l’amaro per un ennesima finale persa.

Semifinali (Palaonda di Bolzano 22 gennaio 2011)
HC Val Pusteria – HC Gherdeina 8:2 (3:1, 3:0, 3:1)
1:0 Joe Jensen (1.18), 2:0 Joe Jensen (6.03), 3:0 Patrick Wallenberg (12.54), 3:1 Rob Sirianni (17.41), 4:1 Rob Sirianni (25.43), 5:1 Rob Sirianni (30.34), 6:1 Taggart Desmet (36.37), 7:1 Joe Jensen (42.22), 7:2 Peter Campbell (47.45), 8:2 Fredrik Persson (55.47)

HC Interspar Bolzano - Ritten Sport Renault Trucks 2:5 (0:0, 1:1, 1:4)
0:1 Luca Ansoldi (28.45), 1:1 Giulio Scandella (31.38), 1:2 Matteo Rasom (41.41), 2:2 Mika Lehtinen (50.14), 2:3 Thomas Spinell (52.54), 2:4 Markus Hafner (54.43), 2:5 Emanuel Scelfo (57.55)

Finale (Palaonda di Bolzano 23 gennaio 2011)

HC Val Pusteria – Renon Sport Renault Trucks 6:1 (1:1, 3:0, 2:0)

1:0 Joe Cullen (4.53), 1:1 Kevin Baker (11.25), 2:1 Rob Sirianni (22.49), 3:1 Joe Cullen (23.03), 4:1 Rob Sirianni (34.49), 5:1 Max Oberrauch (52.19), 6:1 Nate DiCasmirro (59.00)

Albo d’oro Coppa Italia

1973/74: SG Cortina Doria
1974/75: SG Cortina Doria
1991/92: Asiago Hockey
1998/99: Lions Courmaosta
2000/01: Asiago Hockey
2001/02: Asiago Hockey
2002/03: HC Milano Vipers
2003/04: HC Bolzano Forst
2004/05: HC Milano Vipers
2005/06: HC Milano Vipers
2006/07: HC Villani Bolzano
2007/08: SG Generali FVG Pontebba
2008/09: HC Interspar Bolzano
2009/10: Ritten Sport Renault Trucks
2010/11: Plan de Corones Val Pusteria

Il Feffe , inviato speciale di RaiBobo Hockey

0 commenti: