Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

Gli sport più "estremi" dell' acqua

30 luglio 2009

Vi sono debitore di una puntata dello speciale sport acquatici in occasione dei mondiali di Nuoto di Roma 2009.

Oggi parliamo di sincronizzato e pallanuoto, ovvero del sport per le femminucce e per i maschietti.

Sul sincronizzato sono abbastanza dubbioso.
Innanzitutto perchè per intenderci, sono 13 anni che la Russia non perde l'oro e almeno 6-7 che la Spagna non perde l'argento. Questo per farvi capire come sia molto difficile pronosticare su questo sport e come il bronzo azzurro diventi un quasi oro alla luce di queste ipotesi.
Giurie di vecchiacci e vecchiacce che vivono probabilmente grazie ai grandi regali delle federazioni vincenti.
Lo sport poi è molto molto bello, nel senso che è un misto di acrobazia, ballo e ginnastica. Mi lasciano perplesso certe scelte; le sincronette hanno colla di pesce per evitare l'uso della cuffietta. Il problema che 3 giorni di balsamo e acqua bollente non bastano per togliere sto pastone dalla testa. Pensate poi che il trucco è talmente esasperato per evidenziare il sorriso che è condizione necessaria per avere una buon voto. Mah!

Se passiamo al lato opposto vediamo la pallanuoto: ultimamente l'ho riclassificata come uno degli sport più animati (per non dire violenti) tra i mille che seguo. Bisogna avee un fisico stellare e soprattutto se ne prendono di botte sotto il pelo dell' acqua.
Poi io sono un filino razzista e questo sport è diventato di totale proprietà della squadre slave o dell' ex blocco sovietico: siccome poi queste si sono sgretolate in 7-8 parti, la cosa si fa decisamente fastidiosa.
Di questo sport mi ha sempre incuriosito la calottina, la cuffietta col sistema che evita il fastidiosissimo effetto "acqua nell orecchie": molto pittoresca, specie se si mette alle signorine.
Chiamarle così è decisamente una forzatura se si considera che hanno dei pettorali molto più robusti di quelli del sottoscritto. Spaventoso!

Noi torniamo sabato per parlare dell' unico sport che è rimasto, ovvero il nuoto fra le corsie e per tirare le conclusioni a questo evento mondiale Made in Italy

0 commenti: