Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

CineBobo n° 134: Birdman

14 marzo 2015

Image Hosted by ImageShack.us
Birdman
Voto: 7 e 1/2

Cast: Michael Keaton, Zach Galifianakis, Edward Norton, Andrea Riseborough, Amy Ryan, Emma Stone, Naomi Watts, Merritt Wever, Natalie Gold, Joel Garland, Clark Middleton
Regia: Alejandro González Iñárritu
Genere: Commedia
Durata: 119 minuti
Produzione: USA 2014

Birdman è una black comedy che segue la storia dell’attore Riggan Thomson (Michael Keaton), alle prese con l’allestimento di una nuova, ambiziosa commedia a Broadway, che dovrebbe rilanciarne la carriera ormai prossima al capolinea. Si tratta di un passo molto azzardato sotto diversi aspetti, ma l’uomo, che in passato ha raggiunto il successo nei panni di un supereroe, spera fortemente di ottenere un riconoscimento artistico, per dimostrare a tutti, e in primo luogo a se stesso, di non essere solo una ex stella di Hollywood. Manca poco alla serata della prima quando il protagonista della commedia si ferisce accidentalmente durante le prove e deve quindi essere sostituito in tempi rapidissimi. Dietro suggerimento dell’attrice co-protagonista Lesley (Naomi Watts) e con l’incoraggiamento del suo miglior amico e produttore Jake (Zach Galifianakis), Riggan sceglie con una certa riluttanza Mike Shiner (Edward Norton), una mina vagante che però piace al pubblico e può garantire una buona recensione della commedia. Mentre si prepara al debutto sul palcoscenico, Riggan deve confrontarsi con la fidanzata e co-protagonista Laura (Andrea Riseborough), con la figlia appena 4 uscita da un centro di disintossicazione e sua assistente personale Sam (Emma Stone), e con l’onnipresente ex moglie Sylvia (Amy Ryan), sempre pronta a dare una mano per tenere la situazione sotto controllo.

Giudicare questo film è altamente complesso soprattutto perchè stiamo parlando di un film sperimentale a tutti i livelli.
La scelta dell'ambiente teatrale, un unico e grande piano sequenza, portano il film a diventare un unicum nel genere e questa scelta secondo noi risulta vincente.
Grande regia, alcune interpretazioni sorprendenti come quella di Edward Norton e una storia molto particolare e surreale.
Forse il ruolo dell'attore fallito può incidere sul giudizio positivo della pellicola.
Comunque consigliatissimo!!


Consigliato... alle amanti del teatro
Sconsigliato... a chi si aspetta di ridere con questo film

Si ringrazia Michele per la visione. Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

0 commenti: