Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

Post volutamente non triste.

25 novembre 2007

Cercherò in tutti i modi di non far diventare questo post l'ennesima Bobo depressione.
Buon sabato notte a tutti i miei affezionati lettori.
Noto con piacere visite graditissime come quelle di Christopher, o quelle di qualche visitatore che dal medesimo IP si firma con innumerevoli nomi... un MULTI PERSONALITA'.
Spesso penso al mio teutonico amico, e alla sua vita sociale..
Ne è un esempio prorompente la mia.

Non voglio deprimermi nonostante la mia giornata che vado ora riassumendovi.
Sveglia 9
Studio fino alle 13.
Pranzo nella sede della Lega Nord che è il mio collegio nei fine settimana.
Studio fino all 18.
Partite fino alle 22.3o.
Studio fino alle mezzanotte.
E ora qui a scrivervi.
Parto col precisare che tutta la giornata è costellata di innumerevoli episodi del mio nuovo telefilm Everwood. Film da nonna reumatica o nonno nostalgico con la prostata gonfia.. Molto famiglia da Democrazia Cristiana.

Una giornata del genere non tira nessuno sù di morale, se si aggiunge la nonna che non sta tanto bene o il mio continuo stato di "pseudo innamoramento".
A riguardo ricordo con piacere le parole di un non lettore di questo blog, che qualche pranzo fa mi ha raccontato la sua "particolare" cotta.
Una storia che mi ha fatto pensare, in particolare a causa della perenne assenza della mia amica dalla biblioteca ... proprio nel momento in cui mi stavo parzialmente convincendo a farmi avanti.
Come hai cambiato idea, Bobo?
Una canzone..

L'ho ridotta in piccolo per non dare troppo all'occhio... Potrebbe portare a suicidi collettivi.
Volevo evitare la depressione ma sta calando, è come un virus... soffoco.....
Ah dimenticavo. Ho aggiornato RaiBoboTv. Non so se e quanto successo sia attirando. Ma fra poco arriveranno i live! Aspettateli.

Image Hosted by ImageShack.us

1 commenti:

J ha detto...

Leggendo il blog del fratello, la diagnosi non può essere che una: vi danno qualcosa di strano da mangiare a casa!