Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

CineBobo n° 87: Safe House

24 marzo 2012

Image Hosted by ImageShack.us
Safe House
Voto:  7-

Cast: Ryan Reynolds, Denzel Washington, Vera Farmiga, Brendan Gleeson, Sam Shepard, Joel Kinnaman, Robert Patrick, Liam Cunningham, Sebastian Roché, Tanit Phoenix
Regia: Daniel Espinosa
Genere: Thriller
Durata: 115  minuti
Produzione: U.S.A. 2012
Denzel Washington interpreta il più temibile rinnegato della CIA, che riappare dopo una fuga durata dieci anni. Quando il rifugio in Sudafrica presso cui è tenuto in custodia viene attaccato da mercenari, un giovane agente operativo (Ryan Reynolds) è costretto a scappare con lui. A quel punto i due improbabili alleati devono trovare il modo di sopravvivere abbastanza da riuscire a scoprire chi li voglia morti. Negli anni precedenti Matt Weston (Reynolds) ha vissuto in uno stato di sfrustrazione perché relegato al mortorio dell’inattivo avamposto di Città del Capo. Il leale agente, “custode” che aspira a diventare un agente a tutto tondo, ha aspettato a lungo un’occasione per mettersi alla prova. Nel momento in cui il suo primo e unico occupante si rivela l’uomo più pericoloso che abbia mai incontrato, Weston si prepara a compiere il suo dovere. Tobin Frost (Washington) ha eluso la cattura per più di un decennio. L’ex ufficiale dell’Intelligence, uno dei migliori agenti operativi della CIA, da quando ha cambiato fronte ha dilapidato fondi e venduto i servizi segreti militari a chiunque per denaro. Dallo scambio di informazioni con la Corea del Nord al sostegno a divisioni segrete, il danno inferto agli Stati Uniti è incommensurabile. E ora è tornato con un segreto. Appena Frost viene fatto entrare per l’interrogatorio nella safe house, dei mercenari fanno irruzione e devastano il rifugio di Weston. Riusciti a stento a scappare, gli improbabili partner devono scoprire se chi li ha attaccati sia stato inviato dai terroristi oppure da qualcuno all’interno pronto ad uccidere chiunque minacci di ostacolare i suoi piani. Ora sta a Weston decidere da che parte stare, prima che entrambi siano eliminati dal gioco.

A me il film non è per nulla dispiaciuto. Per essere uno sparatutto, in cui sono stati investiti milioni di dollari in detonazioni, non è male. Denzel Washington torna a fare la parte del super cattivo e gli riesce abbastanza bene, anche se  non raggiunge i livelli precedenti.
Ryan Reynolds ormai è il Tom Cruise di una ventina di anni fa e spopola in qualsiasi film ma anche in questo caso porta a casa una prestazione più che sufficiente.
Piccola polemica sulla regia e sulla sceneggiatura  che sceglie la scena di sesso come incipit per il film: mah, discutibile se si considera che poi lo stesso regista è capace di mantenere alto il ritmo della narrazione e il movimento delle scene di azione.

Consigliato... agli amanti dello spara-tutto
Sconsigliato... a chi lavora alla CIA o odia a priori la casta!

Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

0 commenti: