Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

Crisi in Egitto!

31 gennaio 2011

BoboHockey: la coppa Italia

Coppa Italia 2010/2011 al Valpusteria.

Finalmente si apre anche la bacheca del Valpusteria! I lupi di Brunico targati Erlacher/Mair e guidati dall’indiscussa star Bob Sirianni hanno finalmente portato ai piedi del Kronplatz, lungo il Rienza, il primo trofeo della storia della società: la Coppa Italia. I gialloneri riscattano così la delusione dello scorso anno quando al Palaonda di Bolzano, contro Renon persero proprio la coppa nazionale. Un anno dopo, stesso ghiaccio, stessi avversari, ma esito diverso.
Quest’anno la formula della Coppa Italia prevedeva solo una Final Four alla quale accedevano le prime tre classificate del massimo campionato e la prima della seria A2. Il Valpusteria, costantemente in testa al girone affronta nella prima sfida il Gherdeina, alterego della serie cadetta; l’altra semifinale vede di fronte Renon detentore del trofeo e i padroni di casa e pluridecorati del Bolzano. Mentre i lupi trascinati da Sirianni travolgono i poveri gardenesi, i Ritten Buam faticano non poco contro le volpi del capoluogo e solo grazie ad un ultimo drittel veramente perfetto conquistano l’accesso alla finale.
Rispetto all’anno precedente però il Valpusteria scende sul ghiaccio del Palaonda più convinto dei suoi mezzi e più ordinato; Renon invece affronta la delicata sfida priva delle bocche da fuoco più importabti: Tudin e Ansoldi. Cloutier in gabbia fa miracoli ,ma la coppia Sirianni – Cullen è indomabile (una doppietta a testa) e il divario si fa subito pesante; ad evitare uno shot out del golie Stromberg ci pensa Baker (autore del momentaneo 1 a 1). C’è gioia anche per l’idolo di casa Max Oberrauch e per Nate Di Casmirro che ad 1’ dall’ultima sirena non ha pietà e gela Cloutier infilandolo per la sesta volta.
La gioia dei pusteresi è incontenibile ed esplode la festa sia nel palazzetto che nelle strade di Brunico; anche se ora l’obiettivo massimo resta il tricolore. Renon si gode per ora la Supercoppa conquistata a settembre, me resta l’amaro per un ennesima finale persa.

Semifinali (Palaonda di Bolzano 22 gennaio 2011)
HC Val Pusteria – HC Gherdeina 8:2 (3:1, 3:0, 3:1)
1:0 Joe Jensen (1.18), 2:0 Joe Jensen (6.03), 3:0 Patrick Wallenberg (12.54), 3:1 Rob Sirianni (17.41), 4:1 Rob Sirianni (25.43), 5:1 Rob Sirianni (30.34), 6:1 Taggart Desmet (36.37), 7:1 Joe Jensen (42.22), 7:2 Peter Campbell (47.45), 8:2 Fredrik Persson (55.47)

HC Interspar Bolzano - Ritten Sport Renault Trucks 2:5 (0:0, 1:1, 1:4)
0:1 Luca Ansoldi (28.45), 1:1 Giulio Scandella (31.38), 1:2 Matteo Rasom (41.41), 2:2 Mika Lehtinen (50.14), 2:3 Thomas Spinell (52.54), 2:4 Markus Hafner (54.43), 2:5 Emanuel Scelfo (57.55)

Finale (Palaonda di Bolzano 23 gennaio 2011)

HC Val Pusteria – Renon Sport Renault Trucks 6:1 (1:1, 3:0, 2:0)

1:0 Joe Cullen (4.53), 1:1 Kevin Baker (11.25), 2:1 Rob Sirianni (22.49), 3:1 Joe Cullen (23.03), 4:1 Rob Sirianni (34.49), 5:1 Max Oberrauch (52.19), 6:1 Nate DiCasmirro (59.00)

Albo d’oro Coppa Italia

1973/74: SG Cortina Doria
1974/75: SG Cortina Doria
1991/92: Asiago Hockey
1998/99: Lions Courmaosta
2000/01: Asiago Hockey
2001/02: Asiago Hockey
2002/03: HC Milano Vipers
2003/04: HC Bolzano Forst
2004/05: HC Milano Vipers
2005/06: HC Milano Vipers
2006/07: HC Villani Bolzano
2007/08: SG Generali FVG Pontebba
2008/09: HC Interspar Bolzano
2009/10: Ritten Sport Renault Trucks
2010/11: Plan de Corones Val Pusteria

Il Feffe , inviato speciale di RaiBobo Hockey

Premio genitori dell'anno

27 gennaio 2011

Sala Ovale: Tucson

26 gennaio 2011

La strage di qualche giorno fa capitata a Tucson, Arizona, ha improvvisamente riportato gli Stati Uniti ad una realtà che probabilmente credevano morta e sepolta con l’11 settembre 2001. Ormai i Jared Loughner erano altrove, travestiti da talebani piuttosto che da miliziani sciiti iracheni. Il pericolo, da dieci anni, era esteriorizzato, quasi che la terra della libertà, del mito della frontiera, fosse diventata di colpo la patria della sicurezza. Un paesaggio bucolico, ridente, felice. Mentre fuori c’era il marcio, la guerra, la violenza. E’ una costante nella storia degli Stati Uniti: il primato della forza che porta a ritenere che la propria immensa Nazione sia il luogo migliore, la terra dove tutti i sogni possono realizzarsi: non c'è niente meglio dell'America, dicevano i pionieri dell'Ottocento che dall'Est atlantico si avventuravano ad Ovest, cercando fortune e gloria. E’ stato quindi un brusco risveglio, quel giorno di gennaio, quando un folle esaltato ha deciso di punire l’establishment, il potere. Sì, nella sua testa malata l’obiettivo era Gabrielle Giffords in quanto deputata di un Congresso, quello di Washington, che per Loughner rappresentava il male dei mali, un cancro da estirpare. Costi quel che costi. Basta visionare attentamente i suoi video, basta leggere i suoi scritti, basta dare una veloce sbirciata ai libri preferiti. Ce l’aveva con i banchieri, colpevoli di avvelenare l’America. Ce l’aveva con Bush, colpevole (a suo dire) di aver tirato giù le torri gemelle. L’odio per l’ex Presidente era così forte che, stando a quanto raccontano i conoscenti, ogni volta che lo vedeva in tv si metteva a digrignare i denti. In Italia, e solo in Italia, i quotidiani ci hanno raccontato che Jared Lee Loughner è invece un fan di Sarah Palin, un seguace dei Tea Party, un estremista della destra americana più pura e violenta. Il discorso, come ampiamente documentano gli editoriali che tutti possiamo leggere sui principali organi di stampa d’oltreoceano, non regge. Di più, è totalmente diverso, e non solo perché l’assassino sia un anti-bushiano. Non regge perché la Giffords è una affabile quarantenne che, seppur democratica, rappresenta l’ala più moderata del partito. E’ favorevole al porto d’armi, è favorevole al muro di cemento che dovrebbe dividere l’Arizona dal Messico, è da sempre schierata contro l’immigrazione clandestina che dal sud tenta di penetrare negli States. Insomma, sarà pure democratica, ma di certo non è una progressista. Tra l’altro, ha pure votato contro la Pelosi alla recente elezione per la nomina del nuovo speaker alla Camera. Abbiamo a che fare con uno squilibrato, con uno che rappresenta l’anti-americanismo per eccellenza: estremista, complottista e piromane. Sì, perché Loughner ha più volte dato fuoco alla sacra bandiera degli Stati Uniti, proprio per protestare (dice lui) contro il sistema. Ecco, di un pazzo si tratta. Né più, né meno. E per questo, ancor più preoccupante. Perché uno Stato-Continente è stato messo sotto shock da uno squilibrato. L’America ha riscoperto, in una fredda mattina di gennaio, tutta la sua debolezza.

Matteo Matzuzzi

Il Natale social

25 gennaio 2011

E' passato un mese dal Natale. Ecco il concetto di natività secondo i più comuni social network.

Il ladro dei mattoncini

24 gennaio 2011

I migliori!

23 gennaio 2011

CineBobo n° 66: Che bella giornata

22 gennaio 2011

Image Hosted by ImageShack.us
Che bella giornata
Voto: 7-

Cast: Checco Zalone, Rocco Papaleo, Ivano Marescotti, Nahiha Akkari, Tullio Solenghi
Regia: Gennaro Nunziante
Genere: Commedia
Durata: 95 minuti
Produzione: Italia 2010
Milano. Checco, security di una misera discoteca della Brianza, a causa del pericolo di attentati che richiede misure straordinarie per i luoghi a rischio, si ritrova a lavorare come addetto alla sicurezza del Duomo di Milano.In poco tempo e grazie alle sue spiccate capacità intellettuali che provocano infiniti malintesi, Checco diventa la vera minaccia al patrimonio artistico italiano e presto ci si rende conto di non aver fatto un grande affare ad assumerlo. Ma… Checco incontra Farah, una studentessa d’architettura che si finge francese e se ne innamora. Farah in realtà è araba ed è a Milano per portare a termine la sua personalissima vendetta. La bella ragazza intuisce subito che Checco, ignorante come pochi, potrebbe essere un perfetto e inconsapevole alleato per i suoi piani.
Tutto sembra andare bene ma Farah non ha fatto i conti con l'animo di Checco che cambierà per sempre le sorti della sua vita.

Sgombriamo il campo da ogni equivoco: il film è bello, fa ridere, permette di passare due ore in allegria.
La scelta di sottolineare la salentinità è azzeccata, ottimo Rocco Papaleo e discreto Tullio Solenghi..
Alcune trovate sono geniali, altre figlie di una comicità d'altri tempi.
C'è un ma! Se non siamo arrivati alla valutazione perfetta è perchè il film lascia quel piccolo amaro in bocca.
Forse lo spettatore che arriva in sala si aspetta di uscire con i crampi allo stomaco dal ridere, ma esce non deluso ma con quel qualcosa in meno che porta quasi a parlare di un film bello ma non completamente soddisfacente.
Checco Zalone è una garanzia che non ha bisogno di alcuna recensione

Consigliato... a chi entra in sala per cancellare una giornata no!
Sconsigliato... a chi nell'Arma non gradisce le battute sui Carabinieri.

Ringrazio Tommy, Gabriele e Giorgia  per la visione. Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

Zozzerie nel mondo delle Lego

21 gennaio 2011

Vestiario chirurgico

20 gennaio 2011


Il gatto ipnotizzato....

19 gennaio 2011

Darsi al badminton

18 gennaio 2011

Bobo Hockey: le prime settimane del 2011

Cari amici di RaiBobo un Buon 2011 a tutti!
Il Campionato non si è fermato, a parte il veglione del 31 che sembra non aver fatto bene all’Alleghe, decisamente negativa in queste prime battute del 2011. Davanti le prime 5 lottano per la miglior posizione in vista playoff, visto che ormai è iniziato l’ultimo druft, quello valevole per la griglia playoff. Tra le 4 dietro invece la lotta è per gli ultimi posti disponibili: Pontebba e il rinato Fassa sembrano avvantaggiati relegando le cugine Alleghe e Cortina ad una lotta all’ultimo sangue per l’8° posto utile con gli scoiattoli ampezzani decisamente più in forma rispetto alle civette agordine.

Serie A, 33° giornata (domenica 2 gennaio 2011)
HC Val Pusteria - HC Interspar Bolzano Bozen 2:4 (1:3, 0:1, 1:0)
0:1 Danny Irmen (0.32), 1:1 Armin Helfer (4.00), 1:2 Stefan Zisser (9.51), 1:3 Rhett Gordon (19.17), 1:4 Colton Fretter (34.52), 2:4 Fredrik Persson (40.32)
Aquile Pontebba - Ritten Sport Renault Trucks 4:6 (2:0, 1:2, 1:4)
1:0 Sylvain Dufresne (1.10), 2:0 Martin Francis Guerin (9.06), 2:1 Brendan Buckely (23.59), 2:2 Ryan Watson (29.35), 3:2 Luca Felicetti (33.08), 3:3 Daniel Tudin (41.30), 4:3 Michele Ciresa (47.41), 4:4 Kimmo Pikkarainen (50.59), 4:5 Roland Ramoser (56.41), 4:6 Lorenz Daccordo (58.41)
Tegola Canadese Alleghe - SHC Fassa 2:4 (0:3, 1:0, 1:1)
0:1 Derek Karl Edwardson (11.35), 0:2 Stefano Margoni (11.47), 0:3 Jean Francoise Caudron (13.10), 1:3 Mac Faulkner (38.21), 2:3 Fabrizio Fontanive (59.09), 2:4 Bradley Smith (59.30),
Supermercati Migross Asiago - Arce Valpellice 4:3 d.t.s. (0:1, 1:2, 2:1, 1:0)
0:1 Alex Nikiforuk (25.49), 1:1 Nicholas Plastino (29.44) 1;2 Anthony Aquino (39.38), 2:2 Matthew De Marchi (41.34), 3:2 Layne Ulmer (43.39), 3:3 Alex Nikiforuk (50.35), 4:3 Adam Henrich (62.02)
ha riposato: SG Cortina


Serie A, 34° giornata (martedi 4 gennaio 2011)
SG Cortina - Aquile Pontebba 7:1 (2:1, 3:0, 2:0)
0:1 Jonathan Pittis (0.29), 1:1 Jesse Schultz (2.06), 2:1 Jesse Schultz (5.57), 3:1 Christian Menardi (25.17), 4:1 Mattias Wennerberg (31.48), 5:1 Lino De Toni (33.32), 6:1 Daniel Branda (44.08), 7:1 Mattias Wennerberg (45.34)
SHC Fassa - HC Val Pusteria 2:6 (0:3, 1:1, 2:2)
0:1 Robert Sirianni (1.45), 0:2 Nate DiCasmirro (7.56), 0:3 Taggart Desmet (9.24), 1:3 Dan Sullivan (24.18), 1:4 Taggart Desmet (32..10), 1:5 Armin Hofer (46.02), 2:5 Diego Iori (51.56), 2:6 Taggart Desmet (53.23)
Ritten Sport Renault Trucks - Supermercati Migross Asiago 2:1 (0:0, 1:0, 1:1)
1:0 Nick Deschenes (33.47), 1:1 Ladislav Benysek (45.14), 2:1 Matthias Fauster (56.40)
Arce Valpellice - Alleghe Tegola Canadese 2:3 (1:1, 0:2, 1:0)
1:0 Ryan Mc Donough (16.08), 1:1 Mac Faulkner (18.39), 1:2 Mac Faulkner (37.29), 1:3 Niklas Anger (38.49), 2:3 Aries Saviels (54.13)
ha riposato: HC Interspar Bolzano


Serie A, 35° giornata (giovedì 6 gennaio 2011)
HC Interspar Bolzano - SHC Fassa 1:2 (0:0, 0:0, 1:2)
1:0 Nick Mazzolini (42.10), 1:1 Derek Karl Edwardson (48.10), 1:2 Jean Francoise Caudron (53.10)
Supermercati Migross Asiago - SG Cortina 4:2 (2:1, 1:1, 1:0)
1:0 Adam Henrich (10.04), 2:0 Adam Henrich (14.10), 2:1 Daniel Branda (19.52), 3:1 Adam Henrich (26.34), 3:2 Andrea Moser (34.01), 4:2 Michael Henrich (59.55)
HC Val Pusteria - Arce Valpellice 4:1 (2:0, 1:0, 1:1)
1:0 Robert Sirianni (9.55), 2:0 Max Oberrauch (14.37), 3:0 Max Oberrauch (36.35), 4:0 Nate DiCasmirro (44.27), 4:1 Aries Saviels (58.47)
Tegola Canadese Alleghe - Ritten Sport Renault Trucks 1:2 (1:1, 0:0, 0:1)
1:0 Mac Faulkner (16.24), 1:1 Kevin Baker (19.08), 1:2 Kevin Baker (50.40)
ha riposato: Aquile Pontebba


Serie A, 36° giornata (sabato 8 gennaio 2011)
Arce Valpellice - HC Interspar Bolzano 2:6 (1:1, 0:3, 1:2)
0:1 Michael Busto (3.40), 1:1 Alex Nikiforuk (11.32), 1:2 Stefan Zisser (22.04), 1:3 Giulio Scandella (28.53), 1:4 Stefan Zisser (29.49), 2:4 Ryan Mc Donough (42.40), 2:5 Rhett Gordon (44.04), 2:6 Colton Fretter (44.57)
Ritten Sport Renault Trucks - HC Val Pusteria 4:3 d.t.r. (2:1, 1:2, 0:0, 0:0)
1:0 Lorenz Daccordo (2.06), 2:0 Kevin Baker (7.05), 2:1 Armin Hofer (14.33), 2:2 Robert Sirianni (22.50), 3:2 Luca Ansoldi (25.04), 3:3 Max Oberrauch (38.47), 4:3 rigore decisivo: Kimmo Pikkarainen
Aquile Pontebba - Supermercati Migross Asiago 1:2 (0:1, 1:0, 0:1)
0:1 Raffaele Intranuovo (19.06), 1:1 Andreas Lutz (31.15), 1:2 Layne Ulmer (49.21)
SG Cortina De Vilmont - Tegola Canadese Alleghe 3:1 (1:1, 1:0, 1:0)
1:0 Jonas Johansson (15.18), 1:1 Brad Bonello (18.18), 2:1 Michele Zanatta (39.53), 3:1 Marek Posmyk (58.47)
ha riposato: HC Fassa


Serie A, 37° giornata (giovedì 13 gennaio 2011)
Ritten Sport Renault Trucks - HC Interspar Bolzano 3:2 d.t.r. (0:1, 1:0, 1:1, 0:0)
0:1 Danny Irmen (2.56), 1:1 Daniel Tudin (32.26), 1:2 Danny Irmen (40.39), 2:2 Ryan Watson (56.44), 3:2 rigore decisivo Kimmo Pikkarainen
SG Cortina - HC Pustertal 3:5 (0:1, 1:0, 2:4)
0:1 Lynn Loyns (6.16), 1:1 Jonas Johansson (32.51), 1:2 Max Oberrauch (43.27), 1:3 Patrick Bona (44.56), 2:3 Andrea Moser (45.50), 3:3 Mattias Wennerberg (48.54), 3:4 Nate DiCasmirro (53.44), 3:5 Taggart Desmet (59.25)
HC Valpellice Arce - SHC Fassa 2:3 d.t.s. (1:1, 0:0, 1:1, 0:1)
0:1 Bradley Smith (0.44), 1:1 Anthony Aquino (4.54), 2:1 Luciano Aquino (47.23), 2:2 Devid Piffer (51.23), 2:3 Bradley Smith (61.16)
Aquile Pontebba - Tegola Canadese Alleghe 4:3 d.t.s. (1:2, 0:1, 2:0, 1:0)
0:1 Manuel De Toni (1.52), 1:1 Sylvain Dufresne (7.06), 1:2 Mac Faulkner (8.48), 1:3 Vincent Rocco (20.14), 2:3 Jonathan Pittis (53.27), 3:3 Shane Murrey Endicott (55.18), 4:3 Dimitri Lavrentiev (62.27)
ha riposato: Supermercati Migross Asiago


Serie A, 38° giornata (sabato 15 gennaio 2011)
HC Interspar Bolzano - SG Cortina 5:1 (2:0, 3:0, 0:1)
1:0 Nick Mazzolini (5.38), 2:0 Nick Mazzolini (8.05), 3:0 Giulio Scandella (31.44), 4:0 Marco Insam (32.01), 5:0 Marco Insam (34.35), 5:1 Denis Soravia (46.33)
HC Val Pusteria - Aquile Pontebba 2:3 (1:0, 0:2, 1:1)
1:0 Joe Cullen (7.25), 1:1 Shane Murrey Endicott (23.32), 1:2 Jonathan Pittis (24.27), 2:2 Max Oberrauch (44.38), 2:3 Dave Nicoletti (53.35)
Tegola Canadese Alleghe - Supermercati Migross Asiago 1:3 (0:2, 0:1, 1:0)
0:1 Adam Henrich (0.44), 0:2 David Borrelli (16.40), 0:3 Adam Henrich (20.19), 1:3 Niklas Anger (40.28)
SHC Fassa - Ritten Sport Renault Trucks 2:1 d.t.s. (0:0, 0:0, 1:1, 1:0)
1:0 Derek Karl Edwardson (40.51), 1:1 Lorenz Daccordo (43.44), 2:1 Diego Iori (62.48)
ha riposato: HC Valpellice Arce


La classifica dopo la 38° giornata:


1. HC Val Pusteria 75 punti
2. Ritten Sport Renault Trucks 67
3. HC Interspar Bolzano 67
4. Supermercati Migross Asiago 60 (-1 partita)
5. HC Valpellice Arce 53 (-1 partita)
6. Aquile Pontebba 39
7. SHC Fassa 36
8. Tegola Canadese Alleghe 31
9. SG Cortina 28


ed ora … Final Four di Coppa Italia
Palaonda di Bolzano 22 – 23 gennaio 2011
Sabato 22 gennaio
ore 17: HC Val Pusteria – HC Gherdeina
ore 20.30: Ritten Sport Renault Trucks – HC Interspar Bolzano


Domenica 23 gennaio
ore 20.30: finale
noi di BoboHockey ci saremo con il nostro speciale “shot out”.

By il Feffe … inviato di RaiBobo Hockey

Sciccoso.. lo voglio!

17 gennaio 2011

Urlo e...

16 gennaio 2011

In questa serata un po' così di metà gennaio, pensando ad alcuni amici, propongo un nuovo spunto musicale.
Mi chiederete? Mai ti sei fulminato e sei entrato nella clinica per malati "Maria Rottweiler De Filippi"?
Assolutamente no. Questa canzone, cantata dall' "Amica di maria (non la droga...)" Alessandra Amoroso, è stata scritta da Francesco "Kekko" Silvestre e Enrico Zapparoli, rispettivamente voce e chitarra acustica/ritmica dei Modà.
Altra grande perla in questa serata storta..

La temuta schermata blu di Windows

L'unica volta in cui vorresti il pc bloccato!

CineBobo n° 65: Skyline

15 gennaio 2011

Image Hosted by ImageShack.us
Skyline
Voto: 5 e 1/2

Cast: Eric Balfour, Scottie Thompson, David Zayas, Donald Faison, Brittany Daniel, Crystal Reed, Neil Hopkins, J. Paul Boehmer, Tanya Newbould, Pam Levin, Phet Mahathongdy, Tony Black
Regia: Polin Strause, Greg Strause
Genere: Fantacienza, Thriller
Durata: 92 minuti
Produzione: U.S.A. 2010


Strane luci scendono sulla città di Los Angeles, attirando la gente in strada come falene attorno a una fiamma. Una volta fuori, a cielo aperto, una terrificante forza extraterrestre inizia ad inghiottire l'intera popolazione umana, spazzandola via dalla faccia della terra. Nel giro di poche ore spariranno tutti.
Il viaggio di Jarrod (Eric Balfour) e Elaine (Scottie Thompson) verso il sud della California, doveva essere un normale weekend per andare a trovare il suo migliore amico, Terry (Donald Faison) e la sua ragazza Candice (Brittany Daniel). Ma quando l'alba arriva con due ore di anticipo, sotto forma di un'inquietante luce proveniente da una fonte sconosciuta, la vita, così come da tutti loro conosciuta fino a quel momento, cambierà per sempre. Dalle finestre del grattacielo di Terry, Jarrod e gli altri osservano con terrore la gente della città che viene attirata fuori dai palazzi e inghiottita nel ventre di una enorme nave spaziale aliena che ha coperto il cielo di Los Angeles. Adesso tutti gli istinti di sopravvivenza saranno necessari per sfuggire alle migliaia di creature mostruose che stanno invadendo la città, in cerca di esseri umani. Con i grandi serbatoi, i veicoli e gli stessi extratterestri somiglianti a mostruose Idre, non c'è scampo da questi alieni che sembrano essere indistruttibili.

Mah! Premettiamo che questo film mi è andato di traverso. Non appassiona, ha dei tempi narrativi a mio parere dilatati nella fasi sbagliate e compressi in altre. Latita in trama, non siamo di fronte ai dei premi oscar nel cast (c'è pero Turk di Scrubs che ha evitato al film un sonoro 4), onestamente fatico a trovare un pregio a questa pellicola. Forse la colonna sonora, e forse qualche sciccheria tecnologia che vorrei avere a casa...
Nulla più

Consigliato... a chi adora le battaglie nel fango, anche se più che fango sembrava catrame
Sconsigliato... ai chi voleva flirtare con la ragazza puntando sul film di paura.. Non è questo il caso

Ringrazio Gabriele e Giorgia  per la visione. Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

Io voglio conoscere Pelvio

14 gennaio 2011

Il mio nuovo distributore di birra

13 gennaio 2011

Ogni tanto

12 gennaio 2011

E rieccoci, con qualche giorno di ritardo rispetto a quanto vi avevo promesso, abili e arruolati per riprendere le pubblicazioni di RaiBobo.it
Vi chiedo scusa per il silenzio di queste vacanze ma il lavoro ha riempito ogni spazio disponibile. Mai la mia giornata era così occupata come in quest' ultimo mese.

Aihmè anche questa esperienza si è chiusa, torno bello disoccupato e con gli stessi problemi dell'anno che ci siamo lasciati alle spalle.
Ma attenzione perchè oggi vi sorprendo, i fuochi pirotecnici stanno per essere accesi.... Non vi riempirò con la solita pergamena di lamentele.

Perchè questo mese un po' mi ha cambiato, mi ha riportato una parvenza di sorriso.
Mentre sento lontane, molto lontane alcune persone, ne ho conosciute due che vale la pena di chiamare amici con una A più che maiuscola.Veniamo da mondi diversi, da esperienze opposte e tra di noi c'è una differenza di età meritevole della matita rossa. Ma se hanno un merito è stato quello di farmi sentire uno di loro, di farmi ridere di quelle risate che fanno venire i crampi allo stomaco. A loro un immenso grazie, qualsiasi siano i nostri destini.
Non mi illudo che le cose siano cambiate, di tempi oscuri ne arriveranno ancora, ma OGNI TANTO, qualche raggio di sole illumina questi lidi.

E sotto questa luce, riaprono le pubblicazioni giornaliere di RaiBobo.it che da domani tornerà operativo per stamparvi un sorriso al giorno (che non toglie RaiBobo di torno....)

E visto il motivo fondante di questo breve post.. non potevamo che chiudere così

Digerite digerite..

8 gennaio 2011

Le vacanze sono quasi finite... voi aspettate lunedì 10 quando ripartono le pubblicazioni di RaiBobo.it!!
Non mancante

Gollonzi.. o forse no

3 gennaio 2011

Bobo Hockey: i match della settimana di Natale


Cari amici di RaiBobo, siamo giunti all’ultima settimana dell’anno, la classica “settimana Panettone” ovvero un infracitura di Ice Hockey pro turisti che invadono di giorno le piste innevate dei comprensori alpini e di sera ben carburati da bombardini, melette e vin brulè si godono una partita – in Val di Fassa addirittura l’orario è loro posticipato per una buona digestione.
Ma andiamo con ordine esprimendo un po’ di speranze per il Blu Team in vista dei mondiali di first division in Ungheria . Esce con onore la nostra Nazionale dal doppio confronto con gli “amati” cugini transalpini; dopo aver perso a Montpellier il primo confronto per 4 a 2, 48 ore dopo a Marsiglia ribaltano il risultato accendendo il sorriso sul volto di coach Rik Cornacchia.

Francia-Italia 4-2 (1-1; 1-0; 2-1)
(0-1) 5.02 Luca Felicetti (Luciano Aquino, Patrick Iannone); (1-1)10.55 Loic Lamperier (Julien Albert); (2-1) 28.03 Kevin Hecquefeuille (Stephane Da Costa, Laurent Meunier); (3-1) 52.40 Laurent Meunier (Baptiste Amar, Stephane Da Costa) PP2; (3-2) 59.04 Patrick Iannone (6 contro 5); (4-2) 59.32 Laurent Meunier (Vincent Bachet).


Francia-Italia 2-4 (0-1; 1-0; 1-3)
(0-1) 11.10 Patrick Iannone (Tommaso Traversa – Armin Hofer) PP; (1-1) 33.27 Maxime Moisand; (1-2) 50.35 Armin Hofer (Luciano Aquino); (2-2) 54.07 Teddy Da Costa; (2-3) 55.33 Luciano Aquino (Patrick Iannone – Simon Kostner) PP; (2-4) 58.07 Manuel De Toni

Campionato. Prosegue la sorniona marcia della capolista Valpusteria tra prestazioni esaltanti, da impiegata e qualche svarione; dietro si inceppa un po’ il Bolzano targato “Fretter” ma sotto l’albero è arrivato il dono “Scandella” e subito le volpi hanno ripreso a girare. Renon è sempre lì e tiene a bada una Valpellice che continua a crederci. Asiago stà risalendo la china e non spreca energie in attesa playoff. A metà classifica ci stà un Pontebba che potremmo definire statico, ne un passo avanti ne uno indietro. Nel girone infernale della coda il cambio di allenatore ha decisamente giovata al Fassa che vive una seconda giovinezza. Alleghe dovo aver risolto il problema difesa si trova ora con l’incognita attacco: Chaulk in crisi depressiva da lago è tornato a casa e il reparto offensivo delle civette è Faulkner dipendente. Fanalino di coda resta Cortina che dopo qualche sprazzo anche pesante (vedi la vittoria schiacciante contro Bolzano) e tornata nel limbo.
Serie A, 28° giornata, martedì 21 dicembre 2010

HC Interspar Bolzano - Ritten Sport Renault Trucks 5:3 (1:1, 2:0, 2:2)
0:1 Kevin Baker (6.07), 1:1 Colton Fretter (9.02), 2:1 Danny Irmen (31.19), 3:1 Giulio Scandella (32.43), 3:2 Roland Ramoser (43.14), 3:3 Roland Ramoser (44.45), 4:3 Colton Fretter (59.11), 5:3 Colton Fretter (59.51)
HC Val Pusteria - SG Cortina De Vilmont 3:4 d.t.r. (0:1, 1:1, 2:1, 0:0)
0:1 Giorgio De Bettin (17.09), 1:1 Patrick Bona (26.09), 1:2 Mattias Wennerberg (36.58), 1:3 Daniel Branda (42.24), 2:3 Joe Cullen (55.51), 3:3 Joe Cullen (57.35), 3:4 rigore decisivo Jonas Johansson
SHC Fassa - HC Valpellice Arce 5:2 (2:1, 3:1, 0:0)
1:0 Bradley Smith (0.57), 2:0 Rudi Locatin (7.45), 2:1 Davide Stricker (9.12), 3:1 Gerome Giudice (21.25), 4:1 Derek Karl Edwardson (25.50), 4:2 Patrick Iannone (27.12), 5:2 Diego Iori (37.03)
Tegola Canadese Alleghe - Aquile Pontebba 5:4 (2:1, 2:2, 1:1)
1:0 Tyson Marsh (3.21), 2:0 Daniele Veggiato (4.39), 2:1 Davide Anthony Nicoletti (18.19), 3:1 Mac Faulkner (24.55), 3:2 Paolo Nicolao (27.17), 4:2 Mac Faulkner (32.35), 4:3 Michele Ciresa (36.33), 5:3 Alberto Fontanive (53.29), 5:4 Martin Francio Guerin (58.24)


ha riposato: Supermercati Migross Asiago


Serie A, 29° giornata, giovedì 23 dicembre 2010


SG Cortina - HC Interspar Bolzano 5:2 (0:0, 2:1, 3:1)
0:1 Marco Insam (21.35), 1:1 Michele Zanatta (25.27), 2:1 Daniel Branda (31.27), 3:1 Johan Johansson (40.16), 4:1 Johan Johansson (44.55), 4:2 Giulio Scandella (52.48), 5:2 Johan Johansson (59.43)
Ritten Sport Renault Trucks - SHC Fassa 4:3 d.t.r. (2:1, 1:2, 0:0, 0:0)
1:0 Ryan Watson (9.23), 2:0 Daniel Tudin (10.21), 2:1 Dan Sullivan (14.26), 2:2 Derek Karl Edwardson (26.16), 2:3 Stefano Margoni (37.01), 3:3 Ryan Watson (39.44), 4:3 rigore decisivo Kimmo Pikkarainen
Aquile Pontebba - HC Pustertal 6:9 (2:2, 3:3, 1:4)
0:1 Joe Jensen (5.04), 0:2 Armin Helfer (10.38), 1:2 Lance Stephen Monych (11.13), 2:2 Luca Rigoni (12.53), 2:3 Joe Jensen (25.15), 3:3 Michele Ciresa (28.57), 4:3 Lance Stephen Monych (31.16), 4:4 Nate DiCasmirro (34.34), 4:5 Joe Jensen (35.51), 5:5 Luca Rigoni (37.57), 5:6 Lynn Loyns (44.54), 5:7 Robert Sirianni (45.40), 5:8 Nate DiCasmirro (55.10), 6:8 Michele Ciresa (58.16), 6:9 Rob Sirianni (59.59)
Supermercati Migross Asiago - Tegola Canadese Alleghe 8:6 (2:4, 2:0, 4:2)
1:0 John Vigilante (2.15), 1:1 Mac Faulkner (5.45), 2:1 Michael Henrich (9.18), 2:2 Sabahudin Kovacevic (12.52), 2:3 Mac Faulkner (14.02), 2:4 Fabrizio Fontanive (16.03), 3:4 Layne Ulmer (21.38), 4:4 Layne Ulmer (32.17), 4:5 Mac Faulkner (43.17), 5:5 Layne Ulmer (47.37), 6:5 Layne Ulmer (48.33), 7:5 John Vigilante (51.17), 7:6 Vincent Rocco (59.34), 8:6 Michael Henrich (60.00)


ha riposato: HC Valpellice Arce


Serie A, 30° giornata, domenica 26 dicembre 2010


HC Interspar Bolzano - Aquile Pontebba 1:3 (0:1, 1:1, 0:1)
0:1 Michele Ciresa (10.08), 1:1 Giulio Scandella (32.35), 1:2 Michele Ciresa (35.17), 1:3 Martn Francis Guerin (56.11)
HC Valpellice Arce - Ritten Sport Renault Trucks 2:4 (2:1, 0:2, 0:1)
1:0 Luciano Aquino (4.49), 2:0 Luciano Aquino (10.36), 2:1 Roland Ramoser (11.42), 2:2 Benjamin Bregenzer (25.36), 2:3 Emanuel Scelfo (39.24), 2:4 Lorenz Daccordo (42.50)
HC Val Pusteria - Supermercati Migross Asiago 7:3 (3:2, 3:1, 1:0)
0:1 Michele Strazzabosco (1.16), 1:1 Robert Sirianni (3.17), 2:1 Lynn Loyns (7.39), 2:2 Adam Henrich (12.43), 3:2 Thomas Pichler (19.10), 3:3 Raffaele Intranuovo (22.43), 4:3 Fredrik Persson (28.53), 5:3 Taggart Desmet (30.42), 5:3 Lynn Loyns (26.16), 7:3 Max Oberrauch (45.37)
SHC Fassa - SG Cortina 1:0 d.t.s (0:0, 0:0, 0:0, 1:0)
1:0 Derek Karl Edwardson (64.31)


ha riposato: Tegola Canadese Alleghe


Serie A, 31° giornata, martedì 28 dicembre 2010


Supermercati Migross - HC Interspar Bolzano 4:2 (1:2, 2:0, 1:0)
0:1 Rhett Gordon (3.50), 0:2 Giulio Scandella (16.34), 1:2 John Vigilante (19.26), 2:2 John Vigilante (28.49), 3:2 Adam Henrich (36.52), 4:2 John Vigilante (59.25)
Tegola Canadese Alleghe - HC Pustertal 2:3 (1:2, 1:1, 0:0)
1:0 Mac Faulkner (12.28), 1:1 Fredrik Persson (13.53), 1:2 Max Oberrauch (17.04), 2:2 Mac Faulkner (28.30), 2:3 Robert Sirianni (39.33)
SG Cortina - Arce Valpellice 3:4 (0:1, 3:3, 0:0)
0:1 Alex Nikiforuk (14.18), 1:1Jesse Schultz (21.47), 1:2 Trevor Johnson (26.54), 2:2 Daniel Branda (28.25), 3:2 Jonas Johansson (30.06), 3:3 Alex Nikiforuk (32.47), 3:4 Ryan Mc Donough (38.09)
Aquile Pontebba - SHC Fassa 2:3 d.t.s. (0:0, 1:1, 1:1, 0:1)
1:0 Patrick Rizzo (29.38), 1:1 Diego Iori (31.43), 1:2 Jean Francoise Caudron (43.15), 2:2 Michele Ciresa (49.58), 2:3 Stefano Margoni (62.08)


ha riposato: Ritten Sport Renault Trucks


Serie A, 32° giornata, giovedì 30 dicembre 2010


HC Interspar Bolzano - Tegola Canadese Alleghe 4:1 (1:0, 2:1, 1:0)
1:0 Giulio Scandella (1.35), 1:1 Mac Faulkner (23.24), 2:1 Danny Irmen (31.40), 3:1 Rosario Ruggeri (38.41), 4:1 Davide Ceresa (49.07)
Ritten Sport Renault Trucks - SG Cortina 2:0 (1:0, 0:0, 1:0)
1:0 Benjamin Bregenzer (3.12), 2:0 Kevin Baker (54.01)
HC Valpellice Arce - Aquile Pontebba 6:3 (2:0, 2:0, 2:3)
1:0 Trevor Johnson (2.11), 2:0 Ryan Mc Donough (14.52), 3:0 Luca Frigo (37.35), 4:0 Alex Nikiforuk (38.50), 5:0 Luciano Aquino (49.38), 5:1 Sylvain Dufresne (55.31), 5:2 Andreas Lutz (56.43), 5:3 Luca Rigoni (58.22), 6:3 Patrick Iannone (59.29)
SHC Fassa - Supermercati Migross Asiago 3:4 d.t.s. (1:1, 0:1, 2:1, 0:1)
1:0 Devid Piffer (12.51), 1:1 Mirko Presti (18.31), 1:2 Layne Ulmer (37.43), 1:3 Michael Henrich (41.27), 2:3 Bradley Smith (46.52), 3:3 Dan Sullivan (53.46), 3:4 Raffaele Intranuovo (61.59)


ha riposato: HC Val Pusteria


La classifica dopo la 32° giornata


1. HC Val Pusteria 65 punti (-1 partita)
2. HC Interspar Bolzano 57
3. Ritten Sport Renault Trucks 53 (-1 partita)
4. HC Valpellice Arce 51 (-1 partita)oo
5. Supermercati Migross Asiago 49 (-1 partita)
6. Aquile Pontebba 34
7. Tegola Canadese Alleghe 27 (-1 partita)
8. SHC Fassa 26
9. SG Cortina 22

E per ultimi i nostri premi di fine anno:

RaiBoboHockey 2010 a JOHN PARCO (HC ASIAGO) – rivincere lo scudetto dopo 9 anni con la stessa squadra per “captan John” deve essere stata una grande emozione. Asiago deve gran parte del titolo 2009/2010 all’italo-canadese capace di numeri da gran campione.
RaiBoboHockeybidone 2010 a GUSTEN TORNQVIST (ex HC ALLEGHE) – l’unico video che girava su youtube del neo golie svedese delle civette aveva generato non poche perplessità nei tifosi agordini; la prima fase del campionato con 0 punti in 7 partite confermavano tali perplessità. Lo scandinavo veniva rimandato a nord in direzione Norvegia, stessa squadra del mitico “Volpino” Fontanive – con risutati ottimi … mah!!! - ; in riva al lago assieme al giovane Favre arrivava il mito Adam Dennis.

Caro Bobo permettimi due premi specialissimi:

Fischietto “ingoiato” 2010 a Karel Metelka e Karl Pichler – al primo per i goal non convalidati a Vince Rocco nel quarto di finale 2009/2010 tra Alleghe e Valpusteria; al secondo per il bellissimo show di fine anno al “De Toni” sempre di fronte alle civette agordine e ai lupi pusteresi.
Hockeyman 2010 a Michele Strazzabosco (HC ASIAGO) – pestare la tredicenne mascotte pusterese in una gara di semifinale è stato un vero atto maschio…complimenti!!!

Con gli auguri del nuovo anno, rimando al primo post 2011


By il Feffe … inviato di RaiBobo Hockey

Buon 2011 da RaiBobo.it

1 gennaio 2011

Gli auguri di uno splendido 2011 da RaiBobo.
Da Lunedì 3 Gennaio riprenderanno le normale trasmissione di RaiBobo.it