Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

I veneziani sono sempre i migliori

31 marzo 2010

Sempre durante il viaggio di RaiBobo a Venezia .. una spettacolare scoperta!
Da notare l'aggiunta dell' ultima voce!!!!
Ho riso tutta la giornata!

RaiBobo a Venezia!

BoboSciccherie: il mio nuovo orologio da parete

Lo voglio!!!

Questione di palle

30 marzo 2010

Sala Ovale: il sogno americano

29 marzo 2010

Pensare alle navi che partivano verso l’America, verso il Paese dove c’era lavoro, benessere, dove i sogni potevano diventare realtà, dove la vita sarebbe cambiata per sempre significa fare un gran bel salto all’indietro nel tempo, di un secolo e forse più. Per quante volte abbiamo sentito queste frasi dai nostri emigranti, da poveri padri di famiglia che, non avendo più nulla, lasciavano affetti, casa e beni personali (pochi) e salpavano per andare dall’altra parte dell’Oceano... Il sogno americano, il tanto celebre the American Dream, è stato un must, una definizione che calzava a pennello per la grande potenza a stelle e strisce,creata essa stessa da un sogno, quello della frontiera mobile. Fino ad un anno e mezzo fa sembrava che il sogno, per troppo tempo sbiadito, potesse riprendere forza e vigore grazie al volto nuovo e fresco di Barack Obama, l’uomo degli slogan ad effetto, delle folle in lacrime in estasi per il giovane hawaiano portatore di un messaggio semplice quanto ambizioso: si può cambiare. Abbiamo ancora negli occhi i visi solcati dalle lacrime di donne e uomini emozionati mentre la CNN, in quella notte di novembre, annunciava che tutto era compiuto, che il sogno era diventato realtà, che il loro Barack era diventato Presidente. La dimostrazione che nulla è impossibile, se anche un nero è potuto entrare da capo indiscusso in quella Casa che non a caso è bianca, mettendo da parte secoli di razzismo più o meno velato e di schiavitù dura e violenta. Oggi però, dopo quel trionfo storico, gli Stati Uniti sembrano tornati nel limbo dell’insicurezza, in uno stato di stanchezza decennale che ha sopraffatto anche lo stato di euforia elettorale. Quelle lunghe code ai seggi cariche di speranza sono ormai solo un ricordo, evaporato come il sogno di dare una sterzata alla politica aggressiva della grande potenza bagnata dai due oceani. Le difficoltà che la realtà di questo Mondo ha sbattuto in faccia a Obama sono state probabilmente più dure di quanto si potesse immaginare. Certo, non si tratta di problemi che attanagliano solo gli Stati Uniti, ma riguardano un po’ tutti, soprattutto nella Vecchia Europa, ormai incapace di guardare con ottimismo al domani. E’ in un momento come questo che la leadership, che la capacità di governare la più grande potenza del globo deve emergere e farsi vedere con tutta la sua forza e tenacia. I grandi Presidenti americani scolpiti per sempre nella storia sono quelli che hanno saputo prendere decisioni impopolari, prendendo saldamente in mano le redini del Paese. Obama deve probabilmente imparare a decidere, a scegliere. Fino ad ora si è barcamenato, ha navigato a vista. Solo il tempo potrà dire se l’era Barack sarà ricordata anche come l’epoca capace di risvegliare e rispolverare il sogno americano.

Elezioni regionali 2010

28 marzo 2010

Benigni@RaiPerUnaNotte

26 marzo 2010

Prima del silenzio elettorale! Lui fa da paciere...

I geni di Ikea

BoboHockey: siamo alle semifinali

Campionato: Ecco le semifinali!

Dopo il Valpusteria che ha vinto per 4 a 0 la serie contro Alleghe, le altre semifinaliste del 76° Campionato Italiano di hockey su ghiaccio sono Renon, Asiago e Bolzano. I Rittner Buam dopo aver concesso una vittoria alla cenerentola Valpellice hanno chiuso la serie sul 4 a 1 vincendo gara 5 a Collalbo; una vittoria però sofferta anche se il largo risultato farebbe pensare al contrario. I leoni stellati invece compiendo l’impresa e dominando in gara 6 hanno superato le aquile fassane agguantando così un traguardo che mancava da un po’ di anni. Si è invece dovuto attendere gara 7 per stabilire chi tra i campioni in carica del Bolzano e il Pontebba avrebbe avuto accesso alle semifinali. Alla fine vincendo ai rigori è il Bolzano ha sperare ancora, ma le aquile friulane non hanno demeritato, anzi possono recriminare molto.

Play off quarti di finale - situazione nella serie best of seven dopo gara 5
HC Interspar Bolzano - Generali Aquile FVG Pontebba 4:3 d.t.r. (0:1, 2:0, 1:2, 0:0)
0:1 Ciresa (5.39), 1:1 Johnson (28.17), 2:1 Walcher (33.19), 2:2 Kuznik (43.25), 3:2 Riihijärvi (45.32), 3:3 Rizzo (56.46), 4:3 rigore decisivo: Egger
(Situazione nella serie best of seven: 2:3 (3:4 d.t.r.; 2:4; 7:1; 3:5, 4:3 d.t.r.)
Ritten Sport Renault Trucks - HC Vapellice Arce 6:2 (1:0, 1:2, 4:0)
1:0 Tait (11.47), 2:0 Gruber (32.37), 2:1 Petrov (38.51), 2:2 Iannone (39.09), 3:2 Horacek (44.46), 4:2 Rasom (48.20), 5:2 Jacina (55.14), 6:2 Tait (58.36)
(Situazione nella serie best of seven: 4:1 (8:2; 7:2; 4:2; 3:4 d.t.r., 6:2, Renon qualificato per la semifinale)
Supermercati Migross Asiago - SHC Fassa Salumi Levoni 2:1 (1:0, 0:1, 1:0)
1:0 Borrelli (19:04), 1:1 Mac Donald (22.01), 2:1 Borrelli (57.04)
(Situazione nella serie best of seven: 3:2 (1:3; 2:3; 2:1 d.t.r.; 5:2, 2:1)
Play off quarti di finale - situazione nella serie best of seven dopo la sesta gara
Generali Aquile FVG Pontebba - HC Interspar Bolzano 2:3 (2:1, 0:1, 0:1)
1:0 Guerin (8.17), 1:1 Zisser (13.03), 2:1 Raduns (13.31), 2:2 Mather (32.27), 2:3 Walcher (50.50)
(Situazione nella serie best of seven: 3:3 - 4:3 d.t.r.; 4:2; 1:7; 5:3; 3:4 d.t.r.; 2:3)
SHC Fassa Salumi Levoni - Supermercati Migross Asiago 0:5 (0:0, 0:3, 0:2)
0:1 Borrelli (24.19), 0:2 Zappala (29.38), 0:3 Zappala (35:28), 0:4 Borrelli (46.21), 0:5 Nicola Tessari (55.10)
(Situazione nella serie best of seven: 2:4 - 3:1; 3:2; 1:2 d.t.r.; 2:5; 1:2; 0:5 - Asiago in semifinale)
Play off quarti di finale - situazione nella serie best of seven dopo la settima gara
HC Interspar Bolzano - Generali Aquile FVG Pontebba 3:2 d.t.r. (0:0, 2:1, 0:1, 0:0)
1:0 Stefan Zisser (20.17), 2:0 Jonathan Pittis (30.30), 2:1 Alex Nikiforuk (37.15), 2:2 Michele Ciresa (51.13), 3:2 rigore decisivo: Josh Olson
Bolzano in semifinale


Play off semifinali
Ritten Sport Renault Trucks - HC Interspar Bolzano
Red-orange Val Pusteria - Supermercati Migross Asiago

In A2 invece sorpresa per la finalissima … invece delle più attese e quotate Merano, Vipiteno e Milano, a giocarsi il piccolo tricolore saranno HC Ghardeina e HC Eppan/Appiano Internorm. Gara 1 ha visto la vittoria dei pirati di Appiano al termine di una gara vibrante ed emozionante.

Infine il torneo femminile assegnerà lo scudetto alla vincente tra le pluricampionesse del HC Agordo e EV Bozen.

Il Feffe per Bobohockey … Hockey is my life!

Bobo's Life: New York

24 marzo 2010

Passato un mese dall'ultima volta che ci siamo sentiti, beh, che dire!
Le cose non hanno trovato la svolta che cercavamo. Vivo alla giornata, senza troppe prospettive per il mio futuro e col tempo che passa.
Questo discorso simil-INPS mi introduce sull'argomento di oggi visto che non voglio inondarvi della mia giaculatoria di lamentele .. che non mancheranno cmq...

Pensavo che nella mia vita mi sono permesso pochissimi viaggi: ci limitiamo alle classiche gite scolastiche e a qualche uscita particolare e prolungata con vecchi amici che ormai non fanno più parte della mia vita!
Il perchè di questa lamentela la possiamo trovare nel fatto che credo nel viaggio, credo nell'alienazione (...minchia che vocaborio) dalla situazione attuale per trovare l'unica strada positiva per vedere il futuro.
Diciamoci la verità: la situazione attuale è un cumolo di grigiume con poche, pochissime eccezioni.
Qualche lieve motivo per cui sorridere c'è ma il complesso è la solita situazione piatta.

A gravare su questo, non nego, c'è qualche segnale di cedimento: la distanza sta secondo me usurando qualche rapporto. Spero di sbagliarmi ma nelle piccole cose, nel dialogo frainteso, nella risata di uno che non viene ricambiata c'è un nodo che comincia ad allentarsi

Per quesoto un viaggio, un momento di alienazione, una fase di cambio pagina nella mia vita anche se breve sarebbe in questo momento salutare.
E dove se non nel posto più tecnologico, nell'ombelico del mondo quale ì New York?
Sono consapevole che questo, come molte speranze espresse in questa rubrica negli ultimi mesi sono solo sogni che nel breve non troveranno realizzazione.
Ma non si vive senza sogni.. quindi sulle note di Nicolas Bonazzi (il sanremese con la r moscia) voliamo col pensiero verso la grande mela

Ci vediamo fra un mese.. non parlo di speranze per scaramzia..

Bobo Stadium 5

Lo stadio di questo mese è nelle piccolissime Isole Far Oer ed è uno degli stadi usati dalla nazionale di questo paese quando prende la solita goleada nelle varie qualificazioni ai grandi eventi.
Mi chiedo cosa succede quando il pallone esce dal perimetro di gioco!

Bobo Sciccherie : Straight line designs - 1

23 marzo 2010

Parte oggi una rubrica quindicinale dedicata alla Straight line designs, una società americana di design che vende prodotti davvero bizzarri. Per scoprirli tutti cliccate qui
Ecco i primi due prodotti che vi proponiamo

Il film di Chat Roulette

22 marzo 2010


Erano un milione

... ma pochi sapevano l'italiano...

Itagliano perfetto

21 marzo 2010

Un bagno rilassante

20 marzo 2010

Un vestito per passare inosservati

Vestito minimale al funerale dello stilista McQueen

Anti par-condicio

19 marzo 2010

Per i non veneti: un ministro su due poltrone

La crisi

18 marzo 2010

I nonnini

17 marzo 2010

Povero ET

16 marzo 2010

Salvate il soldato

BoboHockey: il punto sui play-off

Dopo 4 giornate i quarti di finale scudetto promuovono la prima semifinalista: è il Valpusteria. Gli uomini di coach Mair superano con cappotto (4 a 0) la serie contro Alleghe; le civette agordine però possono giustamente recriminare per due episodi incresciosi causati dall’arbitro Metelka: in gara 2 il rigore annullato a Vince Rocco e in gara 3 un goal regolare annullato a Mac Faulkner. In evidente crisi il Bolzano campione d’Italia che nonostante il sonoro 7 a 1 in gara 3 stà subendo il Pontebba; le aquile friulane conducono la serie per 3 a 1e a Bolzano potrebbero staccare il biglietto per la semifinale. Renon concede un punticino alla cenerentola Valpellice ma già in gara 5 a Collalbo potrebbe raggiungere i rivali pusteresi. In perfetta parità la sfida tra Fassa e Asiago: 2 match a testa.

Play off quarti di finale (1° partita - best of seven)
HC Interspar Bolzano - Generali Aquile FVG Pontebba 3:4 d.t.r. (1:1, 1:2, 1:0, 0:0)
0:1 Lavrentiev (8.14), 1:1 Walcher (11.37), 2:1 Mather (23.57), 2:2 Andreas Lutz (27.35), 2:3 Raduns (37.19), 3:3 Mather (58.32), 3:4 entscheidender Penalty: Raduns
Ritten Sport Renault Trucks - HC Vapellice Arce 8:2 (2:0, 2:2, 4:0)
1:0 May (15.54), 2:0 Johansson (19.02), 2:1 Anthony Aquino (24.53), 3:1 Ansoldi (26.36), 4:1 Ansoldi (31.41), 4:2 Anthony Aquino (32.33), 5:2 Jacina (45.15), 6:2 Nemecek (50.53), 7:2 Scelfo (51.50), 8:2 Johansson (59.16)
Supermercati Migross Asiago - SHC Fassa Salumi Levoni 1:3 (0:0, 0:2, 1:1)
0:1 Planchensteiner (25.41), 0:2 Giudice (37.10), 0:3 Giudice (44.02), 1:3 Ulmer (49.17)
Red-orange Val Pusteria - Tegola Canadese Alleghe 5:4 (1:2, 2:1, 2:1)
1:0 Helfer (2.20), 1:1 Da Tos (8.01), 1:2 Veggiato (16.08), 2:2 Bona (30.19), 2:3 Nicola Fontanive (35.35), 3:3 Sirianni (39.39), 3:4 Nicola Fontanive (42.36), 4:4 Sirianni (50.03), 5:4 Sirianni (58.24)
Play off quarti di finale - gara 2 nella serie best of seven
Generali Aquile FVG Pontebba - HC Interspar Bolzano 4:2 (2:1, 1:1, 1:0)
0:1 Clair (9.49), 1:1 Andreas Lutz (10.14), 2:1 Lavrentiev (17.13), 3:1 Ciresa (34.34), 3:2 Pittis (37.23), 4:2 Guerin (40.29)
(Serie best of seven 2:0: 4:3 d.t.r, 4:2)
HC Vapellice Arce - Ritten Sport Renault Trucks 2:7 (0:2, 2:2, 0:3)
0:1 Tudin (11.14), 0:2 Rottensteiner (13.04), 1:2 Grossi (23.23), 2:2 Luciano Equino (35.52), 2:3 Ansoldi (37.50), 2:4 Johansson (38.01), 2:5 Jacina (38.26), 2:6 Rasom (48.51), 2:7 May (54.32)
(Serie best of seven 0:2: 2:8, 2:7)
SHC Fassa Salumi Levoni - Supermercati Migross Asiago 3:2 (0:1, 2:0, 1:1)
0:1 Intranuovo (15.19), 1:1 Locatin (35.22), 2:1 Giudice (36.43), 3:1 Locatin (43.50), 3:2 Henrich (59.02)
(Serie best of seven: 3:1, 3:2)
Tegola Canadese Alleghe - Red-orange Pustertal 1:2 d.t.r. (1:0, 0:1, 0:0, 0:0)
1:0 Manuel De Toni (13.41), 1:1 Sirianni (33.41), 1:2 rigore decisivo: Murray
(Serie best of seven 0:2: 4:5, 1:2 d.t.r.)
Play off quarti di finale - situazione nella serie best of seven dopo la terza gara
HC Interspar Bolzano - Generali Aquile FVG Pontebba 7:1 (2:0, 2:0, 3:1)
1:0 Olson (3.37), 2:0 Johnson (17.52), 3:0 Jardine (26.30), 4:0 Dorigatti (39.38), 5:0 Riihijärvi (40.27), 6:0 Mather (45.09), 6:1 Andreas Lutz (51.32), 7:1 Florian Ramoser (53.06)
(Situazione serie best of seven: 1:2; 3:4 d.t.r., 2:4, 7:1)
Ritten Sport Renault Trucks - HC Vapellice Arce 4:2 (2:1, 1:0, 1:1)
1:0 Tait (4.46), 2.0 Rottensteiner (10.37), 2:1 Iannone (16.35), 3:1 Tudin (22.24), 4:1 Tudin (47.08), 4:2 Anthony Aquino (55.31)
(Situazione serie best of seven: 3:0; 8:2, 7:2, 4:2)
Supermercati Migross Asiago - SHC Fassa Salumi Levoni 2:1 d.t.r (0:0, 1:1, 0:0, 0:0)
0:1 Giudice (29.14), 1:1 Ulmer (30.14), 2:1 rigore decisivo: Intranuovo
(Situazione serie best of seven: 1:2; 1:3, 2:3, 2:1 d.t.r.)
Red-orange Val Pusteria - Tegola Canadese Alleghe 4:1
1:0 Oberrauch (15.37), 2:0 Desmet (43.01), 2:1 Brown (51.43), 3:1 Bona (53.40), 4:1 Murray (59.19)
(Situazione serie best of seven: 3:0; 5:4, 2:1 d.t.r, 4:1)
Play off quarti di finale - situazione nella serie best of seven dopo gara 4
Generali Aquile FVG Pontebba - HC Interspar Bolzano 5:3 (2:3, 2:0, 1:0)
0:1 Egger (4.56), 1:1 Felicetti (14.34), 1:2 Borgatello (17.22), 2:2 Guerin (18.09), 2:3 Jardine (18.41), 3:3 Koivunen (26.32), 4:3 Kuznik (38.00), 5:3 Guerin (51.01)
(Situazione nella serie best of seven: 3:1 - 4:3 d.t.r., 4:2; 1:7, 5:3)
HC Vapellice Arce - Ritten Sport Renault Trucks 4:3 d.t.r (1:1, 1:1, 1:1, 0:0)
0:1 Ansoldi (1.10), 1:1 Haakana (15.46), 1:2 Pavlin (21.22), 2:2 Iannone (34.11), 3:2 Anthony Aquino (46.53), 3:3 Pavlin (51.45), 4:3 rigore decisivo: Iannone
(Situazione nella serie best of seven: 1:3 - 2:8, 2:7; 2:4, 4:3 d.t.r)
SHC Fassa Salumi Levoni - Supermercati Migross Asiago 2:5 (1:2, 0:2, 1:1)
0:2 Borrelli (4.29), 0:2 Henrich (11.24), 1:2 Lomanno (17.28), 1:3 UImer (36.59), 1:4 Strazzabosco (39.18), 2:4 Edwardson (40.46), 2:5 Henrich (58.29)
(Situazione nella serie best of seven: 2:2 - 3:1, 3:2; 1:2 d.t.r, 2:5)
Tegola Canadese Alleghe - Red-orange Val Pusteria 2:3 (1:2, 1:0, 0:1)
1:0 Lorenzi (8.44), 1:1 Sirianni (11.44), 1:2 Oberrauch (19.14), 2:2 Fabrizio Fontanive (21.39), 2:3 Barber (48.49)
(Situazione nella serie best of seven: 0:4 - 4:5, 1:2 d.t.r., 1:4, 2:3)
IL FEFFE … inviato di BoboHockey … Hockey is my life!

Sono già solo

Nei momenti tristi della mia vita, c'è sempre una certezza: i Modà
Ecco il loro nuovo singolo, on air in radio da Venerdì 12 Marzo.
Come al solito, SPLENDIDO!



Il video rimarrà a tempo indeterminato nella barra di destra di RaiBobo.it

Satira politica...

15 marzo 2010

Senza alcuna critica.. ma questa mi fa straridere!

Bobo Sciccherie: le Lego

14 marzo 2010

Mamma! Mamma! Voglio le lego!!!!!!


Sarà meglio di un puzzle da mille milioni di pezzi?

La dura verità

13 marzo 2010

Bel come el sol!

12 marzo 2010

La vendetta di Batman

11 marzo 2010

Uno scivolo imperfetto

10 marzo 2010

The world for Polverini

9 marzo 2010

Il mio primo accredito stampa

.. speriamo non sia l'ultimo!!!

Dopo il decreto salva liste

8 marzo 2010

Ecco come si voterà

I pericoli di una piscina

Io la trovo surreale

Un'uscita da Ninja

7 marzo 2010

Clicca per ingrandire
Uscita solo per i ninja

Rapina all'EPT!

6 marzo 2010

L'EPT era uno dei grandi eventi che seguiva RaiBobo.it! Ma oggi il poker ha lasciato spazio ad altro.

Questo è il video di una rapina che è avvenuta nel Casinò di Berlino mentre si teneva il Main Event dell' EPT di Berlino. Un gruppo di uomini armati e a viso coperto hanno fatto irruzione nel lussuoso hotel Hyatt di Berlino, dove si stava svolgendo il torneo di poker EPT (European Poker Tour), che vede impegnati quasi 1000 appassionati, tra i quali anche alcuni illustri come Boris Becker. Sei malviventi, armati di kalaschnikov e bombe a mano, hanno rubato una parte del montepremi dell’evento che raggiunge nel suo complesso 4,6 milioni di euro. Non è ancora chiaro a quanto ammonta la refurtiva anche se si parla però di almeno 800mila euro.

Poco prima delle tre di sabato un gruppo di uomini con il viso coperto hanno fatto irruzione all'interno delle sale. Hanno minacciato con armi da fuoco i cassieri, per poi fuggire indisturbati. Sono volati tavoli e chip, mentre la gente presa dal panico scappava dalle scale delle cucine, hanno raccontato i testimoni a Spiegel Online. Claudia Sommerey, una delle partecipanti all'evento, era seduta all'entrata della sala da gioco, quando ha sentito strani rumori provenire dal foyer. «Sono andata nella sala e ho visto tre uomini mascherati, con armi da fuoco in mano».

Nella sala è scoppiato il caos: alcuni giocatori sono stati costretti a nascondersi sotto i tavoli. «Sentivo gridare: "giù, giù", ha aggiunto la testimone della vicenda. Il tutto è durato pochi minuti. L'intera sala è quasi completamente devastata, come evidenziano alcune foto e un video poi pubblicati sul web. Al momento dell'accaduto si stava svolgendo l'evento "highroller" ma il gioco si è subito interrotto. Diversi ospiti sarebbero stati feriti nel trambusto generale.

Oddio... è un incubo!

Il più famoso snapshot(fermo-immagine) e il più inquietante del web
Domanda: in che zona dello studio sarà il plastico di Cogne?

Un altro trans?

5 marzo 2010

Volare sicuri

4 marzo 2010

BoboHockey: Regular season e Olimpiadi

Regular Season al Renon; Canada doppio oro olimpico.
Renon vince la Regular Season (Qualifing Round) del 76° campionato italiano di hockey su ghiaccio, battendo per 4 a 1 all’ultima giornata il Valpusteria, per larga parte del campionato dominatrice incontrastata. I Ritten Buam, orchestrarti da un sempre più “King” Dan Tudin, dopo aver già conquistato Supercoppa e Coppa Italia, si presentano come i legittimi favoriti per lo scudetto, ma i lupi di Brunico, guidati da coach Mair non staranno a guardare. Sogni scudetto li nutrono pure i leoni stellati di Asiago di “miracle” John Harringhton, Fassa, Pontebba e i campioni d’Italia in carica del Bozen Foxes, in cerca di riscatto per una stagione fin ora assai deludente. Ad Alleghe e Valpellice l’arduo compito di rendere dura la vita alle prime della classe. Come già detto in precedenza, Cortina guarderà i play off in TV.
45° Giornata, Serie A, martedì 2 marzo 2010
SG Cortina De Vilmont Champagne - HC Interspar Bolzano 1:4 (0:1, 0:1, 1:2)
0:1 Mather (15.11), 0:2 Rolly Ramoser (22.20), 1:2 Watson (41.17), 1:3 Jardine (43.26), 1:4 Corupe (47.24)
Ritten Sport Renault Trucks - HC Red Orange Pustertal 4:1 (2:0, 1:0, 1:1)
1:0 Tudin (6.54), 2:0 Tudin (13.41), 3:0 Rottensteiner (30.08), 3:1 Hofer (52.42), 4:1 May (58.17)
Supermercati Migross Asiago - Tegola Canadese Alleghe 6:5 (2:0, 1:2, 3:3)
1:0 Intranuovo (10.16), 2:0 Henrich (12.56), 2:1 Faulkner (23.15), 3:1 Borrelli (25.55), 3:2 Lino De Toni (35.26), 3:3 Alberto Fontanive (43.00), 3:4 Brown (44.22), 4:4 Vincent Bellissimo (54.13), 5:4 Rossi (56.06), 6:4 Henrich (57.10), 6:5 Nicola Fontanive (58.17)
Generali Aquile FVG Pontebba - HC Vapellice Arce 6:1 (2:0, 2:1, 2:0)
1:0 Stampfer (8.06), 2:0 Guerin (16.04), 3:0 McElroy (23.41), 4:0 Lavrentiev (27.28), 4:1 Luciano Aquino (31.08), 5:1 Guerin (40.34), 6:1 Marchetti (42.09)
ha riposato: SHC Fassa Salumi Levoni
Classifica Serie A dopo la 45° ed ultima giornata della regular season
1. Ritten Sport Renault Trucks 79 punti
2. Red-orange Val Pusteria 75
3. Supermercati Migross Asiago 75
4. HC Interspar Bolzano 69
5. Generali Aquile FVG Pontebba 62
6. SHC Fassa Salumi Levoni 57
7. Tegola Canadese Alleghe 46
8. HC Vapellice Arce 41
9. SG Cortina De Vilmont Champagne 36
PLAY OFF quarti di finale (best of seven)
Ritten Sport Renault Trucks - HC Vapellice Arce
HC Interspar Bolzano - Generali Aquile FVG Pontebba
Supermercati Migross Asiago - SHC Fassa Salumi Levoni
Red-orange Val Pusteria - Tegola Canadese Alleghe


L'Olimpiade Canadese

Nel torneo olimpico di Vancouver 2010 il Canada, padrone di casa, fa bottino pieno vincendo i due tornei maschile e femminile; vittoria doppia anche perché in entrambe le finali ne è uscito sconfitto il vicino USA.
In campo maschile Crosby & C. hanno un po’ faticato nelle qualifiche mentre gli USA volavano dando a tutti l’impressione che l’ora dovesse finire al collo degli yankee, ma in finale le giubbe rosse hanno avuto la meglio all’OT. Deludenti sia l’armata rossa di Ovechkin e Malkin - ma si sa, per la Russia contano decisamente di più i mondiali Top Elitè – che la Svezia di Lundqvist e Lidstrom. Bronzo di consolazione per la Finlandia dell’idolo “di casa” Sami Salo (Vancouvers Canucks), sempre in cerca del colpaccio. Grande sorpresa il ritorno tra le grandi della Slovacchia che supera anche i “cugini – rivali” della Rep. Ceka.
In campo femminile tutti attendevano l’armata a stelle strisce, squadra decisamente bella, sotto ogni punto di vista, e infatti le yankee dominavano su tutti i fronti; ma le cugine canadesi rispondevano sempre alla grande. Alla fine Marie Philip Poulin - 18enne stella canadese del torneo e autrice dei due goal che valgono l’oro - e compagne hanno avuto la meglio su Jenny Potter & C. Ottima percentuale per la bellissima golie canadese Shannon Szabados ma un “ovation” anche per l’americana di origine italiane Angela Ruggero (nonché mia amica in FB) eletta nella IOC Athlete’s Commission. Anche qui bronzo per la Finlandia di Michelle Karvinen, mentre grande delusione per le vicecampioni olimpiche di Torino della Svezia di un'altra amica Isabelle Jordansson.

By il Feffe … inviato di RaiBobo Hockey

Un nuovo santino quaresimale

Sempre per seguire la linea quaresimale... ecco un nuovo santino!!!

Un ringraziamento a GQ

Quaresimale

3 marzo 2010

BoboOlympic 2010: Il pagellone canadese

2 marzo 2010

Image Hosted by ImageShack.us

Vi sono debitore del super pagellone olimpico di RaiBobo.it.
La radio mi ha sottratto tempo e ho avuto la possibilità di riflettere prima di redigere la mia terribile valutazione

Voto 10 a Giuliano Razzoli: è l'unico a farmi commuovere, a farmi scendere come al Tomba nazionale la più classica delle lacrimuccie olimpiche
Voto 9 alla Rai: Si è visto pochino ma quel che si è visto era chiaro e privo di confusioni e misunderstanding tipico della troppa programmazioni delle precedenti edizioni
Voto 8 alla coppia Barbara Merlin e Ivana Vaccari: ah! che donne! Nota di merito anche per la resistenza visto che erano in diretta ogni santissima notte fino alle 5 della mattina. Stakanoviste
Voto 7 a Alessandro Pittin per aver insegnato a molti italiani cosa fosse la combinata nordica e perchè è una delle poche note positive di questa olimpiade. E perchè ha dimostrato nella volata due attributi non da poco
Voto 6 allo Sci di Fondo: una medaglietta, problemi di materiale e una comitiva di amici della prostata vista l'età media dei nostri atleti
Voto 5 a sua santità Franco Bragagna: interrompe troppo, è onnipresente ma come sottofondo costante per addormentarsi è fantastico
Voto 4 a Carolina Koster: perchè visto che era più a chiappe a terra che in volo ha sbagliato decisamente impianto; lo slittino si teneva altrove
Voto 3 a Fabris e compagnia bella, perchè con la testa sono probabilmente rimasti alla medal plaza di Torino.
Voto 2 all' Organizzazione canadese: troppe lacune, troppe pecche, c'era da aspettarsi qualcosa di più
Voto 1 al meteo olimpico: minchia che sfiga, mai si poteva pensare un tempo peggiore, tanto che la città potrebbe candidarsi alle olimpiadi estive. Lo sci di fondo su simil fango è qualcosa di inguardabile
Voto 0: Struttura dello slittino e tutto quello che ci sta attorno. Non scherziamo qui.. c'è poco da ridere

Menzione speciale a Petrucci, presidente del CONI: da quando si è accorto che non era l'olimpiade giusta, gli è venuta na faccia, un magone! Poverino
Menzione poco speciale a Sky: il servizio è ottimo.. ma almeno le Olimpiadi!!!! Mah, ho sempre difeso la libertà dell' emittente del magnate australiano, ma questa non mi va giù! Che ci volete fa!

Beh! Io direi che con questa possiamo chiudere qui. Io ringrazio tutti coloro che hanno seguito l'ennesimo speciale sportivo di RaiBobo.it. Avrò tediato qualcuno ma queste sono le piccole passioni che me piacciono... e quindi dovrete assorbirne delle altre in futuro. A partire da Londra 2010 che comincerà fra 26 mesi... ma lo sport non abbandonerà comunque RaiBobo.it!
Alla prossima!

Humor inglese.. o americano

Geniale

1 marzo 2010

Come risparmiare in fatica...