Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

E' LOVE.....

28 febbraio 2012

Tratto dal Ruggito del Coniglio - RADIO 2 RAI

Salotto di intrattenimento

27 febbraio 2012

Dovrei aprire una rubrica su questi prodotti di antiquariato...

La notte

26 febbraio 2012

Sanremo è finitissimo ma forse non ho chiarito quale è stata la mia preferenza.
Trovo una voce adorabile (basta vedere Very Victoria) quella di Arisa capace di scherzare con la musica, passando dalla filastrocca al romanticismo struggente.
La canzone di questa settimana è La Notte, best di questo Sanremo e primo tra i video musicali su You Tube Italia.
iframe>

CineBobo n° 83: Capodanno a New York

25 febbraio 2012

Dopo la pausa sanremese torna la rubrica del cinema su Raibobo.it
Image Hosted by ImageShack.us
Capodanno a New York
Voto:  6--

Cast: Robert De Niro, Ashton Kutcher, Zac Efron, Katherine Heigl, Jessica Biel, Sofía Vergara, Carla Gugino, Sarah Jessica Parker, Sara Paxton, Michelle Pfeiffer, Abigail Breslin, Hilary Swank, Josh Duhamel, Alyssa Milano, Lea Michele
Regia: Garry Marshall
Genere: Commedia, Romantico
Durata: 118  minuti
Produzione: U.S.A. 2011
 "Capodanno a New York" celebra l'amore, la speranza, le seconde possibilità e i buoni propositi, attraverso diverse storie intrecciate tra loro, ambientate a New York City tra caos e speranze nella notte più festosa dell'anno. Senza dubbio l'amore fa da padrone nel conto alla rovescia del 31 dicembre, quando molte coppie aspettano trepidanti la mezzanotte per darsi un bacio, altre approfittano della magia della serata per farsi promesse eterne, e altre ancora decidono di 'provarci' con una persona che potrebbe essere quella giusta. Ma l'emozione della festa va oltre. Se il Capodanno favorisce l'amore nelle sue innumerevoli sfaccettature piacevoli e folli, è anche il momento dell'amore inteso come perdono e compassione, e il miracolo quotidiano di chi apre il proprio cuore a un'altra prospettiva. Il film presenta queste idee in una collezione di episodi raccontati come se fossero stati presi a caso dalla miriade di storie che fanno parte del quotidiano. Ogni storia è a sé ma talvolta sfiora per un breve momento le altre; altre storie, invece, si incrociano fino a creare una conclusione perfetta. Marshall, ex batterista di un gruppo jazz, dichiara: "C'è musica significativa ad ogni scena, come il ritmo e le note dei dialoghi. In Capodanno a New York ci sono dei momenti molto commoventi e molti altri divertenti, molte storie diverse da raccontare, e ognuna con il suo ritmo. Mi piace mescolare le cose, compensare l'intensità di una scena con la leggerezza di un'altra".

Mah! Un gigantesco mah. Cast stellare, ma null'altro. Il film, fatto di episodi, sembra non avere o quasi un filo conduttore che non sia la location temporale e l'amore. Ma anche se ci si sforza di andare al cinema per vedere un malloppo romantico si rimane delusi.
Alcune interpretazioni sono degne di nota come quella della Pfeiffer ma nulla di più. Aver puntato troppo su un cast che trovo decisamente numeroso non ha giocato a favore della trama.
Pochi spunti per una critica costruttiva.
E sottolineo anche un uso eccessivo del product placement (pubblicità nel film) che incrina ancora di più il rapporto con lo spettatore attento e che già non si identifica con nessuna delle mille storie.
Passo sopra all'interpretazione del morente Robert DeNiro

Consigliato... a chi pensa di andare a vedere una commedia tutto-baci
Sconsigliato... agli agorafobici

Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

Bagni di classe

24 febbraio 2012


Domanda..


Il biliardo africano

23 febbraio 2012

Minimale...

TrenitaGlia - Ti salva la vita

22 febbraio 2012

Poveri interisti...

21 febbraio 2012


Io sono tuo padre... asmatico...

20 febbraio 2012


Sanremo: Il pagellone

19 febbraio 2012

Eccoci qui a commentare il Festival. Ha vinto Emma (con testo del cantante dei Modà non a caso..) ma voi siete curiosi di sapere come la penso e quindi via al super countdown dei voti....

Voto 10: Shaggy nell'interpretazione di giovedì (CLICCA QUI per vederlo).. qualcosa di talmente indicente e starnazzante da meritare il massimo dei voti
Voto 9: Emma per la vittoria e per il testo dei Modà.. solo il testo perchè l'essere un  rimasuglio dei talent ha giovato e molto al suo televoto
Voto 8: Geppi, i Soliti idioti o Luca e Paolo.. viva i comici, gli unici capaci di tenere su un programma altrimenti indecente con una conduzione vecchia e una regia/gestione tecnica da principianti
Voto 7: Lucio Dalla e P. Carone.. la canzone che a me piaceva di più...
Voto 6: Celentato. Il messaggio era geniale e perfetto.. sul  metodo comunicativo siamo all'anteguerrta
Voto 5: Arisa. La canzone era molto molto bella, onestamente il fatto che aver tolto gli occhiali significa cambiare vita lo trovo vecchio vecchio..
Voto 4: Loredana Bertè e amichetto... Canzone ignobile, e poi lei è sfigurata dal plasticume.. sembra Mickey Rourke
Voto 3: Rocco Papaleo, troppo genio per essere in quel contesto
Voto 2: Tutto il vespaio di trasmissioni di controno... peggio della parrucchiera di paese e la "parziale" censura della Gialappa's che proprio mancava a questo Sanremo!!
Voto 1: Spacco di Belen: grande farfallina, pensavo fosse un gesto in onore di quella Rai, ma troppo troppo troppo.. diciamo muuuuuuuuuuuu
Voto 0: Rai .. dispiace dirlo ma si è dimostrata molto meno del solito in questa edizione. E ve lo dice un rai-sta della prima ora
Senza voto al vincitore dei Giovani: non cito nemmeno il nome... incommentabile scelta!!!!

Citazione speciale 1: Al sorriso da cavallona della valleta Ivanka..
Citazione speciale 2: Patty Smith e Brian May.. troppo distanti da questa sagra di paese.. tanta roba

Finito Sanremo torniamo a noi.. Ci vediamo domani con i nuovi post sempre su RaiBobo.it

Sanremo su Tuttoilcalcioblog.it

Durante la diretta di Radio 1 Rai su Sanremo, ecco cosa guardano i conduttori!
Un grazie a Emanuele Dotto e Carlotta Tedeschi...

Il Festival di BoboRemo - Parte 4(ultima)

18 febbraio 2012

Siamo alla finale, siamo ai vincitori. Fra poche ore sapremo chi ha vinto questa edizione(ignobile)  (con la collaborazione di tvblog.it)

Continuiamo con altre due chicche
Pupo, Emanuele Filiberto e Luca Canonici - Sanremo 2010 - Italia Amore mio
no comment



Pippo Franco- Sanremo 1982 - Chichichi cococo
Che ricerca testuale
Chichichi cococo / curucuru curucurucu quaqua / chichichi cococo /curu curu curu curu cu qua qua.


 Raibobo.it torna domani per il pagellone del Festival!

M'illumino di meno 2012

17 febbraio 2012

Anche oggi, come ogni anno,  torna M'illumino di meno, la festa organizzata da Caterpillar e Caterpillar AM per sensibilizzare gli ascoltatori a uno stile di vita rispettoso del risparmio energetico.
Questa è la locandina di questa edizione (fai click sopra per visitare il sito dell'iniziativa e il decalogo della campagna)
Raibobo.it e Tuttoilcalcioblog.it partecipano convinti anche a queste edizione e suggeriscono ai lettori di dare testimonianza della loro partecipazione in questi modi:
- attraverso la lunga diretta sui social network (Clicca qui per sapere come)
- aderendo sul sito caterpillar.blog.rai.it/milluminodimeno/
- seguendo le trasmissioni di Caterpillar su Radio 2  dalle 06.00 alle 09.00 e dalle 17.00 alle 19.30
Ecco l'inno della manifestazione
 
Ma cosa è M'illumino di meno?
M’illumino di Meno, la celebre campagna radiofonica sul Risparmio Energetico, lanciata da Caterpillar, Radio2, dopo aver spento simbolicamente mezza Europa e acceso tricolori puliti in tutta Italia, è giunta alla sua ottava edizione e quest’anno raddoppia: il racconto delle buone pratiche di consumo sostenibile potrà infatti contare, oltre alla tradizionale fascia tra le 18 e le 19.30, anche sul nuovo spazio alle 6 del mattino, presidiato da CaterpillarAM.

Il risparmio energetico dalla mattina alla sera. Protagonisti più che mai di quest’edizione saranno i racconti della vita quotidiana di ciascuno: Caterpillar e CaterpillarAM invitano tutti a concentrare in un’intera giornata tutte le azioni virtuose di razionalizzazione dei consumi, sperimentando in prima persona le buone pratiche di:
- riduzione degli sprechi;
- produzione di energia pulita;
- mobilità sostenibile (bici, car sharing, mezzi pubblici, andare a piedi)
- riduzione dei rifiuti (raccolta differenziata, riciclo e riuso, attenzione allo spreco di cibo).

Testimonial speciali di questa giornata all’insegna del risparmio energetico saranno i sindaci di tutta Italia, che sperimenteranno sulla propria pelle che cosa significa fare “economia sostenibile” mettendo in atto il maggior numero possibile di comportamenti virtuosi. A questo scopo, gli ascoltatori sono invitati a diventare “ambasciatori del risparmio energetico” presso i propri amministratori, mettendosi per un giorno alle loro calcagna, documentando i loro sforzi con foto e video, in veste di “badanti dell’impatto ambientale”.

Ulteriore novità di quest’anno è il grande successo del contest M’Illum-Inno, alla ricerca dell’inno ufficiale 2012: sono pervenuti in poche settimane da tutto il Paese oltre 100 componimenti originali di ogni genere musicale e ispirati al decalogo energetico. Hanno partecipato sia professionisti che musicisti amatoriali: band, cori scolastici e performer improvvisati con un entusiasmo sorprendente. Il vincitore è risultato quello della cantautrice Naif. Tutti gli inni restano ascoltabili sul sito di Caterpillar e alcuni di questi saranno eseguiti dal vivo nel corso della grande festa del risparmio energetico il 17 febbraio.

Per l’adesione 2.0 all’iniziativa si può postare su FB la propria modalità di partecipazione e personalizzare l’immagine del proprio profilo con l’apposito logo di M’illumino di meno, o scrivere a milluminodimeno@rai.it

Il Festival di BoboRemo - Parte 3

Terzo episodio del nostro album horribilis dedicato al festival di Sanremo (con la collaborazione di tvblog.it)

La finale si avvicina e la qualità della musica sale vertiginosamente
Gilda e il suo Gruppo - Sanremo 1975 - Ragazza del Sud
Già la band dice tutto sugli interpreti ma qui siamo a livelli da sagra


Toto Cutugno - Sanremo 1995 - Voglio andare a vivere in campagna
E' lo stile agreste il filo conduttore delle canzoni di oggi e qui siamo a livelli stellari
Voglio ritornare alla campana / voglio zappar la terra e fare la legna / ma vivo qui in città, che fredda sta tribù


Ci vediamo domani con le ultime perle di questa stagione..

Il Festival di BoboRemo - Parte 2

16 febbraio 2012

Continua fino a sabato su Raibobo.it la rassegna del peggio del peggio visto sul palco dell'Ariston nell'ultimo periodo (con la collaborazione di tvblog.it)

Continuiamo con altre due chicche
Marisa Laurito - Sanremo 1989- Il babè è una cosa seria
Qui non posso citare nessuno spezzone del testo perchè è completamente un'indecenza



Amedeo Minghi e Mietta- Sanremo 1990 - Vattene amore
Questa canzone fa parte di quel repertorio onomatopeico di monosillabi che fatichiamo a dimenticare
Ancora ti chiamerò / trottolino amoroso e du du da da da, / E il tuo nome sarà / il nome di ogni città, Di un gattino anaffiato che miagolerà...


Ci vediamo domani con altre perle di musica..

Il Festival di BoboRemo - Parte 1

15 febbraio 2012

E' cominciato Sanremo. Parto urlando al mondo che mi manca la radiocronaca irriverente della Gialappa's... mi è passata anche la voglia di vederlo senza di loro.

Ma in pieno stile Sanremese da oggi a Sabato, ogni giorno vi pubblicheremo il meglio del meglio che la manifestazione canora ha sfornato in questi ultimi anni (con la collaborazione di tvblog.it)

Cominciamo con due chicche:
Leandro Barsotti - Sanremo 1997 - Fragolina
Partiamo con un pezzo dal testo ricercato e dalle rime ardite
Non andar mai via fragolina mia / non lo vedi che lo adoro / il tuo culetto d’oro



Valerio Scanu - Sanremo 2010 - Per tutte le volte che
Ricordiamo un passaggio che ha fatto la storia della musica italiana
A far l’amore in tutti i modi / In tutti i luoghi / In tutti i laghi / In tutto il mondo / l’universo che ci insegue / ma ormai siamo irraggiungibili


Ci vediamo domani con altre perle di musica..

Uomini soli

Semplicemente immensi

Il San Valentino di Raibobo

14 febbraio 2012

Deve essere il 30° San Valentino che non festeggio ma siccome l'amore vince sempre su tutto oggi vi racconto una storia.
Lui è l'olimpionico Matt Grevers (USA) che dopo aver vinto la sua gara al Gran Prix del Missouri a pensato bene di fare una proposta di matrimonio alla sua premiatrice nonchè ragazza Annie Chandler nel luogo più romantico al mondo, cioè il suo podio.
Ecco il video

La Sala Ovale 2012: le primarie americane

13 febbraio 2012

di Matteo Matzuzzi
Si è aperta lo scorso gennaio, con le primarie in Iowa, la lunga partita delle primarie repubblicane che porterà a fine agosto (nella cornice di Tampa) all’incoronazione dell’uomo chiamato a sfidare Barack Obama alle presidenziali di novembre. Il parterre dei contendenti si è già assottigliato, dopo la rinuncia della paladina del Tea Party, Michelle Bachmann, e del bravo Jon Huntsman, già ambasciatore a Pechino. Sono rimasti in quattro e nessuno di loro sembra convincere più di tanto l’elettorato tradizionale repubblicano. Battistrada è indubbiamente Mitt Romney, già governatore del liberal Massachusetts, che tenta per la seconda volta di ottenere la nomination del partito. Romney, mormone milionario, se la deve vedere con l’ex speaker della Camera Newt Gingrich, con l’ex senatore conservatore della Pennsylvania Rick Santorum e con il pazzoide libertario Ron Paul. Romney, in teoria, non dovrebbe avere ostacoli sulla propria strada: è quello che ha più mezzi finanziari, è il più competente in campo economico, è moderato. Eppure, ciò non sembra bastare. La base del partito si è spostata sempre più a destra, correnti e movimenti radicali hanno preso il sopravvento sulla parte più centrista del partito. Il risultato è che oggi tirano più i Gingrich e i Santorum piuttosto che uno come Romney. Il problema è che l’unico in grado di pescare nel bacino degli independenti è proprio l’ex governatore del Massachusetts, mentre gli altri candidati sono esclusi in partenza dalla possibilità di competere con Obama. Basterebbe solo questo a far turare il naso ad evangelici e simpatizzanti della destra, convincendoli che non c'è altra possibilità che votare Romney. Ma gli States sono particolari, e quel che altrove sarebbe scontato, a quelle latitudini non lo è. E’ per questo, dunque, che il Grand Old Party si trova ad essere diviso, lacerato, incapace di riunirsi attorno ad un nome in grado di competere ad armi (quasi) pari con il presidente uscente. La strada per Tampa è ancora lunga, e il rischio di giungere ad una convention aperta, dove nessuno dei contendenti ha la maggioranza dei delegati, è sempre più reale.

Bobo Music: L'ultima notte del mondo

12 febbraio 2012

Ogni domenica, RaiBobo chiude la settimana in musica
Per la prima puntata presentiamo l'ultima hit di Tiziano Ferro, secondo singolo del cd "L'amore è una cosa semplice"
In questi giorni mai canzone è più adatta

.. Ho incontrato il tuo sorriso dolce, con questa neve bianca adesso mi sconvolge, la neve cade e cade pure il mondo anche se non è freddo adesso quello che sento e ricordati, ricordami: tutto questo coraggio non è neve. E non si scioglie mai, neanche se deve... 

Sgommati 1: Lady Gaga canta Alemanno

Il video di Lady Gaga che dedica la sua migliore canzone al sindaco di Roma
CLICCA QUI

CineBobo n° 82: Sherlock Holmes-Gioco di Ombre

11 febbraio 2012

Diventa una rubrica fissa CineBobo. Ogni sabato vi racconteremo il film della settimana visto e commentato da RaiBobo
Image Hosted by ImageShack.us
Sherlock Holmes: Gioco di ombre
Voto:  6/7

Cast: Robert Downey Jr., Jude Law, Rachel McAdams, Kelly Reilly, Eddie Marsan, Geraldine James, Gilles Lellouche, William Houston, Affif Ben Badra, Jared Harris, Stephen Fry, Noomi Rapace
Regia: Guy Ritchie
Genere: Azione, Drammatico
Durata: 129  minuti
Produzione: U.S.A. 2011
Sherlock Holmes è sempre stato il più astuto di tutti… almeno fino ad oggi. Una nuova acuta mente criminale, il Professor Moriarty (Jared Harris), con una intelligenza pari a quella di Holmes e con una predisposizione al male ed una totale assenza di coscienza , potrebbe mettere in grande difficoltà il rinomato detective. Quando il Principe d'Austria viene trovato morto, tutte le prove raccolte dall'Ispettore Lestrade (Eddie Marsan), indicano come causa della morte il suicidio. Eppure Sherlock Holmes deduce che il Principe è stato vittima di un omicidio - omicidio che è soltanto il primo pezzo di un puzzle ben più grande e sinistro messo a punto dal Professor Moriarty. Unendo gli affari al piacere, Holmes continua nella sua indagine fino ad arrivare ad un club per gentiluomini, dove, insieme al fratello Mycroft Holmes (Stephen Fry), festeggia l'addio al celibato di Watson, e dove incontra al Sim (Noomi Rapace), una zingara cartomante, che vede più di quanto svela e il cui coinvolgimento involontario nell'omicidio del Principe la rende un ottimo futuro bersaglio. Holmes riesce a salvarle la vita con un colpo di fortuna, e in cambio, sebbene con riluttanza, la donna accetta di aiutarlo. Le indagini prendono una piega ancor più pericolosa mentre Holmes, Watson e Sim attraversano l'Europa - dall'Inghilterra alla Francia, alla Germania e infine in Svizzera. L'astuto Moriarty è sempre un passo avanti a loro e sta mettendo a punto una trama di morte e distruzione quale parte di un piano ancor più grande che, se dovesse realizzarsi, cambierebbe per sempre il corso della storia.

Il film si lascia guardare, ma nulla di più.
Ottima l'interpretazione dell'eccentrico ispettore magistralmente interpretato da Downey Jr. che trova in Jude Law la spalla perfetta. La storia è deboluccia rispetto al primo episodio ma il vero errore sta nella regia. L'ex marito di Madonna, Guy Ritchie, prende ancora qualche decisione azzardata.
La scena del bosco, a metà strada tra Matrix e un super slow-motion, è tanto lenta da dar fastidio e da un punto di vista narrativo la storia non accellera mai perdendo l'interesse dello spettatore.
Belle e curate le ambientazioni.

Consigliato... agli amanti dell'humor inglese
Sconsigliato... a chi sperava in un film d'azione con la A maiuscola

Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

La donna Wi-Fi

10 febbraio 2012



Il grande freddo

9 febbraio 2012


Paolini in stile 6 Nazioni

8 febbraio 2012

Occhio a Paoloni dietro l'inviata del TG1 Valentina Bisti

La ruota della fortuna

7 febbraio 2012


Real-Time

6 febbraio 2012

E' la rete che ha fatto il boom con il passaggio al digitale terrestre.
E forse si è fatta prendere un po' la mano...

Rieccoci

5 febbraio 2012

Da domani torna on-line RaiBobo.it.
Mi mancava la mia dose quotidiana di minchiate, e il contatto fisso con i lettori.
Torna rinnovato graficamente, con un aspetto minimale. Come vuole essere questa nuova edizione del blog, che partirà da qualche rubrica vecchia e cercherà di rinnovare altri contenuti.
Non sarò magari puntuale con le pubblicaizoni ma cercherò cmq di  esserci come sempre.
Ci vediamo domani