Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

Buon Natale da RaiBobo

25 dicembre 2010

Dopo qualche giorno di silenzio, come "o capitone", tornano gli auguri di Natale marchiati RaiBobo.
Vi ho trascurato, cari lettori, per colpa del tanto lavoro, e prometto di essere più fedele partendo dai prossimi giorni.....

Per ora mi limito a farvi gli auguri a modo mio....o meglio grazie ai Modà in Christmas version...
 


RAIBOBO AUGURA A TUTTI I SUOI LETTORI UN SERENO NATALE; RICORDANDO CHE COME TUTTI I GIORNI; A NATALE COME A CAPODANNO,RAIBOBO AMA ANCHE TE!

BoboHockey: Dodicesima settimana

24 dicembre 2010

Sempre più Bolzano grazie ad un superlativo Colton Fretter; Valpusteria tiene ma non esalta; Renon e Valpellice inseguono e si guardano da un Asiago in formissima. Pontebba fermo lì; Alleghe vince il 3° derby di fila contro Cortina. A Fassa una piccola luce! Pausa Nazionale prima della grande abbuffata natalizia (pro turisti … mah!!!) … Coppa Italia il 22 e 23 gennaio a Bolzano la Final Four!

25° giornata, Serie A (martedì 7 dicembre 2010)

HC Val Pusteria - SHC Fassa 3:2 (0:1, 1:0, 2:1)
0:1 Derek Karl Edwardson (4.35), 1:1 Nate DiCasmirro (30.50), 2:1 Robert Sirianni (43.15), 3:1 Nate DiCasmirro (46.27), 3:2 Gerome Giudice (52.58)
Supermercati Migross Asiago - Ritten Sport Renault Trucks 5:6 (2:2, 1:3, 2:1)
0:1 Daniel Tudin (0.26), 0:2 Lorenz Daccordo (12.53), 1:2 Adam Henrich (14.45), 2:2 Raffaele Intranuovo (15.51), 2:3 Chris Higgins (29.21), 2:4 Chris Higgins (32.07), 3:4 Layne Ulmer (33.58), 3:5 Ryan Watson (37.35), 4:5 Adam Henrich (46.10), 5:5 John Vigilante (52.19), 5:6 Ryan Watson (55.12)
Tegola Canadese Alleghe - Arce Valpellice 2:5 (0:1, 1:2, 1:2)
0:1 Ryan Mc Donough (8.13), 1:1 Vincent Rocco (25.37), 1:2 Luciano Aquino (30.56), 1:3 Ryan Mc Donough (37.06), 1:4 Luciano Aquino (47.45), 1:5 Aries Saviels (51.31), 2:5 Tyson Marsh (54.35)
Aquile Pontebba - SG Cortina 1:4 (0:0, 1:2, 0:2)
0:1 Jonas Johansson (28.31), 0:2 Marek Posmyk (30.21), 1:2 Michele Ciresa (34.06), 1:3 Jonas Johansson (40.26), 1:4 Jonas Johansson (53.05)

ha riposato: HC Interspar Bolzano

26° giornata, Serie A (giovedì 9 dicembre 2010)

SHC Fassa - HC Interspar Bolzano 2:1 d.t.s. (0:0, 0:1, 0:0, 1:0)
0:1 Rhett Gordon (20.17), 1:1 Rudi Locatin (37.59), 2:1 Thomas Dantone (61.04)
SG Cortina - Migross Asiago 0:4 (0:1, 0:1, 0:2)
0:1 Michael Henrich (19.09), 0:2 Raffaele Intranuovo (26.31), 0:3 John Vigilante (47.15). 0:4 David Borrelli (48.08)
HC Valpellice Arce - HC Val Pusteria 6:2 (1:0, 3:1, 2:1)
1:0 Patrick Iannone (7.08), 2:0 Davide Stricker (22.08), 3:0 Anthony Aquino (25.38), 4:0 Trevor Johnson (29.59), 4:1 Rob Sirianni (39.25), 5:1 Alex Silva (46.07), 5:2 Armin Helfer (49.50), 6:2 Marco Pozzi (57.35)
Ritten Sport Renault Trucks - Tegola Canadese Alleghe 3:2 d.t.s. (1:1, 0:1, 1:0, 1:0)
1:0 Thomas Spinell (14.30), 1:1 Alberto Fontanive (16.03), 1:2 Mac Faulkner (39.59), 2:2 Roland Ramoser (51.46), 3:2 Kevin Baker (63.46)

Ha riposato: Aquile Pontebba

27° giornata, Serie A (sabato 11 dicembre 2010)

HC Interspar Bolzano - HC Valpellice Arce 6:0 (1:0, 2:0, 3:0)
1:0 Colton Fretter (19.42), 2:0 Anton Bernard (29.11), 3:0 Christian Borgatello (30.49), 4:0 Mike Souza (47.54), 5:0 Nick Mazzolini (49.32), 6:0 Colton Fretter (57.57)
HC Val Pusteria - Ritten Sport Renault Trucks 6:2 (3:0, 1:1, 2:1)
1:0 Christian Willeit (3.33), 2:0 Joe Cullen (5.41), 3:0 Taggart Desmet (11.10), 3:1 Luca Ansoldi (32.44), 4:1 Nate DiCasmirro (37.02), 5:1 Armin Helfer (41.57), 5:2 Daniel Tudin (51.36), 6:2 Robert Sirianni (52.40)
Supermercati Migross Asiago - Aquile Pontebba 4:5 (2:1, 2:3, 0:1)
1:0 John Vigilante (3.29), 1:1 Luca Felicetti (8.08), 2:1 Michael Henrich (18.45), 2:2 Martin Francis Guerin (22.53), 3:2 Layne Ulmer (24.32), 3:3 Lance Stephen Monych (27.24), 3:4 Shane Murrey Endicott (31.06), 4:4 Raffaele Intranuovo (33.22), 4:5 Lance Stephen Monych (43.36)
Tegola Canadese Alleghe - SG Cortina De Vilmont 6:3 (1:1, 3:2, 2:0)
1:0 Vincent Rocco (2:17), 1:1 Mattias Wennerberg (12.45), 1:2 Jonas Johansson (20.34), 1:3 Lino De Toni (21.12), 2:3 Darrel Scoville (22.12), 3:3 Mac Faulkner (24.29), 4:3 David Bowman (34.23), 5:3 Fabrizio Fontanive (56.14), 6:3 Daniele Veggiato (58.51)

ha riposato: SHC Fassa

La classifica dopo la 27° giornata

1. HC Val Pusteria 55 punti
2. HC Interspar Bolzano 51
3. Ritten Sport Renault Trucks 45
4. HC Valpellice Arce 45
5. Supermercati Migross Asiago 41
6. Aquile Pontebba 30
7. Tegola Canadese Alleghe 24
8. SHC Fassa 17
9. SG Cortina 16

By il Feffe … inviato di RaiBobo Hockey

L'inno di Sinistra e Libertà

19 dicembre 2010

Sciccoso

17 dicembre 2010

Tunnel molto particolare che realmente esiste in California

pikAAACHOOO

Minchiata del Mese

Il sensazionalismo - Parte seconda

16 dicembre 2010

Ecco quando un giornale esagera..

Il parcheggio della settimana

15 dicembre 2010

Incontri in autostrada

14 dicembre 2010

La ricerca a qualcosa serve!

13 dicembre 2010

Il cubatore di uova

12 dicembre 2010

Sei dollari, ottimo per Natale

Il festival del trash

11 dicembre 2010

Io sono cresciuto con Wilma de Angelis che faceva una simil prova del cuoco.. e ora...

Premio "G.F. Manzillo" - Dicembre 2010

10 dicembre 2010

Apre il Manzillo Award, il premio che RaiBobo.it dedica alla migliore telecronaca sportiva del mese precedente. (Siamo convinti che il ncronista di Diretta Premium la prenderà come un simpatico scherzo)

G.Foglia Manzillo è una fissa di questo blog, un ottima voce del calcio su Mediaset Premium che lodiamo da anni.
Premio per il mese di Novembre a Claudio Stefanizzi, sempra di Diretta Premium (pay-tv Mediaset)
Ecco la prosaica citazione

"Ha segnato proprio lui, Bebè, al secolo Tiago Manuel Dias Correia, il giocatore di cui parlavamo in precedenza. Forse c'è anche un tocco di Tandogan, ma il gol è SICURAMENTE suo (infatti, Gazzetta dello Sport, autorete di Tandogan......ndr).

Bebè che aveva trascorso un'infanzia difficilissima. Praticamente...ehm...era stato abbandonato dai genitori...poi...CEDUTO..ehm..dalla...da un tribunale...ehm..assegnato ad una chiesa che lo aveva mandato a vivere in un ricovero per SOTTOTETTO, fino a pochi mesi fa.
Poi l'interessamento del Vitoria Guimaraes, quello del Manchester United, l'esordio e ora anche il gol in Champions League..."

BoboHockey: il punto della settimana

Bolzano in forma “Fretter”; crisi nera a Fassa; Asiago cerca il riscatto

Recupero 22° giornata (martedì 30 novembre 2010)
HC Interspar Bolzano - Supermercati Migross Asiago 4:2 (1:2, 2:0, 1:0)
0:1 Layne Ulmer (9.32), 0:2 David Borrelli (14.11), 1:2 Alexander Egger (15.56), 2:2 Alexander Egger (30.02), 3:2 Anton Bernard (34.20), 4:2 Nick Mazzolini (52.49)

23° giornata di Serie A (giovedì 2 dicembre 2010)

Tegola Canadese Alleghe - HC Interspar Bolzano 0:3 (0:1, 0:1, 0:1)
0: 1 Mike Souza (16.10), 0:2 Marco Insam (38.35), 0:3 Colton Fretter (47.48)
SG Cortina - Ritten Sport Renault Trucks 2:3 (1:1, 0:2, 1:0)
1:0 Jonas Johansson (9.27), 1:1 Ingemar Gruber (15.07), 1:2 Kevin Baker (35.53), 1:3 Chris Higgins (37.30), 2:3 Daniel Branda (53.15)
Aquile Pontebba - HC Valpellice Arce 3:4 (1:2, 0:2, 2:0)
1:0 Lance Stephen Monych (3.55), 1:1 Davide Stricker (4.37), 1:2 Ryan Mc Donough (10.06), 1:3 Luciano Aquino (20.33), 1:4 Marco Pozzi (32.54), 2:4 Dimitri Lavrentiev (49.33), 3:4 Shane Murrey Endicott (53.54)
Supermercati Migross Asiago - SHC Fassa 6:2 (1:0, 5:1, 0:1)
1:0 Adam Henrich (15.00), 2:0 Adam Henrich (20.45), 2:1 Derek Karl Edwardson (26.28), 3:1 Michael Henrich (27.27), 4:1 Matteo Tessari (27.56), 5:1 Raffaele Intranuovo (30.40), 6:1 David Borrelli (37.32), 6:2 Dan Sullivan (45.26)

ha riposato: HC Val punteria

24° giornata di Serie A (sabato 4 dicembre 2010)

HC Interspar Bolzano - HC Val Pusteria 5:3 (0:1, 2:1, 3:1)
0:1 Rob Srianni (19.17), 1:1 Marco Insam (22.17), 2:1 Colton Fretter (23.09), 2:2 Rob Sirianni (33.20), 3:2 Colton Fretter (42.09), 4:2 Colton Fretter (52.43), 4:3 Matt Kelly (55.16), 5:3 Nick Mazzolini (59.58)
Ritten Sport Renault Trucks - Aquile Pontebba 1:4 (0:0, 0:1, 1:3)
0:1 Luca Felicetti (25.58), 0:2 Shane Murrey Endicott (44.42), 1:2 Ryan Watson (47.35), 1:3 Michele Ciresa (48.22), 1:4 Lance Stephen Monych (59.09)
SHC Fassa - Tegola Canadese Alleghe 1:5 (0:2, 0:2, 1:1)
0:1 Mac Faulkner (7.02), 0:2 Mac Faulkner (19.48), 0:3 Fabrizio Fontanive (24.04), 0:4 Mac Faulkner (33.05), 0:5 Colin Chaulk (44.07), 1:5 Gerome Giudice (59.24)
Arce Valpellice - Supermercati Migross Asiago 3:5 (2:2, 1:1, 0:2)
1:0 Luciano Aquino (1.18), 1:1 Adam Henrich (3.07), 2:1 Ryan Mc Donough (7.34), 2:2 Raffaele Intranuovo (14.05), 3:2 Luciano Aquino (25.47), 3:3 Raffaele Intranuovo (27.42), 3:4 David Borrelli (40.43), 3:5 Layne Ulmer (44.51)

ha riposato: SG Cortina De Vilmont


La classifica dopo la 24° giornata

1. HC Val Pusteria 49 punti (-1 partita)
2. HC Interspar Bolzano 47
3. Ritten Sport Renault Trucks 40 (-1 partita)
4. HC Valpellice Arce 39 (-1 partita)
5. Supermercati Migross Asiago 38 (-1 partita)
6. Aquile Pontebba 27
7. Tegola Canadese Alleghe 20 (-1 partita)
8. SHC Fassa 15
9. SG Cortina 13 (-1 partita)

By il Feffe … inviato di RaiBobo Hockey

Sfighe sportive

9 dicembre 2010

Recupero da FacciaLibro

La natività rivista!

8 dicembre 2010

Leslie

7 dicembre 2010

Qualche giorno fa se n'è andato uno di quelli che col tempo ci mancheranno eccome

Sala Ovale... moralità...

La parola moralità, con il suo contrario (immoralità) è ormai un refrain costante nel dibattito pubblico italiano. Ci si interroga su cosa sia morale e cosa invece immorale, sui limiti (sempre più sottili e labili) di ciò che rappresenti un comportamento integerrimo e ciò che invece crea imbarazzo e vergogna. Si parte dalla politica, dai bunga bunga, dai party e da Lele Mora. Da Emilio Fede che screma come un osservatore della qualità delle mele Melinda le ragazze che poi vanno a vendere la mercanzia ad Arcore, ma poi la questione si allarga fino a coinvolgere un intero Paese ed i suoi costumi. Già, l’Italia ed il suo senso di moralità. Viviamo in un Paese dove troppo spesso la superficialità regna incontrastata, dove non si sa cosa sia la prudenza, dove lo spingersi oltre (con gli atti e con le parole) è la normalità. Il rigore e la serietà sono degli optional, quasi non più rintracciabili nel vivere quotidiano. Eppure, la colpa non è tutta della politica che comunque, a destra come a sinistra (senza alcuna distinzione), non fa molto per cambiare lo stato delle cose e per innalzare a livelli accettabili la reputazione internazionale del nostro Paese.
Certo, i party selvaggi del Premier con tanto di pulmini che varcano i cancelli delle sue residenze non sono un bel biglietto da visita per l’Italia, così come non lo erano le nottate-trans del portavoce di Prodi, Sircana. Per non parlare dell’ex Governatore del Lazio, Marrazzo. Però, se ci fermassimo a questi gossip per fotografare lo stato di moralità dell’Italia, sbaglieremmo e raccoglieremmo una visuale dimezzata. Si è infatti recentemente scoperto che il Re di Svezia organizzava orge a Palazzo Reale quand’era giovane, per non parlare di Carlo d’Inghilterra che mandava messaggini a Camilla in cui scriveva “vorrei essere il tuo tampax”. Ecco, in fatto di decenza nessuno deve darci lezioncine. No, le colpe di questa perenne stagnazione sono antiche, sono innate nel nostro modo di vivere e di rapportarci agli altri. E, soprattutto, sono altre. Il problema dell’Italia è che questo gossip, questo “ciarpame” si fonde con il malaffare, con il torbido, con il poco chiaro. E’ sufficiente guardarsi in poltrona una puntata di Report per sentire la frase “vabbè, che sarà mai” messa in mezzo a qualunque discorso. Tutto è giustificato, tutto va bene, tutto si risolve. Tanto, qualunque cosa si faccia, poi la si passa liscia. Sempre e comunque.
Questo è il male principale dell’Italia: manca la paura della sanzione che potrebbe esserti comminata se sbagli consciamente, manca il rigore, manca in molti casi la volontà di non superare il confine che separa la decenza dall’indecenza. Potrà mai cambiare tutto ciò? Chi vi scrive, ne dubita fortemente. Un popolo non lo si cambia, e neppure il suo modo di fare. Specie se è radicato da secoli e rappresenta un vantaggio per ottenere il meglio per sé. E’ un problema di coscienza civica. E questa non si fa in due giorni. Forse in secoli.

Precauzioni mediche

6 dicembre 2010

Nebbia in val padana..

5 dicembre 2010

Spettacolare..

Il pod per cani

4 dicembre 2010

BoboHockey: speciale Continental Cup

SHOT OUT lo speciale di BoboHockey

Continental Cup girone semifinale: Asiago è fuori. Alla Superfinal di Minsk accede il Sonderjyske.

Epilogo ancora amaro per l’hockey italiano in Continental Cup, prestigioso trofeo continentale, paragonabile all’Europa League del calcio. A questa coppa partecipano le squadre campioni nazionali dei paesi europei, escluse Svizzera, Germania e le nazioni del Super Six - il gothà dell’hockey “made in Europe” cioè Russia, Rep. Ceka, Svezia, Finlandia, Norvegia, Slovacchia -.
Asiago non riesce a vincere sul proprio ghiaccio dell Odegar il girone E di semifinale come gia avvenne nel 2009 per i Bozen Foxes eliminati nella sfida decisiva dagli inglesi dello Sheffield Steelers; le volpi altoatesine erano riuscite ad agguantare la Supefinal di Rouen l’anno precedente vedendosi sfumare la conquista della coppa solo per la peggior differenza reti.
Nella prima giornata venerdi 26 novembre partono forte i danesi del Sonderjyske, i più diretti avversari dei padroni di casa, che si impongono per 5 a 3 contro i romeni del Miercurea Ciuc. I leoni stellati rispondono ai danesi vincendo, non senza sofferenza e solo all’overtime, il match contro gli ucraini del Sokil Kyiv per 4 a 3; il goal decisivo porta la firma di Ralf Intranuovo.
Gli ucraini però si mostrano una bestia nera anche per i danesi che sabato 27 riescono a raccogliere i tre punti solo nel drittel finale ribaltando il risultato grazie a Frank (pareggio) e a VanBallegooie (vantaggio). In serata i Campioni d’Italia dominano decisamente i poveri rumeni con un secco punteggio tennistico 6 a 1.
La sfida decisiva è quella finale di domenica 28. Nel pomeriggio il Sokil Kyiv non senza fatica riesce a conquistare il terzo posto lasciando a secco il Miercurea Ciuc. 7 a 4 per gli ucraini lo scoore finale.
All’Odegar alle 20.30, 1700 spettatori assistono ad una vera e propria finale. Parte bene e forte Asiago che dopo 3’ con Adam Henrich trova il vantaggio; poco dopo in penalty killing, Plastino fallisce il raddoppio, ma un applauso va al golie Michaud. Il Sonderjyske comincia a premere ma è ancora Asiago a fallire con Michael Heinrich. Asiago si difende e chiude in vantaggio il primo drittel. La frazione di mezzo per i primi 10’ è fotocopia del drittel iniziale. I danesi fanno il gioco e Asiago colpisce in contropiede. Gli arbitri annullano un goal a Vigilante e subito dopo Adam Henrich imita il fratello fallendo un goal a porta vuota. Al 33’ i danesi pareggiano con MacDonald (ex Fassa). Ancora Adam Henrich dopo una prodezza da NHL, sciupa l’occasione del nuovo vantaggio asiaghese; si va al secondo the caldo. Nella terza frazione succede di tutto. Dopo 3’ il Sonderjyske trova il vantaggio con Lund; la risposta degli stellati arriva al 47 con Intranuovo, servito da Strazzabosco. La gioia dura solo 19”: Villadsen tira una sassata micidiale dalla blu ed una stecca asiaghese fa deviare il puck alle spalle di uno spiazzato Bellissimo. Asiago tenta il tutto per tutto e “miracle” Harringhton tenta la carta “uomo in più” togliendo il golie. Borelli all’ultimo minuto fa esplodere lo stadio siglando il meritato pareggio. A 33” dalla fine potrebbe arrivare il goal vittoria ma Michaud salva la gabbia danese. Si va all’overtime!
I supplementari registrano la più ghiotta delle occasioni sciupata da Kovacevic, che al 64’ a porta vuota non riesce ad agganciare il puck di Adam Henrich e accompagnarlo in gabbia. Rigori.
La lotteria premia alla fine il Sonderjyske che con VanBellegooie sigla il punto decisivo che stacca ai danesi il biglietto per Minsk. All’Odegar resta l’amaro finale e la magra consolazione di aver assistito a tre giorni di grande hockey.

Continental Cup Girone E
Odegar di Asiago 26-28 novembre 2010

Venerdi 26 novembre 2010

Sonderjyske vs Miercurea Ciuc 5 - 3 (1-1 ; 4-1 ; 0-1)
07:44 Virag (Moldovan) 0-1 ; 11:44 Storm (Guerriero, J.H. Moller) 1-1 ; 20:52 Macijerskis (Kjaergaard) 2-1 ; 23:11 Guerriero (Lykkeskov) 3-1 ; 24:39 Kjaergaard (Macijerskis, Matejic) 4-1; 34:44 Nagy (Hurtaj, PP) 4-2 ; 37:10 Macijerskis (Kjaergaard, Matejic) 5-2 ; 54:31 Moldovan (Nagy) 5-3.

Asiago vs Sokil Kyiv 4 - 3 OT (1 - 0; 2 - 1; 0 - 2; 1 - 0)
18:06 Henrich (Kovacev) 1-0; 36:11 Vigilante (Strazzabosco) 2-0 ; 37:11 Shakhraychuk (Salnikov, Olecko, PP) 2-1 ; 39:18 Henrich (Borrelli, Intranuovo, PP) 3-1 ; 46:24 Tryrul (Sryyubto, PP) 3-2 ; 51:59 Yakovenko (Sryubka) 3-3 ; 65:00 Intranuovo (OT) 4-3.

Sabato 27 novembre 2010

Sokil Kyiv vs Sonderjyske 2 - 3 (0 - 0; 2 - 1; 0 - 2)
26:20 Shakhraychuk (Sryubko, Matviychuk, PP) 1-0 ; 30:48 Storm (Lykkeskov, Guerriero, PP) 1-1 ; 35:13 Shakhraychuk (Sryubko, PP) 2-1 ; 48:38 Frank (Holm, MacDonald) 2-2 ; 50:44 VanBallegooie (Guerriero, Lykkeskov) 2-3.

Asiago vs Miercurea Ciuc 6 - 1 (3 - 0; 1 - 0; 2 - 1)
04:48 Borrelli (Plastino, M. Henrich, PP) 1-0 ; 05:41 Stevan (Vigilante, A. Henrich) 2-0 ; 14:48 A. Henrich (Vigilante, Kovacevic, PP) 3-0 ; 21:22 Borrelli (M. Henrich, Intranuovo) 4-0 ; 42:32 M. Henrich (Borrelli, SH) 5-0 ; 46:34 Zsolt (Sikorcin) 5-1 ; 53:51 Ulmer (Strazzabosco, Vigilante, PP) 6-1.
Domenica 28 novembre 2010

Miercurea Ciuc vs Sokil Kyiv 4 - 7 (1 - 2; 0 - 3; 3 - 2)
03:04 Hurtaj (Mihaly, Novak, PP) 1-0 ; 05:01 Salnikov (Shakhraychuk, Klimentiev) 1-1 ; 07:56 Litvinenko (Matviychuk, Klimentiev) 1-2 ; 24:16 Cernenko (Litvinenko, Matviychuk, PP) 1-3 ; 30:02 Blagoi (Yakovenko) 1-4 ; 36:54 Butsenko (Litvinenko, Blogoi) 1-5 ; 41:44 Moldovan (Petres, Becze) 2-5 ; 44:32 Virag (Kosa, Goga, PP) 3-5 ; 46:12 Sryubko (Litvinenko, Cernenko, PP) 3-6 ; 56:07 Matviychuk (Cernenko) 3-7 ; 58:17 Sikorcin (Virag, PP) 4-7.

Sonderjyske vs Asiago 4 - 3 dtr (0 - 1; 1 - 0; 2 - 2; 0 - 0; 1 - 0)
03:45 Henrich 0-1 ; 33:50 MacDonald (Lykkeskov, VanBallegooie, PP) 1-1 ; 43:18 Lund (Macijerskis, Kjaergaard) 2-1 ; 47:20 Intranuovo (Strazzabosco) 2-2 ; 47:39 Villadsen (Andrews, Lund) 3-2 ; 58:26 Borrelli (Plastino, PP) 3-3; 65:00 VanBallegooie (rigore) 4-3.

Classifica finale Gruppo E

Sonderjyske 8 (12 – 8)
Asiago 6 (13 – 8)
Sokil Kyiv 4 (12 – 11)
Miercurea Ciuc 0 (8 – 18)

Alla Super Final di Minsk (Bielorussia) del 14 – 16 gennaio 2011 accedono: Yunost Minsk (Bielorussia), Red Bull Salzburg (Austria), Rouen Dragons (Francia), Sonderjyske Vojens (Danimarca).


Il Feffe , inviato speciale di RaiBobo Hockey

Ecco cosa dovete regalarmi

Sono l'unico che la trova na minchata

3 dicembre 2010


Il vestito fluido

2 dicembre 2010


Fluid Dress from Charlie Bucket on Vimeo.

Per l'altalena, usa la forza

1 dicembre 2010