Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

Logorama

31 gennaio 2010

La vie des marques from Materialiste Paris on Vimeo.

Freddura mista invernale

30 gennaio 2010

Ne ho paura

29 gennaio 2010

Io sono terrorizzato dalle scale a chiocciola ma questa sarebbe una buona soluzione

Politically scorret

BoboHockey: il punto sul campionato

28 gennaio 2010

Continuiamo l’interviste alle protagoniste dell’ “hockey in rosa”. Oggi tocca ad una veterana del panorama nazionale: Barbara Croce. Barbara ha militato 9 anni nel Hockey Belluno prima di trasferirsi nell’Agordo Hockey dove in 8 anni ha vinto 5 scudetti ed è entrata nel giro della nazionale disputando i mondiali in Romania nel 2000 e le pre - qualificazioni olimpiche nel 2008.

Ciao Barbara, tu sei una veterana di questo sport; io sono stato dirigente del Feltre femminile negli anni 90, anni d'oro con un bel campionato a 10 squadre ... pensi che l'Hockey in rosa possa tornare a "quei bei tempi"?
Non so se l'hockey potrà tornare a quei bei tempi, anche a livello maschile mi sembra in calo come numero di praticanti, è sempre più difficile trovare giovani che si prendano impegni e facciano sport con una certa continuità. Cmq bisogna essere ottimisti!

Sotto l'entusiasmo di Torino 2006 il nostro Hockey sembrava rinvigorito come le stagioni d'oro degli anni 80/90 ... poi un pò di crisi ... ora sembra rinascere ... credi che il movimento possa stabilizzarsi o sarà sempre un su e giù?
Ma... non saprei proprio rispondere a questa domanda, è uno sport costoso e non di facile impatto, sono nate però molte squadre di hockey in line, alcune potrebbero passare anche al ghiaccio, come è successo quest'anno con la squadra femminile dell'Asiago.

Cosa ne pensi di un campionato con l'unione della A1 con l'A2? Troppo divario o forse sarebbe più bello? D’altronde la Valpellice non sta sfigurando…
Secondo me non sarebbe male anche perché si potrebbe limitare il numero degli stranieri e utilizzare di più i giovani italiani, inoltre ci sarebbero più squadre e più sfide.

Gufimo un pò: Valpusteria impressionante! ... Vince o fa come il Cortina lo scorso anno ovvero nel più bello molla?
Non sono riuscita a vederli ma credo sia una buona squadra, però dipende, se l'allenatore riesce a mantenere i giocatori in forma fino alla fine del campionato o se invece li sta stancando troppo adesso.

La stagione dell'Alleghe! ... Deludente! ... Cosa manca alle civette per essere una squadra da play off?
Ma... non hanno veri e propri rincalzi e gli stranieri non fanno la differenza.

La gente pensa che le hockeyste siano mascoline ... Barbara fuori dal ghiaccio o pista indossa gonna e tacchi a spillo?
Gonna e tacchi a spillo noooo! sono per le cose comode, però non credo che certi sport creino stereotipi, la maggior parte di noi veste in jeans, ma per le occasioni ci si adatta! Le gonne le mettiamo!

Barbara l’hockey è meglio "on Ice" o "in Line"?
Sicuramente on ice, l'in line è un buon allenamento estivo. Il ghiaccio ti permette di gestire meglio le situazioni di gioco, è più veloce e mi diverte di più!

Se tua figlia volesse giocare ad hockey, tu la consiglieresti?
Certo, fare sport è salutare e l'hockey è un magnifico sport: divertente, di compagnia, spettacolare.

Urlaci qualcosa?
.... non urlo spesso!!!! mh.... PUCK!

Grazie Barbara per la tua disponibilità ... ciao!
Ciao!

By Il Feffe, inviato speciale di RaiBoboHockey … Hockey is my life …

Il mondo sta per finire

Se anche loro si mettono a fare vaccate....


Cd fai da te

27 gennaio 2010

Indovinate cosa non va?

BoboHockey: il punto sul campionato

26 gennaio 2010

Il calo dei lupi di Brunico; Pontebba in arrestabile

Due secchi stop per la capolista Valpusteria; i lupi di coach Mair subiscono una secca e (dubbia) sconfitta in casa contro Cortina in cerca di punti play off e subito dopo vengono surclassati dalle aquile del Pontebba; i friulani sono la squadra più vincente del 2010: 5 su 5; Anche l’inseguitrice Renon impatta in uno stop casalingo contro Alleghe che come Cortina e Valpellice cerca di uscire dall’inferno dell’ultimo posto. Asiago, Bolzano e Fassa vanno a corrente alternata, ma il posto play off è sicuro. Ora ultimo turno della Regular Season, poi con la Qualifing Round sbagliare costerà caro soprattutto in fondo.

34° giornata, giovedi 21 gennaio 2010
HC Valpellice Arce - HC Interspar Bolzano 6:5 d.t.s (1:3, 2:1, 2:1, 1:0)
0:1 Riihijarvi (6.33), 1:1 Grossi (8.00), 1:2 Zisser (12.08), 1:3 Wilde (14.19), 1:4 Roland Ramoser (21.00), 2:4 Iannone (23.14), 3:4 Ruggeri (36.13), 4:4 Sisca (43.10), 4:5 Wilde (46.12), 5:5 Luciano Aquino (54.59), 6:5 Iannone (64.53)
SHC Fassa Salumi Levoni - Ritten Sport Renault Trucks 3:4 (1:2, 1:1, 1:1)
1:0 Margoni (1.40), 1:1 Ansoldi (9.02), 1:2 Ansoldi (13.42), 1:3 Tudin (26.47), 2:3 Edwardson (29.44), 2:4 Tudin (41.35), 3:4 Power (59.49)

Red-orange Val Pusteria - SG Cortina De Vilmont Champagne 0:2 (0:1, 0:1, 0:0)
0:1 Watson (9.46), 0:2 Cullen (11.42)
Tegola Canadese Alleghe - SG Generali Aquile FVG Pontebba 3:4 (1:0, 1:1, 1:3)
1:0 Fabrizio Fontanive (14.33), 1:1 Koivunen (24.11), 2:1 Nicola Fontanive (33.06), 2:2 Ciresa (47.48), 2:3 Tuominen (48.49), 3:3 Rocco (52.20), 3:4 Lavrentiev (55.45)
ha riposato: Supermercati Migross Asiago

35° giornata, Serie A, sabato 23 gennaio 2010
Generali Pontebba - red-orange Val Pusteria 5:2 (2:1, 0:0, 3:1)
1:0 Guerin (6.16), 2:0 Rigoni (9.51), 2:1 Tuomainen (11.48), 3:1 Ciresa (43.17), 4:1 Felicetti (47.17), 4:2 Armin (52.53), 5:2 Rigoni (58.14)
Ritten Sport Renault - Tegola Canadese Alleghe 2:3 (0:1, 2:0, 0:2)
0:1 Rocco (13.47), 1:1 Johansson (32.25), 2:1 Daccordo (35.29), 2:2 Nicola Fontanive (45.10), 2:3 Faulkner (52.58)

Supermercati Migross Asiago - Fassa Levoni 4:2 (0:1, 2:0, 2:1)
0:1 Bonello (1.45), 1:1 Henrich (27.53), 2:1 Intranuovo (39.05), 3:1 Matteo Tessari (41.42), 3:2 Margoni (43.22), 4:2 Plastino (50.46)
SG Cortina De Vilmont - HC Vapellice Arce 2:4 (0:1, 0:1, 2:2)
0:1 Luciano Aquino (2.50), 0:2 Luciano Aquino (30.19), 1:2 Zandonella (44.40), 1:3 Iannone (46.11), 2:3 Petterson (52.17), 2:4 Anthony Aquino (58.07)
ha riposato: HC Interspar Bolzano

Classifica Serie A dopo la 35° giornata
1. Red-orange Val Pusteria 66 punti
2. Ritten Sport Renault Trucks 58
3. Supermercati Migross Asiago 55
4. HC Interspar Bolzano 52
5. SHC Fassa Salumi Levoni 48 (+1 partita)
6. Generali Aquile FVG Pontebba 46
7. Tegola Canadese Alleghe 33
8. HC Vapellice Arce 32
9. SG Cortina De Vilmont Champagne 30

By il Feffe …

Si avvicinano le elezioni

Cattiva maestra televisione

25 gennaio 2010

Sempre peggio, si dice. Chissà se è poi vero. Stiamo parlando della televisione, quello che ci offre quotidianamente, la miriade di proposte (spesso uguali tra loro) di cui veniamo bombardati dalla mattina alla sera, senza possibilità di salvezza (a meno che non si decida di spegnere l’apparecchio). Ormai i giornali pullulano di analisi, spesso dotte e un po’ snob, di maestri (presunti o tali) che vanno a fare il pelo alla programmazione televisiva contemporanea, fatta sempre più di risse, scazzi e urla. Il trash sempre più profondo. In effetti, se un pomeriggio abbiamo la bella idea di mettere su Canale 5 ci troviamo davanti allo spettacolo di signori ottantenni o novantenni dediti alla ricerca dell’anima gemella. Ed è così interessante sapere che c’è chi la vuole “con i piedi che non puzzano e con il fiato bono”.
Spettacolo deprimente, che evidentemente porta ascolti, si suppone. Per non parlare poi della autoproclamatasi “padrona di casa di Domenica 5”, quella Barbara D’Urso che, tra un balletto e l’altro, riesce a piangere davanti alle telecamere per il terremoto d’Haiti e un nanosecondo dopo annunciare, con il sorriso a settantasette denti che dopo la pubblicità si parlerà delle vicende sentimentali di Lory Del Santo. Non che la concorrenza sia da meno, anzi. Cambiando su Raiuno ci troviamo il Pontefice che ama tanto pontificare, Giletti Massimo di fresca capelluta tintura, fare la faccia seria e seriosa. Ripete come un ossesso di detestare le liti. Dice di voler capire, di fare chiarezza. E venti secondi dopo partono le urla, gli applausi, il macello con ospiti accuratamente selezionati per un unico scopo: fare casino.
Già, casino. E’ questo il filo rosso che ormai spopola con successo, a quanto sembra. E’ la lotta tra chi urla di più, tra chi si fa sentire maggiormente, tra chi la spara più grossa. Una Santanchè che dà del pedofilo a Maometto gareggia con la lite d’antan tra Pappalardo e Zequila, con una povera Mara Venier poi sospesa dall’allora establishment Rai per non si sa ben cosa. La qualità, sembra, è cosa per pochi, per palati fini. E allora non resta che buttarsi sul satellite, sulle pay per view, sulle cose che non tutti si possono permettere, anche perché i prezzi sono quel che sono (e cioè alti). E’ giusto tutto questo? E’ democratico? Probabilmente no, ma questa è la realtà. Un mondo dove ormai i grossi ascolti li fanno solo i concentrati di spazzatura, dove Piero Angela con i suoi speciali viene mandato in onda solo in periodo di non-garanzia, per evitare debacle dell’Auditel. Però, forse, non siamo messi così peggio se guardiamo in casa d’altri. E’ di qualche giorno fa, infatti, la notizia che in Inghilterra stanno pensando ad un reality su un malato terminale.
Robe dell’altro Mondo, viene da dire. Uno schifo assoluto che forse un po’ ci consola. Da noi queste cose sarebbero forse inimmaginabili. Speriamo. Ma ne dovremo vedere ancora delle belle, almeno questa è la sensazione di chi scrive…

La nostra Italietta

24 gennaio 2010

Bad Romans

23 gennaio 2010

Tornano le freddure miste su RaiBobo.it

Non s'ha da fare!

22 gennaio 2010

Ma si può sposarsi in questo modo?

Geek in erba

21 gennaio 2010

I saldi di fine stagione

20 gennaio 2010


Ne avevano parlato i TG nazionali, ma chi non c’era non può avere un’idea di cosa è stata l’apertura dei saldi nella Capitale. Guardate cosa è successo all’apertura dei cancelli del Centro Commerciale Euroma2. I casi sono due: o siamo fuori di testa o siamo fuori di tasca!

Ma che freddo fa

19 gennaio 2010

Fa freddo. Sì lo so, ci sono persino gli alberi in fiore e le violette, ma io ho sempre un freddo becco. Dicono: “Maddài, non fa così freddo…”

Ah bé, sì, certo. C’è di peggio…

+10°C Gli abitanti di appartamenti di Helsinki spengono il riscaldamento. I lapponi piantano fiori.

+5°C I lapponi prendono la tintarella (sempre che il sole sia ancora sopra l’orizzonte)

+2°C Le auto italiane non partono più

0°C Punto di congelamento dell’acqua distillata.

-1°C Si può vedere il respiro. E’ il caso di preparare una vacanza al sud.
I lapponi mangiano un gelato e bevono una birra ghiacciata.

-4°C Il gatto vuole venire nel tuo letto.

-10°C E’ il caso di preparare una vacanza in Africa
I lapponi si fanno una nuotata

-12°C Temperatura minima perchè possa nevicare.

-15°C Le auto americane non partono più.

-18°C Gli abitanti di appartamenti di Helsinki accendono il riscaldamento.

-20°C Si può ascoltare il respiro.

-22°C Le auto francesi non partono più.

-23°C I politici cominciano a pensare ai senzatetto

-24°C Le auto tedesche non partono più.

-26°C Con il respiro puoi prenderci materiale per fare un igloo

-29°C Il gatto vuole entrare nel tuo pigiama.

-30°C Nessun auto parte più.
Il lappone sputa per terra, da’ un calcio ad una ruota e fa partire la sua Lada

-31°C Troppo freddo per baciarsi. Le labbra si fonderebbero insieme.
Le squadre di calcio lapponi cominciando ad allenarsi per la primavera.

-39°C Le leghe d’argento si solidificano. Troppo freddo per pensare.
I lapponi chiudono l’ultimo bottone della camicia

-40°C L’auto vuole venire nel tuo letto.
I lapponi si mettono un pullover.

-44°C Ad Helsinki si cominciano a chiudere le finestre del bagno.

-50°C Le foche abbandonano la Groenlandia
I lapponi mettono i guanti e bevono un goccio di Vodka

-70°C Gli orsi polari abbandonano il polo nord.
I lapponi mettono il cappello e bevono un goccio di Vodka.

-120°C L’alcool solidifica. I lapponi si incazzano.

-270°C L’elio si liquefa…

-273,15°C Zero Assoluto. Nessun movimento delle particelle elementari.
I lapponi ammettono “Eh si. In effetti fa freddo. Passami un po’ di quella Vodka congelata da ciucciare”.

Malati di Yahoo Answer

18 gennaio 2010

Ma si può cercare una canzone in questo modo? Assurdo...

Bobo Hockey: il punto sul campionato

17 gennaio 2010

Si prosegue all’insegna di Valpusteria e Renon
Non ci sono grosse novità sul proseguo del campionato: Valpusteria anche se con un ritmo meno vertiginoso continua a dominare il campionato e la battuta d’arresto nel derby contro Bolzano ci può stare nell’economia del torneo. Fa paura Renon che sta entrando sempre più in condizione e si presenta come la più accreditata rivale dei lupi di Brunico. Un po’ in affanno Asiago e Fassa: i primi non esprimono al meglio il loro potenziale tecnico; i secondi sono Dennis dipendenti (nonostante la sonora sconfitta per 3 a 0 contro Pontebba, il golie ladino ha parato 60 tiri). Ottimo momento per Bolzano e Pontebba, quest’ultima in un crescendo strepitoso. Sempre dura la lotta in fondo per quel sospirato 8° posto. Alleghe tiene ma non riesce a dare continuità ai risultati. Valpellice e Cortina sperano…
31° Giornata, Serie A, mercoledi 6 gennaio 2010
HC Interspar Bolzano - SHC Fassa Salumi Levoni 3:1 (1:0, 1:0, 1:1)
1:0 Wilde (8.14), 2:0 Walcher (20.44), 2:1 Delladio (59.07), 3:1 Corupe (59.46)
SG Generali Aquile FVG Pontebba - Ritten Sport Renault Trucks 3:2 (1:1, 2:0, 0:1)
0:1 Tudin (14.35), 1:1 Andreas Lutz (18.33), 2:1 Stampfer (31.43), 3:1 Guerin (36.43), 3:2 Johansson (59.52)
SG Cortina De Vilmont Champagne - Supermercati Migross Asiago 1:2 (0:1, 1:1, 0:0)
0:1 Ulmer (6.28), 1:1 Cullen (28.55), 1:2 Henrich (30.29)
HC Valpellice Arce - Tegola Canadese Alleghe 4:3 d.t.r. (2:1, 1:1, 0:1, 0:0)
1:0 Luciano Aquino (4.37), 2:0 Anthony Aquino (5.23), 2:1 Brown (19.04), 3:1 Ruggeri (28.45), 3:2 Nicola Fontanive (38.05), 3:3 Faulkner (49.25), 4:3 rigore decisivo: Sisca
ha riposato: HC Red Orange Val Pusteria

32° Giornata, Serie A, giovedì 14 gennaio 2010
Tegola Canadese Alleghe - HC Interspar Bolzano 4:3 d.t.s. (0:2, 2:1, 1:0, 1:0)
0:1 Clair (8.47), 0:2 Corupe (10.51), 1:2 Veggiato (23.44), 2:2 Faulkner (32.51), 2:3 Mather (36.43), 3:3 Rocco (47.14), 4:3 Bowman (60.36)
HC Red Orange Val Pusteria - HC Valpellice Arce 6:3 (4:0, 0:1, 2:2)
1:0 Tuomainen (7.13), 2:0 Willeit (7.49), 3:0 Sirianni (13.24), 4:0 Desmet (16.29), 4:1 Sisca (37.30), 4:2 Anthony Aquino (43.04), 4:3 Haakana (48.07). 5:3 Oberrauch (53.57), 6:3 Bona (56.54)
Supermercati Migross Asiago - SG Generali Aquile FVG Pontebba 1:2 (0:0, 1:1, 0:1)
1:0 Matteo Tessari (30.12), 1:1 Rigoni (30.29), 1:2 Guerin (59.34)
SHC Fassa Salumi Levoni - SG Cortina De Vilmont Champagne 4:1 (0:0, 1:1, 3:0)
0:1 Watson (34.42), 1:1 Margoni (39.11), 2:1 Andergassen (42.00), 3:1 Iori (56.08), 4:1 Margoni (59.00)
ha riposato: Ritten Sport Renault Trucks

33° Giornata, Serie A, sabato 16 gennaio 2010
HC Interspar Bolzano - red-orange Val Pusteria 4:2 (1:1, 1:1, 2:0)
1:0 Dorigatti (12.42), 1:1 Desmet (14.31), 2:1 Walcher (21.45), 2:2 Sirianni (36.01), 3:2 Rolly Ramoser (58.24), 4:2 Corupe (59.57)
SG Cortina De Vilmont Champagne - Tegola Canadese Alleghe 4:3 (1:2, 1:0, 2:1)
0:1 Veggiato (0.35), 1:1 Petterson (3.49), 1:2 Rocco (15.14), 2:2 Petterson (23.34), 3:2 De Bettin (47.41), 3:3 Faulkner (48.32), 4:3 Krestanovich (59.09)
Ritten Sport Renault Trucks - Supermercati Migross Asiago 4:0 (1:0, 1:0, 2:0)
1:0 Rasom (7.24), 2:0 Johansson (27.49), 3:0 Ansoldi (58.02), 4:0 Gruber (59.49)
Generali Aquile FVG Pontebba - SHC Fassa Salumi Levoni 3:0 (0:0, 2:0, 1:0)
1:0 Kuznik (33.14), 2:0 Rigoni (38.19), 3:0 Felicetti (58.39)
ha riposato: HC Vapellice Arce

Classifica Serie A dopo la 33° giornata
1. Red-orange Val Pusteria 66 punti (-1 partita)
2. Ritten Sport Renault Trucks 55 (-1 partita)
3. Supermercati Migross Asiago 52
4. HC Interspar Bolzano 51
5. SHC Fassa Salumi Levoni 48
6. Generali Aquile FVG Pontebba 40 (-1 partita)
7. Tegola Canadese Alleghe 30 (-1 partita)
8. HC Vapellice Arce 27
9. SG Cortina De Vilmont Champagne 27 (-1 partita)



By il Feffe … inviato di RaiBobo Hockey

101 scuse per restare a casa

Kinder sorpresa

16 gennaio 2010

..il gioco preferito dai bambini.. o meglio per quelli che stanno arrivando

Geek come pochi

15 gennaio 2010

Bobo Stadium 3

14 gennaio 2010


Lo stadio di Braga, in Portogallo, è considerato uno degli stadi più belli del mondo e il mio preferito.
Costruito per gli Europei di Portogallo 2004, è costato 122 milioni di dollari, spesi specialmente per la movimentazione della roccia.

Il miglior tour della storia...

13 gennaio 2010

Questa è terrificante

Pigeon impossible

12 gennaio 2010

Chiavi in mano

11 gennaio 2010

La neve: che piacere

10 gennaio 2010


Certe stranezze del mondo...

9 gennaio 2010

Nutro qualche dubbio su questo cavalluccio!

Questo starebbe meglio nella categoria BoboXXX

Umorismo inglese o nord-coreano

8 gennaio 2010

La pigiatrice

7 gennaio 2010


I gemiti finali sono terrificanti

Luca e Janira

6 gennaio 2010

Non so se avete visto in tv ma una delle cose più trash che gira per la tv è lo spot di Luca Sardella (a cui ho stretto la mano il primo anno di università a Padova) e Janira Maiello per la loro agenda per i possessori di pollice verde.
Una cosa super trash, per veri cultori!

Ricordiamo che Sardella è il compositore di "Pace e Libertà" , inno dell' UDC che vi ho già presentato in passato e che qui ripropongo

Bobo Hockey di inizio anno

5 gennaio 2010

Anno nuovo, campionato “vecchio”
Così come era finita nel 2009, è ripresa la stagione hockeystica nel 2010 ovvero con il Valpusteria che continua a dominare il 76° campionato italiano e Alleghe che continua a perdere; Mair e Kelly i due volti opposti: il coach italiano dei lupi, l’unico in questo torneo, sta dando lezioni ai pluridecorati colleghi canadesi tra i quali proprio quello delle civette agordine, da anni una icone vincente del nostro panorama hockeystico. Si! Per ora i lupi di Brunico stanno decisamente “uccidendo” il campionato, ma dureranno? La domanda non è così fuori luogo; lo scorso anno gli scoiattoli del Cortina guidati da Paul Adley avevano dominato la Regular Season grazie alle giocate vincenti del suo eroe Kiel Mc Leod per poi ridimensionarsi in “Qualifing Round” ed infine essere surclassati con un secco 4 a 0 (in game) dal Bolzano in semifinale. Gli uomini di Mair hanno una condizione eccellente, stanno reggendo un ritmo vertiginoso e la linea Sirianni – Desmet – Oberrauch è veramente micidiale; ottime premesse per portare lungo il Rienza il primo titolo della storia pusterese; ma qualcuno non ci sta: impressionante progressione del Renon con 7 vittorie consecutive; restano loro i Ritten Buam i veri favoriti; dopo 3 finali perse i ragazzi di Collalbo cercano la consacrazione. In casa Bolzano, Bartman è stato spedito, troppo tardi!!!; e i Foxes si sono riaffidati a Jarre Halle, l’uomo delle ultime due brillanti stagioni; i punti da recuperare sono molti, ma si sa!; il campionato vero comincerà con la “Qualifing Round”. In coda resta un deludentissimo Cortina, ma su 9 squadre solo 8 andranno ai Play Off: la lotta per l’ultimo posto disponibile sarà durissima.

28° Giornata, Serie A, mercoledi 30 dicembre 2009
Generali Aquile FVG Pontebba - HC Interspar Bolzano 2:5 (2:0, 0:2, 0:3)
1:0 Stampfer (2.11), 2:0 Guerin (15.32), 2:1 Jardine (29.45), 2:2 Jardine (35.03), 2:3 Rolly Ramoser (46.57), 2:4 Corupe (55.53), 2:5 Rolly Ramoser (58.12)
Supermercati Migross Asiago - HC Red Orange Val Pusteria 4:8 (2:3, 2:3, 0:2)
0:1 Bona (5.22), 1:1 Henrich (11.57), 1:2 Murray (12.48), 2:2 Ulmer (13.44), 2:3 Tuomainen (15.10), 2:4 Tuomainen (25.55), 2:5 Sparber (27.17), 2:6 Oberrauch (31.40), 3:6 Benetti (34.54), 4:6 Plastino (38.51), 4:7 Desmet (57.18), 4:8 Oberrauch (58.08)
SHC Fassa Salumi Levoni - Tegola Canadese Alleghe 5:2 (0:1, 4:0, 1:1)
0:1 Faulkner (3.54), 1:1 Bonello (20.43), 2:1 Lomanno (25.14), 3:1 Edwardson (31.13), 4:1 Lomanno (37.22), 4:2 Nathan Lutz (47.29), 5:2 Bonello (48.57)
Ritten Sport Renault Trucks - HC Valpellice Arce 5:3 (1:1, 3:0, 1:2)
1:0 May (9.45), 1:1 Anthony Aquino (17.13), 2:1 Daccordo (29.53), 3:1 Bregenzer (35.51), 4:1 Tudin (38.46), 4:2 Iannone (51.25), 4:3 Iannone (53.29), 5:3 Johansson (59.59)
ha riposato: SG Cortina De Vilmont Champagne

29° giornata, Serie A, sabato 2 gennaio 2010
HC Interspar Bolzano - Ritten Sport Renault Trucks 1:31:3 (0:2, 1:0, 0:1)
0:1 Gruber (1.07), 0:2 Ansoldi (7.21), 1:2 Unterkofler (39.23), 1:3 Jacina (54.20)
red-orange Val Pusteria - SHC Fassa Salumi Levoni 6:0 (2:0, 2:0, 2:0)
1:0 Oberrauch (0.54), 2:0 Desmet (10.35), 3:0 Murray (37.00), 4:0 Oberrauch (38.09), 5:0 Sirianni (46.30), 6:0 Desmet (48.21)

SG Cortina De Vilmont Champagne - Generali Aquile FVG Pontebba 3:4 d.t.r. (1:1, 1:1, 1:1, 0:0)
1:0 Cullen (7.48), 1:1 McElroy (16.23), 1:2 Guerin (25.17), 2:2 Watson (29.16), 2:3 Guerin (50.25), 3:3 Krestanovich (56.22), 3:4 rigore decisivo: Raduns
HC Valpellice Arce - Supermercati Migross Asiago 1:2 (0:1, 0:0, 1:1)
0:1 Henrich (19.53), 0:2 Strazzabosco (45.22), 1:2 Luciano Aquino (53.33)
ha riposa: Tegola Canadese Alleghe
30° giornata, Serie A, lunedi 4 gennaio 2010
Supermercati Migross Asiago - HC Interspar Bolzano 3:4 d.t.r. (2:0, 0:1, 1:2, 0:0)
1:0 De Marchi (6.47), 2:0 De Marchi (9.46), 2:1 Wilde (28.41), 2:2 Jardine (42.42), 2:3 Corupe (50.05), 3:3 Matteo Tessari (54.44), 3:4 rigore decisivo: Riihijärvi
Tegola Canadese Alleghe - red-orange Val Pusteria 3:4 (0:3, 2:1, 1:0)
0:1 Helfer (0.29), 0:1 Sirianni (0.50), 0:3 Kelly (5.19), 0:4 Desmet (21.30), 1:4 Nicola Fontanive (24.36), 2:4 Faulkner (33.35), 3:4 Veggiato (59.54)
Ritten Sport Renault Trucks - SG Cortina De Vilmont Champagne 4:1 (0:0, 3:1, 1:0)
0:1 Sullivan (22.32), 1:1 Gruber (31.37), 2:1 Nemecek (32.48), 3:1 Tait (39.34), 4:1 Scelfo (57.16)
SHC Fassa Salumi Levoni - HC Vapellice Arce 1:0 (0:0, 1:0, 0:0)
1:0 Giudice (20.30)
ha riposato: Generali Aquile FVG Pontebba

Classifica Serie A dopo la 30° giornata
1. red-orange Val Pusteria 63 punti
2. Ritten Sport Renault Trucks 52
3. Supermercati Migross Asiago 48
4. SHC Fassa Salumi Levoni 45
5. HC Interspar Bolzano 42
6. Generali Aquile FVG Pontebba 31 (-1 partita)
7. Tegola Canadese Alleghe 27 (-1 partita)
8. HC Vapellice Arce 25
9. SG Cortina De Vilmont Champagne 24 (-1 partita)


By il Feffe … inviato di RaiBobo Hockey

CineBobo n° 60: Sherlock Holmes

Image Hosted by ImageShack.us
Sharlock Holmes
Voto 6 e 1/2

Regia: Guy Ritchie (ex-marito di Madonna)
Attori: Robert Downey Jr., Jude Law, Rachel McAdams, Mark Strong, Kelly Reilly
Genere: Azione, Mistero, Drammatico
Durata: 130 minuti
Produzione: Stati Uniti 2009


Un'avventura decisamente movimentata, vede come protagonisti Sherlock Holmes ed il suo fidato e fedele collega Watson. Vedremo l'ispettore sotto un aspetto decisamente diverso da quello che, nell'immaginario di tutti, é il classico Sherlock Holmes; potremo apprezzare le sue abilità nelle arti marziali e nella lotta mentre cerca di sconfiggere un nemico che trama contro l'Inghilterra...

Mah.. mai un film mi ha messo così in difficoltà. Che dire. Bel film ma con delle scelte discutibili. Certe scazzottate stile Marvel erano decisamente evitabili. Buona la scelta degli attori e anche alcune scelte cupe della regia sono decisamente apprezzabili. Molto soddisfatto di scenografia e di alcuni spunti stilistici ma resto dubbioso sul fatto che chi ha scritto questo film non ha mai fatto una scelta univoca. Ha mescolato del mistero simil vampiresco alla Twilight, dell'azione mista a effetti speciale molto fumettistica, della simil magia alla Illusionist. Mah! resto dubbioso.

Consigliato... a chi come noi non aveva alternative vista la penuria al cinema in questi giorni
Sconsigliato... a chi si aspettava il rituale .. ELEMENTARE WATSON

Ringrazio Google Turchet, Tommy e Nic35 per la visione. Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

Bobo Stadium 2

4 gennaio 2010

Seconda puntata della rubrica dedicata agli stadi più strani del mondo


Cocodrilos Sports Park è lo stadio del Caracas FC, ed è in Venezuela.
Nato vicino a una cava ora inutilizzata, ospita 4000 spettatori circa.
Permettetemi un' INQUIETANTE!

La prima campagna di RaiBobo

3 gennaio 2010

Ce l'ho contro coloro che hanno i "fuoristrada"

Quando si è educati!

2 gennaio 2010

Che cadodanno sarebbe senza...

1 gennaio 2010

...la Marcia di Radetzky dalla sala del Musikverein di Vienna