Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

CineBobo n° 127: Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve

23 agosto 2014

Image Hosted by ImageShack.us
Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve
Voto:7

Cast: Robert Gustafsson, Iwar Wiklander, David Wiberg, Mia Skäringer, Jens Hultén, Alan Ford, Ralph Carlsson, Bianca Cruzeiro, Sven Lönn, Simon Säppenen, David Shackleton, Georg Nikoloff
Regia: Felix Herngren
Genere: Commedia
Durata: 105 minuti
Produzione: Svezia 2013

Allan Karlsson, dopo una vita lunga e intensa, finisce in una casa di riposo, convinto ormai di essere giunto alla fine dei suoi giorni. Nonostante il suo stato di salute sia ancora ottimale, purtroppo la sua quotidianità è pervasa dalla noia. Pochi giorni prima del suo centesimo compleanno, evento a cui Allan non sembra minimamente interessato, l’uomo decide di fuggire dalla sua tediosa vita di tutti i giorni. Allan scappa dalla finestra della sua stanza e si ritrova coinvolto in una serie di eventi comici e inaspettati, tra i quali l’incontro con una gang di criminali, una serie di omicidi, una valigia piena di banconote, un elefante e un poliziotto incompetente. Per chiunque altro questi avvenimenti avrebbero rappresentato l’avventura di una vita, ma per Allan sono eventi del tutto ordinari. Malgrado il suo disinteresse per la politica e la religione, Allan non solo è stato testimone di alcuni degli eventi mondiali più importanti del XIX secolo, ma ne ha talvolta addirittura influenzato il corso. Nella sua vita sua rocambolesca ha persino dato un contributo fondamentale all’invenzione della bomba atomica, diventando amico intimo dei presidenti americani e dei dittatori russi. Per cento anni, Allan Karlsson ha percorso il mondo in lungo e in largo e adesso è di nuovo a piede libero.

Un film geniale, ironico ma allo stesso tempo violento nella denuncia verso il modo di gestire la vecchiaia nel mondo occidentale.
Tutto si incastra alla perfezione. Un gruppo di attori omogenei, ironici ma allo stesso tempo cinici, una storia lieve che strappa la risata ma che allo stesso tempo fa pensare su come e dove lasciamo gli anziani negli ultimi anni della loro vita.
Nota di merito per la scelta dell'ambiente molto consono allo storyboard da portare avanti

Consigliato... agli amanti dei nomi dell' Ikea
Sconsigliato... ai nonni in generale

Si ringrazia Michele per la visione. Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

0 commenti: