Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

ESC 2012 - La bravura e la pazzia

31 maggio 2012

Come promesso comincia la nostra panoramica sull'ESC 2012, l'Eurovision Song Contest, il festival dell'Eurovisione andato in scena la scorsa settimana.
Da oggi a domenica vi presenteremo le canzoni che più ci hanno impressionato o spaventato.

Oggi due chicche. La prima canzone che vi presento è di Rona Nishliu, si intitola Suus e vi prego di apprezzare il lievissimo sforzo vocale.

Qui si nota una certa bravura anche se viene da chiedersi chi l'ha vestita da protagonista di Star Trek.

Fatico a trovare la bravura in Mr. Lordi, ex concorrente per la Finlandia all'ESC 2006 che quest'anno ha letto i risultati del televoto per il suo stato. Che dire!

45500

30 maggio 2012

Oggi Raibobo.it si ferma.
Preferisce il silenzio.
Deve suonare solo il rumore dei tasti dei vostri cellulari

Insieme a Tuttoilcalcioblog.it vi chiediamo di usare il 45500 per donare via SMS o fisso 2€ alle vittime del terremoto.

Ricordiamo, infine, che la donazione riguarda l’intera cifra (2€) e che basta anche un SMS senza alcun testo al numero breve per far arrivare il proprio contributo. Il ricavato verrà versato sul Fondo della Protezione Civile.

Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari: TIM, Vodafone, WIND, 3, Poste Mobile, CoopVoce, Tiscali e Noverca; sarà sempre di 2 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, TeleTu e Tiscali.

Pesci veneti

29 maggio 2012


Oscar's Oasis 13

28 maggio 2012

Cercavo amore

27 maggio 2012

Qui rischio di scatenare critiche visto che per anni ho sputato sul piatto dei reality show e dei talent.
Aborro a priori tutti le storie gossippare relative alla cantante di questa canzone e tutto quello che ci sta attorno (Amici, Marie ecc..)
Fatta questa doverosa premessa la canzone di questa domenica è di Emma Marrone.
Il titolo è "Cercavo amore"; se non ricordo male è la colonna sonora dello spot della macchina che si vede nel video...
A me la canzone piace quindi oggi va così! Io lavoro anche oggi ma voi cercate di passare una buona domenica.

Ma quanto è lungo l'intro di sto video....

CineBobo n° 96: The Rum Diary - Cronache di una passione

26 maggio 2012

Image Hosted by ImageShack.us
The Rum Diary - Cronache di una passione
Voto: 5 e 1/2

Cast: Johnny Depp, Aaron Eckhart, Michael Rispoli, Amber Heard, Richard Jenkins, Giovanni Ribisi, Amaury Nolasco, Marshall Bell
Genere: Drammatico
Durata: 120 minuti
Produzione: Stati Uniti e Porto Rico, 2008

Tratto dal primo romanzo di Hunter S. Thompson, Diario del desiderio (The Rum Diary) racconta la storia del giornalista free lance Paul Kemp (Johnny Depp). Stanco della confusione e della follia di New York e delle pesanti convenzioni sociali dell'America negli ultimi anni di Eisenhower, Kemp si trasferisce a Puerto Rico per scrivere su un quotidiano locale, The San Juan Star, diretto da Lotterman (Richard Jenkins). Paul si adegua volentieri ai ritmi rilassati dell'isola e all'abitudine di bere continuamente rum. Incontra Chenault (Amber Heard), una bellissima americana del Connecticut della quale si invaghisce, fidanzata con Sanderson (Aaron Eckhart), ricco uomo d'affari implicato in loschi investimenti immobiliari. Sanderson è deciso a trasformare l'incontaminata Puerto Rico in un paradiso capitalistico a disposizione dei ricchi ed assume Kemp allo scopo di fargli scrivere in favore del suo progetto. A quel punto Kemp ha di fronte a sé una scelta: deve decidere se usare le sue parole per sostenere il corrotto uomo d'affari o per attaccarlo.

Partiamo con una precisazione: Johnny Depp fu grande amico di Thompson, tanto che alla sua morte, sette anni fa, fu lui a disperderne le ceneri e ad organizzare una grande festa in suo onore. E’ sempre lui poi che si è preoccupato di far diventare un film questo suo romanzo semi biografico e quasi postumo (fu scritto negli anni ‘60 e fu pubblicato solo a fine ‘90, dopo il successo del film di Gilliamç il titolo italiano è Cronache del rum) vestendo le parti del produttore ed affidando regia e sceneggiatura a Bruce Robinson.
Fatta questa premessa il film è senza spina dorsale. Qualche scena, splendida scenografia, ma nulla di più. Partiamo da Jonny Deep che senza la caratterizzazione da dannato mezzo pazzo non comunica tanto, risulta a mala pena simpatico. Poi la regia è molto scollegata, sembra più un insieme di scene spesso in conflitto fra di loro.Non si salva praticamente nulla, nemmeno il cast altisonante!
L'unica cosa che tiene lo spettatore sulla poltrana è la speranza di finire a fare la stessa vita del protagonista.

Consigliato... agli amanti dell'atmosfera caraibica.
Sconsigliato... agli astemi

Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

Lo voglio anche io....

24 maggio 2012

Su consiglio di Pol

Il lancio del disco

23 maggio 2012

Un nuovo sport olimpico

Scopamici

22 maggio 2012


Oscar's Oasis 12

21 maggio 2012

Payphone

20 maggio 2012

Questo è l'ultimo singolo della premiata ditta Maroon 5, che con la collaborazione di Wiz Khalifa hanno realizzato questa estiva Payphone.
Buona domenica da Raibobo.it

CineBobo n° 95: I tre moschettieri

19 maggio 2012

Image Hosted by ImageShack.us
I tre moschettieri
Voto: 6 e 1/2

Cast: Milla Jovovich, Orlando Bloom, Logan Lerman, Matthew MacFadyen, Christoph Waltz, Ray Stevenson, Mads Mikkelsen, Juno Temple, Luke Evans, James Corden
Genere: Azione, Avventura
Durata: 110 minuti
Produzione: Germania 2011
Dal classico romanzo di Alexandre Dumas, arriva sul grande schermo una nuova versione dell'avventura d'azione I tre moschettieri, concepita e girata con un 3D all'avanguardia. Sono conosciuti come Porthos, Athos e Aramis, tre combattenti d'elite che servono il Re di Francia come i suoi migliori moschettieri. Dopo aver scoperto una cospirazione per rovesciare il trono, i moschettieri si imbattono in un giovane aspirante eroe, D'Artagnan, e lo prendono sotto la loro ala protettiva. Insieme, i quattro affrontano una pericolosa missione per far luce sul complotto che minaccia la Corona, ma anche il futuro dell'Europa.

Il film si lascia ben vedere: lo definirei come un ibrido tra il Pirata dei Caraibi con qualche spolveratina di fantasy.
Nulla da eccepire su scenografia e effetti speciali, e nemmeno sulla storia perchè il vincolo con il romanzo di Dumas è ben saldo.
Buona la scelta dei protagonisti con una nota di merito per Orlando Bloom.
Se dobbiamo passare alla matita rossa, forse c'è da sottolineare un'eccessiva banalizzazione in alcuni passaggi della narrazione e una scelta stilistica orientata verso il 3D che personalmente non apprezzo

Consigliato... agli amanti del genere supereroi/Marveliani
Sconsigliato... a chi non sopporta il 3D

Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

Sala Ovale: sLEGAti

18 maggio 2012

Tosi non è la Lega, e la Lega non è Tosi. Potrebbe sembrare un gioco di parole, ma è il meglio che si possa dire per commentare il risultato del partito fondato da Umberto Bossi alle ultime amministrative. E' stato un crollo, e non può bastare qualche feudo lombardo-veneto (più veneto che lombardo) a cambiare il quadro della situazione. Non può bastare neanche la grande, netta e abbastanza scontata vittoria di Flavio Tosi a Verona. Lui rappresenta una Lega più istituzionale, parla poco (e malvolentieri) di Padania, è ospite quasi fisso da Gad Lerner. Tosi voleva fare la lista personale, il partito gli aveva detto no, lui rispose che ne sarebbe fregato e alla fine via Bellerio diede il via libera. Risultato? La lista Tosi ha preso più del 30 per cento dei voti, la Lega Nord il 10. La sua, insomma, è una vittoria personale. I primi mesi del 2012 sono stati un annus horribilis per i verdi padani: cerchi magici, raduni stregoneschi, sedute spiritiche nella mansarda di Gemonio, con sotto il vecchio e stanco leader dormiente. Dicevano di essere i migliori, i puri, le vergini sacre della politica. Gli altri erano tutti ladri. Loro no, intonsi e immacolati. E poi invece si scopre che ci sono cassaforti, conti in Tanzania, tesorieri affascinanti dai diamanti, cartelline con l'iscrizione "The Family". Poi c'è lui, Renzo Bossi detto il Trota, che usava l'autista personale (della Lega) come un bancomat, che si faceva portare in Slovacchia per partecipare a una festa, che trattava tutti dall'alto in basso e che millantava sui suoi studi londinesi. Anche su quelli albanesi, a dire il vero, visto che dal vaso di Pandora padano è saltato fuori pure un certificato di laurea albanese che il Trota avrebbe voluto farsi dare prima ancora di essersi diplomato. Servono commenti? No. Ma non è finita qui, perché la saga non può che concludersi con lei, la dama nera, la zarina, la badante di Bossi: Rosangela Mauro detta Rosi, leader del SinPa, il fantomatico sindacato padano. Meridionale, è riuscita a conquistarsi sempre più spazio attorno al clan Bossi, tanto da diventare (grazie a questo e solo a questo) addirittura vicepresidente del Senato. Poi, però, tutto si è squagliato. Le magagne a lungo nascoste sono esplose, tutte contemporaneamente, devastando un partito che volava a più del 10 per cento su scala nazionale e dando l'occasione all'ambiguo, ambitissimo Maroni di fare piazza pulita e di purgare le mele marce. Più che con l'addio di Berlusconi, che comunque rappresentava una scheggia impazzita della politica che non avrebbe lasciato semi sul terreno, si può dire che la Seconda Repubblica va in soffitta con la fine mesta e dolorosa della Lega.  Anche se dovesse rialzarsi e riprendersi, non sarebbe più la stessa cosa. Non sarebbe più quella delle ampolle del dio Po e dell'acqua raccolta nelle sacre sorgenti del dio Monviso.

Spreadddd


Lampada fetish

17 maggio 2012


Storie di carta

16 maggio 2012

La freddura del martedì

15 maggio 2012


Oscar's Oasis 11

14 maggio 2012

Next to me

13 maggio 2012

La canzone di questa domenica è di una cantante emergente nel panorama internazionale.
Lei è Emeli Sandè, scozzese, e questo è il suo singolo attualmente on air e molto orecchiabile, dal titolo "Next to me"

CineBobo n° 94: Act of valor

12 maggio 2012

Image Hosted by ImageShack.us
Act of valor
Voto: 6--

Cast: Alexander Asefa, Jeffrey Barnachea, Kenny Calderon, Rual Canizales II, Drea Castro, Sam Cespedes
Regia: Mike McCoy, Scott Waugh
Genere: Azione
Durata: 111 minuti
Produzione: Stati Uniti 2012
Una missione per liberare un agente della CIA rapito svela per caso una trama agghiacciante, con conseguenze potenzialmente inimmaginabili, e una squadra scelta tra le élite delle forze armate, un gruppo di guerrieri ad altissimo addestramento, viene inviata in missione top-secret. I valorosi uomini del Plotone "Bandito" cominciano una corsa contro il tempo da un punto caldo del mondo all'altro in una missione che si allargherà sempre di più.

Su questo film pesa innanzitutto il problema del product placement, nel senso che sono troppo appariscenti i riferimenti all'ambiente del videogame, specie nella scelta delle inquadrature.
Per il resto il film è piattissimo, con una storia intrisa di sudore patriottico americano e veramente poco altro.
Raggiunge una stentata sufficienza solo perchè la narrazione è complessivamente uniforme o almeno evita allo spettatore il più classico dei pisolini: vorrei usare il termine coinvolgente ma non vorrei esagerare.
Interpretazione ordinaria, scenografia e sceneggiatura accettabile, nulla degno di essere ricordato negli annali della filmografia moderna

Consigliato... agli amanti degli sparatutto
Sconsigliato... ai cospirazionisti antiamericani

Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

I voti della Lega

11 maggio 2012


Come creare un video per MTV

10 maggio 2012

Questa canzone è già passata su Bobo Music... ma molti complimenti a chi ha prodotto questo video

Io voglio questo terrazzo

9 maggio 2012


Rivoglio i Neri per caso

8 maggio 2012

Oscar's Oasis 10

7 maggio 2012

Summer paradise

6 maggio 2012

Anche questa domenica sono al lavoro.. quindi per distrarmi propongo della musica di cui sentiremo parlare per un bel pezzo! Loro sono i Simple Plan, una band Canadese molto teen, e duettano con quello stinco di santo di Sean Paul in "Summer Paradise"

CineBobo n° 93: Bad teacher, una cattiva maestra

5 maggio 2012

Image Hosted by ImageShack.us
Bad teacher: una cattiva maestra
Voto: 6/7
Cast: Cameron Diaz, Lucy Punch, Jason Segel, Justin Timberlake, Phyllis Smith, John Michael Higgins, Jillian Armenante, Kathryn Newton
Regia: Jake Kasdan
Genere: Commedia
Durata: 90 minuti
Produzione: Stati Uniti 2011
Elizabeth Halsey (Cameron Diaz) è un’insegnante che merita davvero l’insufficienza. E’ sboccata, spietata e decisamente inadatta. Beve, se la spassa e non vede l’ora di sposarsi e lasciare il suo lavoro di insegnante di scuola media. Quando viene scaricata dal fidanzato decide di conquistare un supplente ricco e bello (Justin Timberlake) – entrando in competizione con una collega molto energica e determinata, Amy (Lucy Punch) – ma si ritrova a dover respingere gli approcci di un insolente insegnante di educazione fisica (Jason Segel). Gli stravaganti piani di Elizabeth e le loro burrascose conseguenze sconvolgeranno gli studenti, i colleghi e perfino lei stessa.

Per essere una commediola molto molto frivola si lascia ben vedere.
La scelta di Cameron Diaz nel ruolo della cattiva maestra è azzeccatissima, Justin Timberlake si cala bene nel personaggio figo e sfigatello.
Impreziosisce la storia la scelta dello stravolgimento finale dove i cattivi escono vincitori.
Ci sono dei frangenti di eccessiva volgarità, ma mantenuta sempre nei limiti e questo premia una pellicola che partiva come l'ennesimo American Pie ma riesce a distinguersi e ad accattivarsi lo spettatore.
Nel complesso un film consigliatissimo per passare una serata alternativa e col sorriso sulle labbra.

Consigliato... a chi aveva la maestra cessa alla scuola elementare.
Sconsigliato... a Maristella Gelmini

Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

Un piccolo sogno

4 maggio 2012

Il 1° Maggio mi sono tolto una piccola grande soddisfazione: essere al fianco di uno dei radiocronista di Tutto il calcio minuto per minuto.
Allo Stadio Euganeo di Padova era in scena il match di Serie B Padova-Sassuolo e grazie alla gentilezza di Massimo Zennaro, inviato di Radio Rai, ho solcato la soglia di una tribuna stampa e della cabina commento.
Tutte le foto della splendida giornata le trovate sul sito tuttoilcalcioblog.it o seguendo QUESTO LINK

Termo-lampi-one


Giustizia divina

3 maggio 2012


Ingegneristica...

2 maggio 2012


Buona festa dei lavoratori

1 maggio 2012

Uno dei post più politici degli ultimi anni di Raibobo.it, ma la canzone mi strapiace