Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

Bobo Hockey : L'inizio della stagione

19 settembre 2009


Hockey: Inizia la stagione
Supercoppa 2009: Finalmente RENON; i Ritten Buam vincono il primo trofeo della loro storia
Dopo 6 finali perse (tre campionati, due Coppa Italia e una supercoppa) il Renon Renault Trucks si aggiudica il primo trofeo della sua storia conquistando la “Ratiopharm Supercoppa” 2009; una vittoria dal sapore speciale perché a farne le spese è stato il rivale storico del Renon: i campioni d’Italia dell’HC Bozen Foxes; i ragazzi di Collalbo avevano perso le precedenti tre finali disputate (campionati 2008 e 2009 e la Coppa Italia 2009) proprio contro i cugini del capoluogo. I campioni d’Italia in carica hanno confermato all’80% il blocco italiano della scorsa stagione con le sole partenze di Luca Ansoldi in direzione Collalbo e dei giovani fratelli Bernard: Andreas (portiere) in Filandia e Anton (attaccante) negli States; a sostituire Andreas come backup di Hakkinen è arrivato l’ex golie del Valpellice Mark Demetz. Nel reparto stranieri sono rimasti in biancorosso Kenny Corupe (CAN), ormai sempre più leader della squadra, il portiere Pasi Hakkinen (FIN), Ryan Jardine (CAN) e Fraser Clair (CAN), l’ultimo arrivato nella scorsa stagione ma che molto ha contribuito alla conquista del tricolore n° 18; le novità sono rappresentate dall’ex scoiattolo cortinese Martin Wilde (SWE), da Swah Mather (CAN) che scende proprio dall’altopiano di Collalbo e da Juha Riihijärvi (FIN); Ray Di Lauro e Jonathan Pittis hanno passaporto italiano quindi non vengono considerati come stranieri. Nuovo è anche l’allenatore: la coppia Halle – Dumont hanno lasciato all’esperto canadese Jamie Bartman la guida delle volpi biancorosse
In casa Ritten Buam invece c’è stato un bel po’ di stravolgimento in campo stranieri: oltre a Shaw Mather (CAN) anche l’altro gemello del goal Mark Smith (CAN) ha lasciato l’altopiano per ritornare in Galles nei Cardiff Devils ove aveva già giocato nel 2006;con loro hanno lasciato la compagnia anche Kaspars Astashenko (LAT), Scott Misfud (CAN), Nicolas Corbeil; a rinnovo della legione straniera dei Ritten Baum sono giunti : Ashley Tait (CAN), l’ex civetta Dusty Jamieson (CAN), Grag Jacina (CAN), Zigla Pavlin (SLO) e Scot May (CAN) che in ultima ha sostituito Mike Bayrack (CAN); le uniche conferme sono state quelle del portiere Fredric Cloutier (CAN), di Jan Nemecek (CEC) e Dan Tudin (CAN). In casa italia è molto triste la partenza dal nostro campionato di “Le Roi” Giulio Scandella, anche se per lui l’esperienza nella massima liga svedese con il Rogle sarà un bel trampolino di lancio magari in chiave NHL; comunque per il blocco italiano,a parte Ivan Demetz che rientra a casa nel Ghardenia (a sostituirlo sarà Luca Ansoldi), sono arrivate tutte conferme. Coach Ron Ivany squalificato fino a novembre per le polemiche legate al finale di campionato scorso deve lasciare la panchina al suo secondo, l’ex gloria gardenese Herbert Frisch…
Alle 20.30 il capo arbitro Luca Cassol ha scodellato il puck per il primo “face off” ufficiale di questa nuova stagione…ed è stato subito Bolzano: Cloutier salva per ben due volte su Riihijärvi; il Renon esce a fatica ma al 10.44 Jacina dopo un bel uno due con Tudin insacca la gabbia di Hakkinen e porta in vantaggio i Ritten Buam; la reazione del Bozen è timida e alla fine di drittel gli animi si accendono; nel periodo centrale le volpi biancorosse premono sull’acceleratore e sia Egger, sia Ramoser e una staffilata di Mather impegnano Cloutier in autentici miracoli; Zizzer si mangia un pareggio facile solo davanti al golie del Renon…i padroni di casa però come nella prima frazione escono lentamente e prima Nemecek e poi la coppia Ansoldi – Jamieson manifestano le abilità anche di Hakkinen. Quando però sembra che la frazione si debba concludere a reti inviolate in difesa Wilde scivola e regala il puck a Jacina; dentro per Tudin ed è 2 a 0 a meno 3 secondi dalla sirena. Nel terzo il Renon ha un break iniziale da favola e prima Ansoldi (40.39) con una staffilata dalla blu e poi Jamieson (41.03) dopo una combinazione Tait – May portano a 4 le reti in casa Ritten. Il Bolzano sembra stordito e il gioco lascia spazio al nervosismo. Al 52.35 la luce sia accende in casa Bolzano e il trio Corupe – Mather - Clair estrae dal cilindro magico un azione stupenda con Clair che realizza evitando lo “shot out” (goal inutile, ma è il più bello della serata); poco dopo Riihijärvi potrebbe riaprire l’incontro ma Cloutier para; a 30 secondi dal termine, con Hakkinen fuori, ancora Jacina chiude il match con l’empty net goal…poi esplode la gioia in casa Ritten Buam …
Ora ancora un po’ di pre season …sabato 26 inizia il 76° campionato…RaiBobo ci sarà …

Hockey is my life … by IL FEFFE inviato di RaiBobo Hockey

0 commenti: