Questa è RTCB radio, la web-radio che raccoglie tutte le produzioni di www.raibobo.it e www.tuttoilcalcioblog.it
Info aggiuntive sulla licenza musicale
Info e segnalazioni all'indirizzo mail radio@raibobo.it

Io fra tanti

31 agosto 2014

Questa settimana vi dedichiamo una canzone di una delle regine della musica italiana.
Tocca a Giorgia, all'ennesima hit della sua carriera.

Buona domenica da Raibobo.it

Halfbike

30 agosto 2014



TRAVAGLIO

29 agosto 2014



Freddura colta

28 agosto 2014



Collane

27 agosto 2014




Pazzo per il telecomando

26 agosto 2014



Freddura del Lunedì

25 agosto 2014



Stay with me

24 agosto 2014

La canzone di questa domenica è di Sam Smith, un giovante cantante britannico, prima collaboratore con il gruppo dei Disclosure ma che ha raggiunto recentemente il successo con questo pezzo.

La sua storia è particolarmente toccante perchè soffre di un disturbo ossessivo compulsivo e come si evince dal pezzo ha un carattere particolarmente fragile.

Ecco il pezzo con cui Raibobo.it vi augura buona domenica


CineBobo n° 127: Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve

23 agosto 2014

Image Hosted by ImageShack.us
Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve
Voto:7

Cast: Robert Gustafsson, Iwar Wiklander, David Wiberg, Mia Skäringer, Jens Hultén, Alan Ford, Ralph Carlsson, Bianca Cruzeiro, Sven Lönn, Simon Säppenen, David Shackleton, Georg Nikoloff
Regia: Felix Herngren
Genere: Commedia
Durata: 105 minuti
Produzione: Svezia 2013

Allan Karlsson, dopo una vita lunga e intensa, finisce in una casa di riposo, convinto ormai di essere giunto alla fine dei suoi giorni. Nonostante il suo stato di salute sia ancora ottimale, purtroppo la sua quotidianità è pervasa dalla noia. Pochi giorni prima del suo centesimo compleanno, evento a cui Allan non sembra minimamente interessato, l’uomo decide di fuggire dalla sua tediosa vita di tutti i giorni. Allan scappa dalla finestra della sua stanza e si ritrova coinvolto in una serie di eventi comici e inaspettati, tra i quali l’incontro con una gang di criminali, una serie di omicidi, una valigia piena di banconote, un elefante e un poliziotto incompetente. Per chiunque altro questi avvenimenti avrebbero rappresentato l’avventura di una vita, ma per Allan sono eventi del tutto ordinari. Malgrado il suo disinteresse per la politica e la religione, Allan non solo è stato testimone di alcuni degli eventi mondiali più importanti del XIX secolo, ma ne ha talvolta addirittura influenzato il corso. Nella sua vita sua rocambolesca ha persino dato un contributo fondamentale all’invenzione della bomba atomica, diventando amico intimo dei presidenti americani e dei dittatori russi. Per cento anni, Allan Karlsson ha percorso il mondo in lungo e in largo e adesso è di nuovo a piede libero.

Un film geniale, ironico ma allo stesso tempo violento nella denuncia verso il modo di gestire la vecchiaia nel mondo occidentale.
Tutto si incastra alla perfezione. Un gruppo di attori omogenei, ironici ma allo stesso tempo cinici, una storia lieve che strappa la risata ma che allo stesso tempo fa pensare su come e dove lasciamo gli anziani negli ultimi anni della loro vita.
Nota di merito per la scelta dell'ambiente molto consono allo storyboard da portare avanti

Consigliato... agli amanti dei nomi dell' Ikea
Sconsigliato... ai nonni in generale

Si ringrazia Michele per la visione. Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

Matitona

22 agosto 2014



Il mio sogno: la 500 miglia

21 agosto 2014



Characters 4 - L'uomo indistruttibile

20 agosto 2014

Torna Federico Buffa e i suoi Characters


Precedenti Puntate
01 Inventore Calcio Balilla
02 La Parigi Roubaix
03 Il grande Torino
04 L'uomo indistruttibile

Il mio nuovo armadio

19 agosto 2014



Povero Gesù

18 agosto 2014



Love runs out

17 agosto 2014

La canzone di questa settimana è un pezzo degli One Republic, gruppo statunitense, esploso nel 2007 e qualche anno dopo in Italia con If I lose myself.

Questa è l'ultima hits targata 2014 con cui Raibobo.it vi augura buona domenica!



CineBobo n° 125: Storia di una ladra di libri

16 agosto 2014

Image Hosted by ImageShack.us
Storia di una ladra di libri
Voto: 6+

Cast: Geoffrey Rush, Emily Watson, Sophie Nélisse, Kirsten Block, Ben Schnetzer, Joachim Paul Assböck, Heike Makatsch, Roger Allam
Regia: Brian Percival
Genere: Drammatico
Durata: 131 minuti
Produzione: USA 2014
 Il film racconta una storia commovente e ricca di emozioni ambientata nella Germania della Seconda Guerra Mondiale. Protagonista è Liesel (Sophie Nélisse), una vivace e coraggiosa ragazzina affidata dalla madre incapace di mantenerla, ad Hans Hubermann (Geoffrey Rush), un uomo buono e gentile, e alla sua irritabile moglie Rosa (Emily Watson). Scossa dalla tragica morte del fratellino, avvenuta solo pochi giorni prima, e intimidita dai "genitori" appena conosciuti, Liesel fatica ad adattarsi sia a casa che a scuola, dove viene derisa dai compagni di classe perché non sa leggere. Con grande determinazione, è tuttavia decisa a cambiare la situazione e trova un valido alleato nel suo papà adottivo che, nel corso di lunghe notti insonni, le insegna a leggere il suo primo libro, Il manuale del becchino, rubato al funerale del fratello. L'amore di Liesel per la lettura e il crescente attaccamento verso la sua nuova famiglia si rafforzano grazie all'amicizia con un ebreo di nome Max (Ben Schnetzer) che i suoi genitori nascondono nello scantinato e che condivide con lei la passione per i libri incoraggiandola ad approfondire le sue capacità di osservazione. Altrettanto importante diventa l'amicizia con un giovane vicino di casa, Rudy (Nico Liersch), che prende in giro Liesel per la sua mania di rubare i libri ma intanto si innamora di lei.

Mah. Questo film mi lascia molto perplesso. A caldo ho definito il film un ottimo prodotto da prima serata da Rai 1. Il tema dell' olaocausto è trattato nella sua durezza, in un rimbalzare di innocenza fanciullesca e durezza nazista.
Ci sono alcune scelte alquanto discutibili: la voce fuori campo che sembra slegata dal resto, il finale molto precipitoso, una narrazione a tratti buonista, ovattata e il passaggio fondamentale del furto di libri che non trova il giusto spazio nella storia
Splendida come sempre l'interpretazione di Geoffrey Rush, un attore di un livello talmente superiore da staccare sul resto del cast.


Consigliato... ai fan di Geoffrey Rush
Sconsigliato... agli austriaci vecchissimo stampo.

Si ringrazia Michelangelo per la visione. Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

Teiera coreana

14 agosto 2014



8 anni dopo

13 agosto 2014

Arieccoce.
Sono passati 8 anni dall' apertura di questo sito e siamo ancora qui a raccontarcela. Decisamente sorprendente la cosa!
Oggi Raibobo.it e chi vi scrive festeggiano l'anniversario di nascita.
E lo festeggiano con una la frase scritta in uno dei regali che abbiamo ricevuto da un carissimo amico.

 

Che orrore

12 agosto 2014



Grande pennello

11 agosto 2014



Gabriel

10 agosto 2014

Oggi andiamo indietro di moltissimi anni.
Anno 2001, loro sono i Lamb, un due di Manchester che si ricorda forse solo per questo pezzo.
Buona domenica da Raibobo.it


CineBobo n° 124: Delivery man

9 agosto 2014

Image Hosted by ImageShack.us
Delivery man
Voto: 6/7

Cast: Vince Vaughn, Chris Pratt, Cobie Smulders, Andrzej Blumenfeld, Simon Delaney, Bobby Moynihan, Dave Patten, Adam Chanler-Berat, Britt Robertson
Regia: Ken Scott
Genere: Commedia
Durata: 105 minuti
Produzione: USA 2014
 David Wozniak, un uomo affabile ma che non è mai riuscito a realizzarsi nella vita scopre di avere ben 553 figli frutto di una donazione a un banca del seme fatta in modo anonimo 20 anni prima. In debito con la mafia e rifiutato dalla sua fidanzata incinta, si trova a dover decidere se svelare o meno la sua identità dopo che 142 dei suoi figli hanno intentato una causa per conoscere l'indentità del padre. Così David si imbarca in un viaggio che lo porta a scoprire non solo se stesso ma anche il padre che potrebbe diventare. Remake di "Starbuck - 533 figli e ...non saperlo" diretto dallo stesso regista Ken Scott.

Per essere una commediola si lascia ben vedere.
Non aspettatevi risate a crepapelle ma nemmeno delle volgarità in stile American Pie.
Fa parte di quella commediola alla fine quasi strappalacrime che vuole farti ridere senza cadere in volgarità e magari anche inserire un minimo di messaggio sociale.
Forse meritava un cast più consistente perchè quello che vediamo manca di spessore.
Comunque meritevole

Consigliato... agli amanti della fecondazione artificiale
Sconsigliato... ai macellai

Si ringrazia Giovanna per la visione. Il riassunto della trama è a cura di FilmUp.

Bimbo snodabile

8 agosto 2014



L'acqua calda

7 agosto 2014



Characters 3 - Il grande Torino

6 agosto 2014

Torna Federico Buffa e i suoi Characters


Precedenti Puntate
01 Inventore Calcio Balilla
02 La Parigi Roubaix
03 Il grande Torino

La spiaggia e internet

5 agosto 2014



Buona estate

4 agosto 2014



All of me

3 agosto 2014

Questa domenica vi propongo un pezzo John Legend datato 2013.
Buona domenica da Raibobo.it


Sicurezza sul lavoro

2 agosto 2014